Non pagare i debiti.

giugno 24, 2013 | Redazionale

Buon lunedì,

c’era una volta un Paese dove i debiti erano di regola onorati e chi non lo faceva, ‘finiva alla gogna’, considerato di conseguenza, una persona poco seria e ‘tenuta pertanto a distanza’.

I furbi ci sono sempre stati ma la stragrande maggioranza della popolazione, ha sempre onorato o cercato sin dove possibile di pagare i propri debiti.

Così, è stato in prevalenza sino agli anni settanta/inizio ottanta.

Non pagare i debiti.

Dagli anni novanta, il numero degli insoluti ha cominciato a crescere in maniera esponenziale rispetto al passato ed anche alcune aree del Paese considerate ‘sane’ e meno a ‘rischio’ (sia dal punto di vista territoriale che per quanto riguarda i settori produttivi interessati dal fenomeno), hanno iniziato a presentare un quadro sempre più critico.

Lo sviluppo e la nascita di parecchie agenzie di recupero credito tra la fine degli anni ottanta e l’inizio degli anni novanta, andò incontro alle sempre maggiori necessità di moltissime imprese costrette ad affrontare un numero di insoluti crescenti.

Il rallentamento dell’economia (dalla fine degli anni ottanta) e la sempre minor consuetudine ad onorare con regolarità gli impegni presi, anche da parte di soggetti (sia imprese che privati) senza problemi finanziari, ha accentuato il fenomeno degli insoluti.

Si è giunti quindi ai nostri giorni con una situazione di emergenza economica, mescolata ad un insieme di pessime abitudini che i cittadini, gli enti pubblici e le imprese hanno accumulato, tra cui : la scarsa abitudine a rispettare gli impegni, l’incapacità a gestire le spese effettuate, l’aumento dei vizi personali (droga, gioco, shopping compulsivo, ecc.), ecc. che hanno reso il problema ancor più ampio e diffuso.

I business legati agli insoluti. La crisi generale e la nascita di nuovi business connessi ad essa.

Per capire l’attuale situazione, tra l’altro ben documentata dall’Unirec (l’associazione delle agenzie di recupero credito), non basta solo collegarci al tema della crisi, anche se questo aspetto è uno dei maggiori responsabili.

In realtà, ci troviamo ormai di fronte ad un modello di gestione del credito e delle spese da parte sia di imprese e privati che non è più compatibile con il contesto attuale.

Sia le aziende che i privati, ancora negli ultimi 3 anni, hanno effettuato acquisti (ed anche ricevuto aperture di credito) secondo regole/modalità che oggi non sono più accettabili.

 figoli-2-CIMG00733

Non pagare i debiti. Chi ci sta guadagnando da questo fenomeno?

In primo luogo, sono proprio le agenzie di recupero credito ad essere diventare ‘strategiche’ in un contesto come quello attuale.

A queste imprese, si sono poi collegate sul fronte opposto le agenzie debiti, nate per tutelare i debitori e contemporaneamente, anche una serie ampia di professionisti ed aziende, hanno trovato sempre più spazio in questo ambito :

ufficiali giudiziari, avvocati, call center (che effettuano ricerche e chiamate per conto di agenzie di recupero crediti, associazioni di consumatori, ecc.).

Inoltre, si sta creando un business sempre più esteso legato alla compra e vendita di crediti, la cui massa complessiva tende ad aumentare in misura progressiva: no performing loans.

Su questo crescente tipo di business, per un eventuale approfondimento, vi rimandiamo al nostro post su mandilo.it.

Quindi, crisi o non crisi, c’è sempre qualcuno che ci guadagna, che inventa soluzioni per allargare il proprio giro di affari e reiventa il proprio business alla luce della situazione presente e futura.

Buon lavoro.

Andrea Figoli.

Articoli correlati:

  • Errori imprenditoriali : indebitarsi troppo.Errori imprenditoriali : indebitarsi troppo. Nelle prime due puntate, abbiamo evidenziato quanto sia deleterio accedere in maniera sconsiderata al credito bancario in alcune fasi della gestione dell'impresa, in particolare, per […]
  • Agenzia debito.Agenzia debito. Proseguiamo nella nostra lunga carrellata di consigli dedicati a trovare un adeguato e buon numeri di clienti che mettano a regime un’agenzia debiti. Nella scorsa puntata, abbiamo visto in […]
  • Non performing loans.Non performing loans. Buon lunedì, quando nei periodi di forte crisi economica (oltre che sociale) come ad esempio quelo attuale attuale, ci si domanda quali siano i business più profittevoli da avviare, […]
  • Non pagare i debiti. Uscire dai debiti.Non pagare i debiti. Uscire dai debiti. Nel corso della prima parte abbiamo visto come il contesto economico (e sociale) stia mutando e lo stesso sta accadendo anche per quanto riguarda l'atteggiamento degli imprenditori e […]
  • Lavorare nel recupero crediti.Lavorare nel recupero crediti. Il settore della gestione del credito, è in forte crescita ovunque in Italia ed all'estero. Tutti i dati pubblicati in questi ultimi 3 anni, lo confermano senza alcun dubbio. Lo sviluppo […]
  • Agenzia debiti.Agenzia debiti. Nella scorsa puntata abbiamo affrontato il tema della forma giuridica di un’agenzia debiti, che per la sua specificità professionale deve avvalersi spesso di figure come l’avvocato o il […]

Altri articoli :