Le scelte da fare. Quali sono le priorità nella vita?

novembre 1, 2012 | Formazione personale

La vita è breve. Su questo, purtroppo non ci sono molte scappatoie.

In questo limitato percorso terreno, riuscire a raggiungere i propri obiettivi, appagando noi stessi con una vita che maggiormente si avvicini alle nostre aspettative, è un chiaro segno di successo.

Il successo, non è quindi il solo accumulare qualche risultato esteriore, bensì, è anche riuscire a vivere al meglio le proprie esperienze e raggiungere gli obiettivi che più o meno consapevolmente ci si è dati nel corso degli anni e sopratutto, evitare di bruciare delle opportunità che poche o tante capitano nel corso della vita, rischiando così di accumulare nel tempo delusioni e frustrazioni che con gli anni, diventano un macigno sempre più pesante da portare avanti.

Come mai alcuni individui riescono nel corso della propria esistenza a raggiungere mete ed obiettivi invidiabili, accumulando esperienze molteplici ed altri, vivono la propria esistenza in una completa insoddisfazione?

 

E’ solo un aspetto legato alla fortuna od a qualcosa di miracoloso?

Ascoltando le lamentele di milioni di persone, ci potremmo aspettare una risposta affermativa alla domanda.

In effetti, la fortuna, è un elemento importante nella vita e nei destini delle persone e dei popoli ma non si può ovviamente ridurre il tutto al caso od al ‘fato’.

Pianificare e gestire la propria esistenza in maniera precisa e corretta, offre risultati completamente diversi da coloro che vivono in maniera disordinata e casuale.

Questo, non significa abbandonarsi ad un’esistenza ‘rigida’, condotta solo attraverso schemi e piani ‘immobili’, bensì, riuscire a definire degli obiettivi futuri ed agire di conseguenza, attraverso un insieme di azioni e comportamenti che favoriscono nel tempo il raggiungimento degli obiettivi.

Il modo e la capacità con cui si affronta la vita e le singole situazioni, è ciò che marca la differenza fra successo ed insuccesso.

Questo, non significa che una buona pianificazione permetta automaticamente un risultato assicurato ma è evidente che agire in questo modo, aumenta notevolmente le possibilità di un risultato positivo finale rispetto al non far nulla, al farsi trascinare dagli eventi, ecc..

Cosa significa diventare ricchi? Cosa vuol dire avviare un’impresa di successo? Cosa si nasconde dietro ad un investimento redditizio?

Vogliamo credere che sia sempre dovuto a dei ‘colpi di fortuna’? Oppure, c’è una bella differenza fra ‘tirare a campare’ e ‘vivere alla giornata’ rispetto a pianificare e gestire con metodo la propria esistenza ed il proprio business?

Proviamo a fare un esempio.

La differenza fra l’avvio di un’attività di successo rispetto ad una destinata ad ‘arenarsi’ oppure, la differenza fra un buon investimento ed uno cattivo, è data anche da come l’imprenditore/l’investitore si è preparato a priori, magari per mesi, anni (talvolta anche decenni) a questo obiettivo.

Aprire una piccola attività, non è solo un fatto amministrativo con cui un notaio od un commercialista avviano le pratica di apertura di un’attività ma è sopratutto, il frutto di un lungo (e talvolta lunghissimo) processo di preparazione, formazione, valutazione ed analisi che di perfeziona alla fine formalmente con l’apertura di un’attività ma che vede alle spalle, molte volte, un elaborato lavoro di preparazione

Nella seconda parte, si continuerà con l’analisi di questi aspetti, in particolare, tutti quegli elementi che influiscono nelle scelte e nei risultati per il raggiungimento del successo nella vita e negli affari.

Continua.

Articoli correlati:

Altri articoli :