Mettere in discussione le nostre credenze. Cambiare modo di guardare le cose.

ottobre 3, 2012 | Fare impresa

Nel corso della vita di ogni persona, capita sovente in molti aspetti e situazioni, di giungere ad un impasse, ad un punto morto, un momento che potremmo definire sinteticamente di crisi.

Questo, può riguardare il nostro privato, il business che da tempo portiamo avanti od altri contesti di varia natura con un impatto più o meno maggiore sulla nostra vita e sui risultati delle nostre azioni.

Ogni persona, cresce e si forma con determinate credenze, principi e valori che dall’infanzia a salire, ci vengono inculcati dall’ambiente familiare, scolastico, dagli amici e da altri punti di riferimento : la nostra religione, l’appartenenza a gruppi più o meno organizzati, un insieme di frequentazioni di vario genere, le scelte politiche, la formazione lavorativa e professionale e le esperienze accumulate in questi ambiti, alcuni momenti particolari della nostra esistenza (lutti, eventi specifici, il matrimonio, alcune esperienze particolari, sia positive che negative ecc.).

Nel corso degli anni, questi fattori, diventano i pilastri, le linee guida della nostra esistenza e vengono continuamente integrate da nuovi ed ulteriori principi e punti di riferimento che con il passare del tempo, forgiano il nostro carattere, la nostra visione delle cose e conseguentemente, anche la modalità con cui affrontiamo ogni aspetto della nostra vita : il senso della famiglia, dell’amicizia, del lavoro, degli affari, della salute, di come affrontare un problema, di come rispondere ad un certo quesito, ecc..

 

Si può cambiare visione? E’ possibile mutare il nostro atteggiamento e riprogrammarci per vivere ed affrontare molti aspetti della nostra vita in maniera diversa?

La domanda non è affatto banale per due ragioni :

  • talvolta cambiare modo di vedere ed affrontare le cose, non è solo utile : è fondamentale perché da come guarderemo ed affronteremo un certo problema, potrà dipendere la nostra vita (anche la sopravvivenza personale in casi estremi) ed il mantenimento di un insieme di sicurezze che negli anni ci hanno accompagnato e che ad un certo punto, sembrano non essere più così rispondenti ai nostri bisogni, alle nostre richieste, anche quelle più prioritarie ed urgenti;

  • perché il mondo intorno a noi cambia, talvolta anche in maniera repentina e tende a spiazzare anche quelle situazioni (personali, aziendali, familiari, ecc.) che da tempo sembravano immobili ed intoccabili e che negli anni si erano ‘cristallizzate’ fornendoci un’ulteriore prova delle nostre credenze passate.

    Accade così che il consueto modo di rispondere a certi problemi, non sia più sufficiente di fronte a qualcosa di nuovo, oppure, da sempre abbiamo creduto o voluto credere che il ‘nostro modello’, era quello migliore (anche in assoluto) e perfetto ed invece, di fronte ad una crisi : umana, professionale, aziendale, di salute, ecc., TUTTO, viene rimesso in discussione.

    Significa cioè che arrivati ad una certa età (25 anni, 40 anni, 68 anni, ecc.) capita a moltissimi individui di avere la necessità di dover disporre della forza di rimettere in discussione alcune, tanti o tutti quei ‘pilastri’ che da sempre hanno costituito la base dei principi della nostra vita.

Cosa significa : che i nostri principi e credenze sono sbagliati? Che dobbiamo ricominciare da capo? Oppure cosa?

Ogni situazione ed esperienza, è differente da un’altra.

Troviamo casi in cui è necessario effettuare cambiamenti radicali nel modo di vivere, affrontare le cose e questo, richiede un cambio PESANTE, difficilmente accettabile da tutti.

Altri casi, necessitano di accomodamenti e revisioni dei principi che sino ad oggi ci avevano accompagnato.

Questo, non significa che questi cambiamenti vengano accettati da chi dovrebbe invece procedere a queste evoluzioni.

Nella seconda parte, ascolteremo una testimonianza di un imprenditore che ad un certo punto della propria esistenza, ha rimesso in discussione molte cose a cui era abituato con lo scopo, di garantire un futuro a se stesso, alla propria attività e poter tornare a vivere felice.

Continua.

Articoli correlati:

  • Cambiare visione. Ricominciare a vivere ed a fare business su altre basi.Cambiare visione. Ricominciare a vivere ed a fare business su altre basi. Talvolta, anche la sola prospettiva di un cambiamento crea del panico fra quei soggetti che devono affrontare certi passaggi. Non si tratta di cambiare uno o due fornitori nell'ambito […]
  • Mi merito una vita migliore.Mi merito una vita migliore. Buon lunedì, quante sono quelle persone che vivono 'con la testa perennemente abbassata', sempre in attesa che qualche problema (o tragedia) le sfiori (o le colpisca pesantemente!) e/o […]
  • Superare i problemi. Riprenderci la vita.Superare i problemi. Riprenderci la vita. Buon lunedì, quante sono quelle persone capaci e meritevoli che invece conducono una vita 'spenta' e senza alcun valore. Essi, appaiono ai nostri occhi come dei soggetti 'scarichi', […]
  • Ricominciare a vivere. Rinnovarsi e cambiare vita.Ricominciare a vivere. Rinnovarsi e cambiare vita. Nel corso della puntata scorsa, abbiamo ascoltato la testimonianza di un piccolo imprenditore che cambiando genere di attività, ha dovuto rivedere una serie di convinzioni che nel giro di […]
  • Rialzarsi e ripartire.Rialzarsi e ripartire. Buon lunedì, le fasi di crisi e dei grandi cambiamenti nella vita delle persone, stravolgono molte rendite di posizione ed anche tanti professionisti, imprenditori e persone comuni […]
  • Trovare soluzioni vincenti. Guardare le cose da una diversa prospettiva.Trovare soluzioni vincenti. Guardare le cose da una diversa prospettiva. Quante volte la ricerca di una soluzione vincente si infrange contro l'impossibilità di trovare una via di uscita ? Quante volte ci si sente impotenti di fronte a determinate situazioni, […]

Altri articoli :