Come diventare parrucchiere.

maggio 15, 2013 | Fare impresa

Dopo aver ampiamente parlato del ruolo e delle caratteristiche del parrucchiere, passiamo ad occuparci nel dettaglio del suo percorso formativo. Nella scorsa puntata avevamo, infatti, promesso che si saremmo occupati proprio dei corsi di formazione per parrucchiere, parlando della struttura degli stessi e delle materie di studio. Come già accennato, i corsi per diventare parrucchiere permettono di conseguire l’abilitazione professionale che permetterà di avviare un negozio in proprio. La formazione completa per diventare parrucchiere si acquisisce attraverso le Accademie per acconciatori.

_mdb-database_fotomessina

SCUOLE PER PARRUCCHIERI.

Queste Scuole, vere e proprie realtà che coniugano la teoria e la pratica, sono diffuse in tutta Italia, proponendo un percorso di studi che successivamente può essere personalizzato in base ai propri obiettivi ed alle proprie attitudini. Coloro che vogliono intraprendere la carriera di acconciatori per donna possono, infatti, specializzarsi con i corsi di taglio femminile, coloro che vogliono acquisire manualità nel taglio di capelli maschile possono invece specializzarsi frequentando solo i corsi per acconciatori uomo. La formazione di base del parrucchiere avviene però attraverso lezioni teorico pratiche che riguardano sia l’acconciatura femminile che quella maschile. Per una formazione completa è consigliabile seguire dei corsi completi anche negli anni successivi. In genere, il percorso formativo per diventare parrucchiere dura tre anni, che possono essere elevati a cinque se si intendono approfondire alcune tematiche o tecniche di lavoro legate a questa professione. Tra le più rinomate scuole di acconciatura segnaliamo l’Accademia Romana Acconciatura, attiva dal 1955, che organizza corsi regionali per ottenere la qualifica di acconciatore, corsi di alta formazione e master; Diadema, Accademia per acconciatori con sede a Milano; l’istituto di formazione professionale “ l’Accademia”, con sede a Gallarate e l’Accademia UAAMI, ovvero la Scuola dell’Unione Artistica Acconciatori Misti Italiani. Scuola dalla lunga tradizione didattica, l’Accademia UAAMI ha sede a Padova, ma conta diverse scuole in tutta Italia, nate grazie a molti saloni che si sono affiliati a questa prestigiosa organizzazione di acconciatori. Frequentare un’ottima scuola per parrucchieri non è difficile, perché è sempre possibile trovare accademie anche nei pressi della propria zona di residenza. I riferimenti della scuola più vicina si possono reperire contattando la segreteria della sede centrale, oppure digitando sul web la parola chiave “accademia per parrucchieri” abbinata al nome della propria provincia di residenza. L’accesso ai corsi è aperto a partire dai sedici anni di età. Le lezioni durano da settembre a maggio e possono anche essere a numero chiuso. Il completamento dei corsi base triennali permette di ottenere la qualifica di maestro parrucchiere e di poter lavorare nei saloni di parrucchieri o di avviare un salone in proprio. Al termine del terzo anno viene rilasciato un diploma di Maestro D’Arte. L’ulteriore prosecuzione dei corsi per gli anni successivi permette il conseguimento della qualifica di Maestro D’Arte Insegnante, ovvero di parrucchiere che può assumere il ruolo di docente nei corsi. Durante i primi tre anni di corso si studiano le materie base che aiuteranno ad intraprendere il percorso formativo del parrucchiere. Le lezioni del primo anno saranno dedicate a: teoria, inglese, disegno, tricologia, colorimetria, shampoo con massaggio, uso del phon per acconciature donna; colorazione più meches con stagnola; lavorazione con babyliss (femminile); piega a bigodini; piega con becchi d’oca; permanente; torcion e treccine femminili; taglio forma piena con frangia femminile etaglio a strati uniformi commerciale trend con obbligo di utilizzo del babyliss. Le lezioni del secondo anno riguarderanno alcune materie già studiate nel primo e altre dedicate sia al taglio maschile che a quello femminile, tra cui: taglio femminile strutturato in forma graduata più asciugatura con la spazzola; taglio maschile commerciale trend misure libere; taglio maschile commerciale misure prestabilite interne; permanente femminile avvolgimento a piacere; taglio femminile e maschile sfilato a rasoio;

asciugaturacapellitecniche di sfoltimento con forbice dentata; taglio femminile con diagonale anteriore; taglio femminile con diagonale posteriore; taglio scalato esterno con varie tecniche di scalatura e tecniche specifiche di asciugatura dei tagli oggetto dei corsi. Durante il terzo anno si studieranno materie comuni ai primi due anni di formazione, ed altre più specifiche o relative a tagli e ad acconciature, sia maschili che femminili, più complesse o artistiche, tra le quali citiamo: taglioaglio commerciale maschile da concorso più relativa acconciatura eseguita con la spazzola pensylvania per effettuare onde; taglio strati progressivi femminile; asciugatura liscia; asciugatura liscia con punte all’insù, taglio bombè più acconciatura; asciugature moda femminili con phon; taglio a ventaglio con effetti di colore moda femminili; taglio a strati uniformi con effetti di colorazione moda femminili; acconciature raccolte con vari tipi di intrecci, treccine ecc.varie tipologie di meches per creare particolari effetti di moda; tecniche di taglio maschile e femminile etaglio moda trend maschile. Gli attrezzi per realizzare le acconciature vengono forniti dalla Scuola ed al termine dei corsi rimarranno di proprietà degli allievi. Continua…

 

Fonte dei dati:

 

www.scuola-parrucchieri.org/pagina.asp?id=2

 Rosalba Mancuso

Fonti immagini:

Scuola-parrucchieri.org

Alfemminile.com


– taglio moda trend femminile
– raccolti ed intrecci
– onde ad acqua
– ricc

Articoli correlati:

  • Come aprire un salone di parrucchiere.Come aprire un salone di parrucchiere. Dopo aver completato il percorso formativo, il parrucchiere si trova di fronte a un bivio: mettersi in proprio o lavorare come dipendente presso un salone. La scelta tra le due opzioni […]
  • Aprire un salone di parrucchiere. Diventare parrucchiere.Aprire un salone di parrucchiere. Diventare parrucchiere. Bentornati al secondo appuntamento con il reportage dedicato a diventare parrucchiere o parrucchiera. Nella prima parte, abbiamo esaminato le peculiarità e le caratteristiche generali di […]
  • Aprire un negozio di parrucchiere.Aprire un negozio di parrucchiere. Nella scorsa puntata abbiamo sinteticamente analizzato il percorso burocratico che porta all’avvio di un negozio di parrucchiere. Per ulteriori informazioni su questo aspetto, si consiglia […]
  • Diventare parrucchiere. Aprire un salone di parrucchiere.Diventare parrucchiere. Aprire un salone di parrucchiere. Il mondo dell’estetica e della bellezza è fonte di business per moltissime professioni. Mai come in questi ultimi anni si è prestata così tanta attenzione all’aspetto fisico ed estetico. […]
  • Come aprire un negozio di parrucchiere.Come aprire un negozio di parrucchiere. Con questo articolo si conclude il nostro lungo excursus sulla professione di parrucchiere. Come già accennato a conclusione della scorsa puntata, vogliamo soffermarci sulle opportunità di […]
  • Aprire un’erboristeria. Prima parte.Aprire un’erboristeria. Prima parte. In questo nuovo reportage dedicato alla creazione di impresa, vogliamo parlarvi di un settore che nonostante sia già ben presente sul mercato, riserva ancora delle buone opportunità di […]

Altri articoli :