Aprire un negozio softair. Aprire un’attività nel settore softair.

settembre 3, 2012 | Fare impresa

Il softair è diventato uno sport o meglio un’attività ludica che riesce ad attirare un numero sempre più ampio di appassionati di tutte le età.

Non c’è regione o provincia che non abbia il suo numero ampio di appassionati e fedeli praticanti che nel tempo diventano degli esperti ed utilizzatori delle varie attrezzature e materiale che in questa attività vengono usate.

 

Che tipo di business è il softair?

Il giro di affari di questa disciplina, si concentra prevalentemente nel commercio di armi, attrezzature, abbigliamento e materiale vario che viene impiegato nel corso dell’attività.

Chi sono i compratori e gli utilizzatori?

In questa disciplina si incontrano persone di ogni estrazione sociale, età, sesso, area di provenienza geografica.

Significa cioè che il mercato si rivolge ad una platea enorme di utilizzatori che non sempre è facile segmentare nella maniera tradizionale in cui si è abituati negli altri settori.

Aprire un negozio di softair.

Aprire un negozio di soft air è il sogno di tanti appassionati ma al di là dell’entusiasmo, occorre verificare alcune cose :

  • la localizzazione. Ci sono già parecchi negozi e rivendite di questi prodotti. Bisogna capire come è organizzata nella nostra zona la concorrenza e quindi l’offerta nel settore softair ;

  • i prodotti. Esistono varie tipologie di clienti e quindi, anche l’esigenza è diversa. Alcuni utilizzatori esperti richiedono prodotti più complicati, altri puntano decisamente al low cost. Anche le differenti marche e soluzioni rispondono appunto a queste necessità;

  • il prezzo. E’ forse il fattore che maggiormente influisce sul successo dell’attività. Gli esperti ma anche i principianti conoscono i costi relativi alle varie soluzioni ed il rischio di risultare poco competitivi è sempre presente;

  • la promozione. Farsi conoscere da una platea vasta è la cosa che permette ad un’attività di poter aumentare le vendite e per farlo bene, serve anche promuoversi attraverso i numerosi blog, forum, club e gruppi, ecc.:

  • l’investimento. Quando si deve definire che tipo di impostazione dare al proprio punto vendita, la somma disponibile è l’elemento che maggiormente influisce sulla struttura del negozio. Poter acquistare grandi quantità di materiali ed ottenere sconti e dall’altro, disporre di un punto vendita ben visibile, è legato al budget disponibile.

Dove si compra il materiale?

Il grosso del materiale viene importato dalla Cina e da Hong Kong. Gli importatori dispongono di un giro di affari elevato che permette loro ormai di controllare un mercato in cui il fattore prezzo, come in ogni altro settore, è determinante.

Pensare di importare direttamente, è quasi impossibile a meno che non si riesca a vendere quantità enormi di materiale.

I negozianti italiani si rivolgono a fornitori che sono anche in parte a San Marino dove hanno la sede alcuni grossi importatori.

La vendita on line.

La vendita on line può rappresentare un canale attraverso il quale veicolare molti prodotti.

Anche in questo caso, occorre verificare la presenza dei competitor e riuscire a crearsi uno spazio di credibilità.

Articoli correlati:

  • Divorziare all’estero : aprire un’agenzia di divorzi.Divorziare all’estero : aprire un’agenzia di divorzi. Idee redditizie contro la crisi :aprire una agenzia di divorzi. Torniamo a parlare di quelle attività che vedono crescere il proprio business mese dopo mese in maniera esponenziale: […]
  • Aprire una cooperativa. Come aprire una cooperativa.Aprire una cooperativa. Come aprire una cooperativa. In questo nuovo reportage dedicato alle idee imprenditoriali, parleremo di una particolare tipologia di impresa che può occuparsi di diverse attività: la cooperativa. Quest’ultima viene […]
  • Dopo di noi.Dopo di noi. Il business dell'assistenza ai disabili che perderanno i genitori. Per coloro che ci conoscono da tempo, siamo un sito che si occupa di impresa e di attività connesse alle opportunità per […]
  • Conviene vendere porta a porta? Il futuro della vendita a domicilio. Seconda parte.Conviene vendere porta a porta? Il futuro della vendita a domicilio. Seconda parte. Riprendiamo dalla prima parte, in cui abbiamo verificato alcuni potenziali nuovi prodotti e servizi che la vendita porta a porta potrebbe distribuire accanto ai cosiddetti prodotti […]
  • Viaggi per single.Viaggi per single. Riprendiamo dalla prima puntata, ossia : quali sono i business od i business on line di successo rivolti ai single.   Nel corso della prima puntata, abbiamo evidenziato […]
  • Cessione aziendeCessione aziende Quanto vale un'attività oggi? Seconda parte. Investire e/o comprare delle attività imprenditoriali, licenze commerciali, studi professionali, ecc., richiede una buona competenza nel […]

Altri articoli :