Sito per coppie. Aprire un sito d’incontri.

aprile 25, 2013 | Finestra sulla Rete

Lo sviluppo del Web ha trainato(e stimolato) la nascita di molti siti dedicati alla ‘socializzazione’ in generale.

Prima ancora della comparsa dei Social Network, erano sorti numerosi siti di agenzie matrimoniali, di incontri per coppie con l’obiettivo del matrimonio o di altri aspetti (amicizia, sesso, relazioni di vario tipo, ecc.).

Attualmente, l’offerta di siti che vanno a coprire questa ampia area di mercato è vasta e diversificata, in quanto i segmenti sono numerosi e talvolta, suddivisi in molte nicchie.

Sviluppare un business in questo settore richiede innanzi tutto la necessità di effettuare un’analisi approfondita per individuare quali sono gli spazi a disposizione e farsi un’idea di come la concorrenza è attiva.

Se dovessimo cercare di segmentare l’offerta attualmente presente, probabilmente, questo sarebbe lo scenario :

siti di agenzie matrimoniali;

siti matrimoniali gestiti non da agenzie bensì, da attività Web;

siti di incontri per amicizia e varie;

siti solo per incontri extraconiugali;

ecc..

poi, più nello specifico, ci renderemo conto che esiste una suddivisione ulteriore in nicchie ed aree più specializzate all’interno dei segmenti che sopra abbiamo elencato.

Se prendiamo ad esempio i portali per incontrare l’anima gemella (matrimonio e fidanzamento), vediamo che sono presenti fra le altre, le seguenti nicchie ben precise :

siti dedicati alle coppie gay

siti dedicati solo alle coppie che hanno un ‘credo religioso’ ben preciso

siti dedicato solo a coppie (o ad aspiranti mogli) che giungono da un determinato paese (ad esempio i siti che ospitano aspiranti mogli russe, ucraine, ecc.);

ecc..

La solita suddivisione la si riscontra poi anche negli altri segmenti che abbiamo più sopra elencato.

Quindi, prima di avviare un business di questo genere, è bene definire sin da subito qual è il segmento o la nicchia a cui puntare.

 4index

Guadagnare con un sito di incontri.

Dopo aver individuato il ‘potenziale mercato’ in cui operare, è bene anche definire la modalità di guadagno relativo a questo business.

Il modello ‘di monetizzazione’ più frequente in questo campo, è quello legato al pagamento di un canone (un abbonamento) periodico per poter utilizzare i servizi del portale.

Altre forme di guadagno, sono quelle derivanti dalla pubblicità ma è giusto ricordare che gli introiti pubblicitari negli ultimi due anni hanno subito un trend negativo da parte della maggior parte dei siti e quindi, ipotizzare di avviare un business di questo genere, avendo come forme di guadagno solo la pubblicità, potrebbe essere molto rischioso per la tenuta dell’attività.

La pubblicità on line è in grado di offrire importanti remunerazioni solo a quei siti in grado di sviluppare un traffico molto elevato.

Nella seconda parte, proseguiremo con l’analisi di questo business in tutti i vari aspetti ancora da considerare.

Continua.

Articoli correlati:

Altri articoli :