Comprare in edicola. Il futuro delle edicole.

febbraio 12, 2013 | Fare impresa

Oggi parliamo di un’attività commerciale fra le più popolari e diffuse sino a pochi anni fa.

Il giornalaio è stato il punto di riferimento per bambini (l’acquisto di figurine, dei giornalini a fumetti, ecc.), per adulti (quotidiani, riviste e rotocalchi, magazine specializzati, ecc.) ma anche libri ed accessori di ogni genere.

In questi ultimi anni poi, in molte edicole la vendita di musica ed altri prodotti di nicchia hanno fatto capolino riempendo i già nutriti scaffali e banconi.

Tutto questo però non ha preservato questo settore da una crisi costante e progressiva (diciamo pure irreversibile) che da alcuni anni ha cominciato a ridurre i fatturati di queste imprese commerciali spingendo alla chiusura quelle edicole meno ‘forti’ ed in grado di resistere alla prima ‘ondata di crisi’ che ha coinvolto il settore già da qualche anno.

Gli ultimi dati che provengono dalle associazioni di categoria parlano di quasi 5 edicole che ogni giorno chiudono in Italia.

Un dato certamente preoccupante per i numerosi operatori presenti sul mercato ma che riflette il crollo nella vendita di giornali.

Da sempre, nell’immaginario collettivo l’edicola è stata vista come un’attività ‘rifugio’, cioè un’impresa commerciale contingentata che consentiva sino a pochi anni fa ad una famiglia di ottenere un reddito costante e garantito nel tempo e dall’altra, la possibilità a fine carriera, di vendere la stessa edicola e rientrare dall’investimento effettuato molti anni prima.

Quindi, da una parte l’edicola era un’attività di sicuro guadagno, dall’altra un ‘bene di investimento’ in grado di rivalutarsi del tempo e facilmente ‘smobilizzabile’.

Che cosa è cambiato recentemente?

Come sopra abbiamo accennato, la crisi dell’editoria cartacea ed in particolare con il crollo nelle vendite di giornali ed ogni tipo di magazine, ha contribuito a ridurre progressivamente (anno dopo anno) il fatturato di queste piccole attività.

Dall’altra, l’edicola ha cercato di ‘compensare’ questi cali di vendite con l’esposizione di altri e nuovi prodotti ed accessori senza però riuscire a creare un vero e proprio business parallelo consistente in grado di sostituire almeno in buona parte le diminuzioni di fatturato provenienti dal core business : i giornali.

Il peggioramento della situazione generale ha spinto le associazioni di categoria a mobilitare gli aderenti per fare pressioni verso le autorità cercando di sensibilizzarle per ottenere :

  • un riconoscimento all’edicola come attività non solo commerciale;

  • un ‘possibile appoggio’ nel confronto con gli editori che rappresentano il soggetto con cui l’edicola deve confrontarsi per acquisire i prodotti che vende;

  • ecc..

 index

Il futuro delle edicole.

E’ inutile negare che se non ci saranno cambiamenti sull’attuale modello di business di questa attività, nel giro di un decennio, il numero delle edicole potrebbe ridursi di almeno un altro 30/40% oltre a far calare ulteriormente il fatturato delle rimanenti.

I numeri purtroppo parlano chiaro!

Le vie di uscita passano essenzialmente da due fronti :

  • reinventare il modello di business dell’edicola, andando oltre il core business attuale rappresentato dalla vendita di giornali, aggiungendo ed integrando altri servizi;

  • migliorare il contratto sino ad ora in essere con gli editori, anche se questo secondo punto ha un ‘peso’ notevolmente inferiore al primo.

Articoli correlati:

  • Il valore di un’edicola : conviene comprare un’edicola?Il valore di un’edicola : conviene comprare un’edicola? In un redazionale di qualche giorno fa, abbiamo ricordato che il modello di editoria cartacea che ha contraddistinto il mercato sino a 10 anni fa circa (giornali, riviste, ecc.), sta […]
  • Idee per mettersi in proprio : aprire un’edicola.Idee per mettersi in proprio : aprire un’edicola. La vendita dei giornali attraverso un'edicola, rappresenta una delle attività tradizionali del piccolo commercio. Negli ultimi anni, con la liberalizzazione della maggior parte […]
  • Liberalizzazioni giornali e tabacchi : la perdita di valore delle licenze?Liberalizzazioni giornali e tabacchi : la perdita di valore delle licenze? Quanto vale una licenza di un'edicola o di un tabaccaio dopo le liberalizzazioni. Le liberalizzazioni nel commercio del 2012, in particolare le iniziative riguardo alla possibilità di […]
  • Avviare un pet shop : prima parte.Avviare un pet shop : prima parte. Le idee per fare impresa sono davvero tante, dalle più tradizionali alle più innovative. Si possono offrire prodotti e servizi per le persone, ma anche per gli animali. In questa prima […]
  • Business sostenibile.Business sostenibile. La sostenibilità di un business. Quando la corsa al ribasso dei prezzi del settore rende più conveniente gettare la spugna che continuare ad andare avanti. Una cosa ben evidente a tutti […]
  • Avviare un pet shop : Quinta parte.Avviare un pet shop : Quinta parte. Dopo una lunga carrellata di informazioni relative all’iter burocratico ed alla formazione da seguire per diventare titolari di un pet shop, passiamo a darvi qualche utile consiglio per […]

Altri articoli :