Superare i momenti difficili. Come superare un momento di crisi.

novembre 18, 2012 | Redazionale

Quando viene l’ora di ricaricare le pile e riaggiornare i nostri obiettivi di vita.

Buon lunedì,

nel corso della nostra esistenza, capita assai spesso di trovarsi ad affrontare delle situazioni di ‘impantanamento’ e crisi di varia natura, dovuti a differenti cause esteriori e che riguardano molti aspetti della nostra vita.

Nel campo degli affari o della nostra vita privata, accade così di non trovare più quelle vecchie motivazioni che per lungo tempo ci avevano accompagnato in tante nostre azioni e di guardare le cose che da tempo si gestiscono con un occhio diverso o meglio ancora, con un minor desiderio e motivazione rispetto al passato, cioè, sembra che in un certo lasso di tempo, siano venute meno quelle intenzioni e quelle ambizioni, quella molla, ecc. che per un certo periodo di tempo (talvolta anche per parecchi anni), ci avevano sostenuto nei nostri obiettivi.

Le motivazioni che stanno alla base di questo diverso modo di vedere le cose, possono avere origini diverse.

Come esseri umani, anche per la nostra stessa formazione culturale ed etica, ecc., siamo talvolta ‘portati a farcene una colpa’, cioè, viviamo in molti casi questa fase di ‘passaggio’ e ‘crisi’ in maniera del tutto negativa.

Cerchiamo quindi ‘un colpevole’, una ‘ragione’ per cui tutto quel desiderio, quell’impegno, quella passione, ecc., ad un certo punto, è venuto a mancare, quasi fossimo noi stessi la causa di tutto ciò.

Per anni, si è creduto in una certa iniziativa, traendo piacere e soddisfazione nel portare avanti determinate azioni (sia in campo lavorativo che in quello degli investimenti ma sopratutto, nell’ambito del ‘privato’, cioè, in tutte gli aspetti legati alle nostre passioni personali) e ad un certo punto, è venuto a mancare tutto quello stimolo di portare avanti quel ‘rapporto’, quell’attività, quel tipo di relazioni, ecc..

All’inizio, tendiamo a ‘trascinarsi’ avanti, procedendo in automatico e ripetendo senza passione e particolari stimoli ciò per anni si è fatto, sperando che la cosa possa rientrare da sola.

Cioè, si vive una fase strana o meglio, del tutto nuova. Nella realtà, si fanno le stesse cose ma senza più alcuna passionalità e quindi, si procede come degli automi seguendo il percorso tracciato da tempo.

Questo aspetto, interessa molti milioni di individui nei molti campi della loro vita (relazione di coppia, amicizie, il lavoro, il tempo libero, il campo del business, ecc.) e coinvolge la stragrande maggioranza delle persone, talvolta in maniera limitata, in altri casi, in maniera più marcata, in situazioni di questo tipo nell’arco della propria esistenza.

 

Superare una fase di crisi interiore. Cosa fare?

Non esistono medicinali ad hoc!

Talvolta, la fine di ‘una passione’ (di qualunque genere), significa semplicemente che essa ha terminato il suo ciclo.

Proviamo ad esempio a pensare ad un passatempo, ad un hobby particolare, oppure, ad una professione che dopo anni, non offre più alcuna motivazione e stimolo.

In certi casi, il quadro generale intorno a cui si è sviluppato il tutto, è profondamente mutato e noi per lungo tempo, non ce ne siamo neppure accorti.

In altri casi, siamo noi stessi ad essere cambiati e quindi, anche le nostre motivazioni ed aspettative non rispecchiano più ciò che da tempo stiamo facendo.

Affrontare queste fasi con intelligenza, duttilità ed apertura mentale, è l’unico modo per capire (che è la cosa da fare sin da subito) cosa sta accadendo e che cosa vogliamo fare.

L’atteggiamento sbagliato (che poi è quello che generalmente si segue), è invece quello di ‘nascondere’ a noi stessi ciò che sta accadendo e rinviare al futuro qualsiasi decisione, salvo poi dover affrontare il problema notevolmente amplificato a breve e che diventerà così ben più difficile da gestire nel modo migliore.

E’ sempre meglio evitare il deterioramento di certe situazioni affrontando sin da subito il problema (o semplicemente quel normale cambiamento/evoluzione che potrebbe rappresentare anche un’opportunità).

Buon lavoro.

Andrea Figoli

Articoli correlati:

  • Quando la crisi non è solo aziendale! Prima parte.Quando la crisi non è solo aziendale! Prima parte. Nei nostri approfondimenti, abbiamo piu' volte parlato di crisi aziendale, dove e come trovare le idee innovative, come cercare la propria nicchia, come diversificare, come gestire il […]
  • Vivere secondo i propri sogni.Vivere secondo i propri sogni. Buon lunedi', La primavera è arrivata e con essa, come ogni anno, la natura ci presenta il suo spettacolo che si rinnova sempre, con la sua esuberanza, il suo vigore e la sua forza […]
  • Cambiare vita. Pensare a se stessi.Cambiare vita. Pensare a se stessi. Buon lunedì, cambiare vita non è solitamente un'azione automatica e programmabile come un ordinario check up dal medico o dall'officina quando periodicamente portiamo l'automobile a fare […]
  • Cambiare vita. Cambiare attività.Cambiare vita. Cambiare attività. Buon lunedì, capita sempre più spesso di incontrare persone che gestiscono attività, professioni oppure, ricoprono compiti di vario genere che si lamentano continuamente della propria […]
  • Superare i problemi. Riprenderci la vita.Superare i problemi. Riprenderci la vita. Buon lunedì, quante sono quelle persone capaci e meritevoli che invece conducono una vita 'spenta' e senza alcun valore. Essi, appaiono ai nostri occhi come dei soggetti 'scarichi', […]
  • Cosa faccio da grande? Dare un senso alla propria vita.Cosa faccio da grande? Dare un senso alla propria vita. Buon lunedì, quante volte in questi anni, abbiamo avuto modo di ascoltare la frase tipica : 'cosa farò da grande', pronunciata in differenti situazioni e da soggetti di diversa età e […]

Altri articoli :