Quando riprenderà l’economia. Quando si uscirà dalla crisi?

ottobre 14, 2012 | Redazionale

Buon lunedì,

da alcuni mesi, è tutto un susseguirsi di affermazioni in merito ai tempi di uscita dalla crisi e sulle previsioni per i prossimi anni.

Da una parte, gli ‘inguaribili ottimisti’ che vedono tante luci in fondo al tunnel ed anche una potenziale ripresa industriale nel breve termine, dall’altra, incontriamo quelli che io definirei i ‘concreti’, cioè coloro che sono tutti i giorni ‘al pezzo’ a lavorare, produrre, tirare la cinghia e sono ben consapevoli che per poter vedere dei risultati concreti, bisognerà aspettare ancora un po’. In mezzo a questo secondo gruppo, troviamo : imprenditori, analisti, piccoli operatori ecc., cioè quella moltitudine di persone che ‘resiste’ e tira avanti.

E’ bene ricordarlo : siamo finiti dentro un canalone e per tirarsi fuori davvero, ci vogliono per forza alcune cose :

  • innanzi tutto : la voglia di ripartire. ‘A forza, neppure l’aceto riesce’. Quindi, bisogna metterci per prima cosa la volontà, la voglia di tornare in pista, di essere di nuovo grandi, lasciando stare certe forme di autocommiserazione e perdite di tempo inutili. Senza questo primo punto, non si va da nessuna parte;

  • una visione del futuro. Questo, è quello che più manca in generale. La capacità di immaginare e di programmare in visione futura. Sembra che a tanti soggetti(imprenditori, politici, professionisti, ecc.), sia venuta a mancare la capacità di immaginare, di sognare, di guardare oltre e questo, è un grave handicap per un Paese che ha ambizioni di tornare ad essere protagonista. Uscire dal pantano è possibile ma : serve una meta!

  • La capacità di fare le cose giuste e diciamolo pure, corrette in tutti i sensi. Le cose fatte male, le furbate di ogni tipo, a lungo andare, non portano lontano. Tante cose, troppe, per anni sono state gestite con l’obiettivo di ottenere dei risultati a breve, spesso brevissimo tempo, anziché adottare una visione globale ed ampia che non sempre permette di offrire ‘al pubblico’ quei risultati e numeri nel breve tempo ma offre in cambio, un futuro certo e maggiormente solido;

  • la consapevolezza del perché si è arrivati/caduti in questa situazione e come dover predisporre le cose in modo tale da non ricaderci di nuovo in futuro. Se non si prende atto delle colpe e delle mancanze, è difficile cambiare veramente e questo, è una regola che vale per tutti e per ogni situazione di vita;

  • ecc..

Sia come persone/individui che come Paese nel suo insieme, siamo ‘immersi’ nella globalità.

Significa cioè essere in competizione, anche ‘positiva’, con centinaia di altri paesi, ciascuno, con le proprie peculiarità ed anche i punti di forza e debolezza.

Non esistono più dei gusci protettivi. E’ utile invece essere capaci di gestire le cose per bene e guardare in avanti senza paure e pessimismi inutili.

Ci sono esempi positivi nel mondo dell’impresa in risposta a questi cambiamenti.

Passare dall’immobilità all’azione.

Si è ormai cristallizzata una situazione che non permette : azioni evolutive, miglioramenti, far emergere i migliori e questo, in tutti i comparti economici e sociali, sta logorando le relazioni umane, sociali ed economiche e portando ed ‘ingessando’ ogni possibile iniziativa.

E’ difficile fare previsioni future con certezza, anche perché influiscono una serie di dinamiche esterne e ‘globali’ che non possono essere previste.

Sarebbe bene che ciascuno facesse la sua parte.

E su questo, qualche dubbio permane!

Buon lavoro.

Andrea Figoli.

Articoli correlati:

  • La ricerca del successo.La ricerca del successo. Buon lunedì, 'io sono la pace, io vi do la mia pace...' una frase, un concetto potente che esprime nella sua semplicità(e brevità) l'importanza per un individuo (qualsiasi) di vivere […]
  • Quale attività aprire in questi tempi?Quale attività aprire in questi tempi? Buon lunedì,   se osserviamo il panorama complessivo delle attività commerciali avviate negli ultimi tempi ed in particolare, quelle che maggiormente hanno avuto la […]
  • Cambiare vita. Pensare a se stessi.Cambiare vita. Pensare a se stessi. Buon lunedì, cambiare vita non è solitamente un'azione automatica e programmabile come un ordinario check up dal medico o dall'officina quando periodicamente portiamo l'automobile a fare […]
  • Rendita di posizione. Crisi e opportunità.Rendita di posizione. Crisi e opportunità. Buon lunedì, qual è uno degli effetti palesi di questa grande crisi? O meglio, quale sarà una delle conseguenze di questo enorme cambiamento in corso? Certamente, c'è la fine (od il […]
  • Servizi alla persona, un settore immune dalla crisi.Servizi alla persona, un settore immune dalla crisi. Siamo entrati nel pieno dell'estate e per molti è già tempo di ferie. Per quasi tutti noi è stato un anno 'impegnativo', con i cambiamenti che il panorama globale ci ha […]
  • Scappare all’estero : aprire un’attività all’estero.Scappare all’estero : aprire un’attività all’estero.  Buon lunedì, in parecchi dei nostri post, abbiamo approfondito le tematiche relative all'apertura di un'attività all'estero (Ungheria, Repubblica Domenicana, Moldavia, Svizzera, Romania, […]

Altri articoli :