Uscire dai debiti. Evitare i debiti fiscali.

agosto 23, 2012 | Fare impresa

Nelle tre puntate precedenti, abbiamo ampiamente descritto nelle varie componenti come nel business che si porta avanti, perché occorre imparare a gestire il proprio bilancio attentamente e come siano talvolta sufficienti anche solo uno o due anni di bilanci negativi nel corso di un periodo economico di per sè non favorevole, per poter affondare un'impresa che invece da decenni opera con successo nel proprio settore e dispone di un elevato livello di affidabilità.

Uscire fuori da un indebitamento pesante, oggi, è più che mai difficile anche perché alcuni creditori applicano tassi d'interesse tali da non permettere una piano di rientro, con la conseguenza di andare a 'strangolare' l'impresa che è già in difficoltà.

Una delle principali ragioni di indebitamento delle piccole e medie imprese in particolare, è data da quegli accumuli che derivano da un insieme di mancati pagamenti verso alcuni soggetti quali : INPS; Agenzie delle Entrate ed Equitalia.

Si tratta purtroppo di Enti e società che godono di una normativa privilegiata e che permette loro una serie di vantaggi rispetto ad altri creditori e nel caso di Equitalia nello specifico, parliamo di una società di riscossione organizzata veramente bene (nel senso dell'efficacia.)

Quindi, accumulare debiti nei confronti di questo soggetti, in particolare in un momento in cui manca la liquidità ed il fatturato langue, significa : ipotecare il futuro dell'attività.

E' quasi impossibile per una piccola e media impresa uscire fuori da un indebitamento che si protrae nel corso di tre anni consecutivi con questa società di recupero crediti pubblici. Talvolta, già dopo due anni di debiti accumulati, le probabilità di uscirne indenni, si fa difficile.

 Fare delle scelte.

Per un imprenditore, è doveroso attuare delle scelte.

Lo abbiamo detto e lo ripetiamo.

Dopo un primo anno di debiti accumulati con soggetti previdenziali e tributari, bisogna provvedere ai tagli ed ai ridimensionamenti dei costi immediatamente.

Chi non si è adattato (la maggior parte dei piccoli e medi imprenditori) a questa regola, è entrato in un girone dantesco dal quale in pochi alla fine hanno la possibilità di uscirne fuori con un'impresa ancora sana ed integra.

Inoltre, le ripercussioni sull'impresa di questi debiti a causa degli elevati interessi e dei vincoli che pongono all'attività stessa vanno a :

ridurre la possibilità dell'impresa di poter accedere a finanziamenti;

rischio pignoramenti e blocco di conti correnti, con la conseguenza che l'attività si ferma completamente;

vincoli e conseguenze psicologiche che non consentono all'imprenditore di disporre della serenità per continuare a gestire la propria attività e trovare nuove strade e soluzioni;

impossibilità di poter accedere a gare ed appalti pubblici nel caso di indebitamento verso entri previdenziali;

altro.

Per concludere l'argomento cominciato con la prima puntata.

In un momento di crisi in cui per buona parte delle attività non ci sono certezze nelle entrate, intese sia come fatturato che per i tempi dei pagamenti ricevuti, non è possibile accumulare debiti.
Questa regola, se non rispettata, può diventare il problema maggiore!

Articoli correlati:

  • Mettersi in proprio con successo : evitare l’indebitamento eccessivo!Mettersi in proprio con successo : evitare l’indebitamento eccessivo!   Uno dei problemi principali delle aziende italiane ad ogni livello : piccole, medie e grandi è il continuo e massiccio utilizzo (e talvolta errato) accesso al […]
  • Uscire dai debiti. Pagare a stralcioUscire dai debiti. Pagare a stralcio Il livello di indebitamento delle imprese, dei professionisti e di ogni operatore economico ha raggiunto quote eccezionali in questi ultimi tempi in concomitanza con l'acuirsi della crisi […]
  • Non pagare i debiti. Uscire dai debiti.Non pagare i debiti. Uscire dai debiti. Nel corso della prima parte abbiamo visto come il contesto economico (e sociale) stia mutando e lo stesso sta accadendo anche per quanto riguarda l'atteggiamento degli imprenditori e […]
  • Errori imprenditoriali. Fare debiti per coprire altri debiti.Errori imprenditoriali. Fare debiti per coprire altri debiti. E' ben noto a tutti che una buona gestione aziendale è il frutto di un equilibrio fra le varie componenti del bilancio. Il cash flow (il flusso di cassa), cioè, il flusso dei soldi che […]
  • Non fare debiti. Uscire dai debiti.Non fare debiti. Uscire dai debiti. Nella prima parte, abbiamo presentato il caso di un'impresa che accresce il suo indebitamento a causa di una serie di problemi di gestione ed anche di difficoltà legate al business […]
  •  Uscire dai debiti! Uscire dai debiti! 'Non tutte le ciambelle riescono con il buco'! E non tutte le imprese hanno successo ed anche quando lo ottengono, non è per sempre! Queste enunciazioni semplici e 'popolari', ci aiutano […]

Altri articoli :