Chi è l’imprenditore.

luglio 7, 2013 | Redazionale

Buon lunedì,

che cosa significa la parola imprenditore, qual è la sua funzione e che cosa rappresenta la crisi che stiamo vivendo?

Questo lunedì, iniziamo con un titolo volutamente provocatorio per stimolare le persone ad un cambio di visione rispetto ad oggi ed al contesto in cui ci troviamo.

Siamo immersi in un immobilismo che non è solo economico (le imprese sono in buona parte ferme, gli acquisti latitano, le banche non concedono credito, la politica pensa solo a rinviare al futuro i provvedimenti, ecc.).

Tutto o quasi, sembra impantanato!

Sentiamo spesso le lamentele, molte volte anche a giusta ragione, rivolte alle banche in quanto queste ultime, hanno chiuso i rubinetti del credito ormai da molto tempo e non concedono più prestiti ad imprese e privati.

Ascoltiamo anche quotidianamente molti imprenditori che lamentano un calo costante nelle vendite di prodotti e servizi da loro realizzati o distribuiti.

Ma è tutta colpa della crisi? E’ solo responsabilità di altri?

Chi è l’imprenditore?

L’imprenditore è colui che sa individuare i bisogni e le necessità del mercato e di conseguenza, produce e distribuisce soluzioni (beni e servizi) che verranno certamente comprati (assorbiti dal mercato).

 Cosa fa la banca? O cosa dovrebbe fare..

L’istituto di credito finanzia l’impresa (e quindi l’imprenditore) ma anche l’acquirente (pensiamo a chi compra case, macchinari, ecc.) in base ad una serie di parametri.

Quali? O meglio, quali dovrebbero essere?

L’impresa dovrebbe produrre i beni ed i servizi RICHIESTI DAL MERCATO e l’acquirente, dovrebbe essere in grado di pagare questi beni e servizi in un certo tempo.

 figoli-2-CIMG00733

Nella realtà è così?

No!

Abbiamo già avuto modo di ricordare su mandilo.it come i costruttori edili nella maggior parte dei casi continuino a ragionare più come ‘muratori’ che come imprenditori (cioè, fornitori di beni realmente richiesti dal mercato).

Infatti, oggi si costruiscono palazzi, case, villette a schiera, ecc. secondo formule tipiche di 20 o 30 anni fa, ignorando che le cose sono cambiate completamente poiché, le richieste del mercato, oggi, sono ben diverse dal passato.

In pochi, oggi richiedono un appartamento di 80 metri quadrati!

Ad esempio, mancano tantissimi mini appartamenti a basso costo di gestione per rispondere a segmenti quali : padri separati, single, giovani coppie, ecc..

Sono pochissimi gli appartamenti e le case prive di ogni barriera architettonica e che sono invece richiesti da un 10/20% della popolazione.

Invece, nonostante la crisi, si continuano a ‘sfornare’ case come se le richieste vere del mercato non esistessero.

Perché una banca dovrebbe finanziare un costruttore sapendo che poi il palazzo o la villetta a schiera rimarrà nel 70% dei casi invenduta?

 Chi è l’imprenditore? Uno che produce cose che servono.

Il problema non è solo relativo all’edilizia ma ormai riguarda ogni comparto produttivo.

Continuiamo a produrre auto, elettrodomestici, prodotti di arredamento ecc., come se vivessimo ancora negli anni settanta/ottanta e non ci rendiamo conto (o non vogliamo farlo) che la società in cui viviamo è profondamente cambiata e che le richieste delle persone (ma anche gli stessi individui) sono mutate!

Nonostante tutto ciò, stanno aprendo continuamente altri e nuovi centri commerciali ovunque, pur sapendo che quelli già avviati sono in crisi ed all’interno delle città, si continuano ad aprire lavanderie e sale slot accanto (magari solo a 300 metri di distanza) ad attività simili che hanno appena chiuso!

La crisi esiste ed è drammatica ma parliamoci chiaro : bisogna anche sapere comportarsi e gestire questi cambiamenti, altrimenti, non si può solo addebitare alla crisi ogni problema esistente.

 Buon lavoro.

Andrea Figoli

Articoli correlati:

  • Quale attività aprire.Quale attività aprire. Buon lunedì, a costo di diventare monotoni od antipatici, torniamo a 'battere' su un tema : come si 'sceglie' l'attività da aprire. Cercheremo oggi di essere più che mai […]
  • Cosa vendere.Cosa vendere. Buon lunedì, le persone sono spesso insoddisfatte di come il 'mercato' risponde alla loro offerta :  di amicizia, di affetto, di rapporti di affari, di relazione in generale, […]
  • Tirare a campare.Tirare a campare. Buon lunedì, le scelte che le persone effettuano nell'arco della loro esistenza, determinano anche la qualità della vita ed i risultati che si ottengono in ogni ambito nel periodo […]
  • Le attività redditizie.Le attività redditizie. Quali sono le attività redditizie? Appartengono tutte solo ad alcuni settori o segmenti di attività? Oppure, sono legate alla singola situazione, cioè, alla capacità dell'imprenditore di […]
  • Anno nuovo vita nuova.Anno nuovo vita nuova. Buon lunedì, per ogni anno che va a terminare, ci sono sempre tanti buoni propositi e speranze che vengono espressi relativamente all'anno che verrà e che nei sogni di ogni persona, […]
  • Attività commerciali redditizie.Attività commerciali redditizie. Buon lunedì, a forza di parlare solo di crisi e di attività che chiudono, si corre il rischio di delineare soltanto un panorama fatto di desolazione e chiusure. Anche all'interno dei […]

Altri articoli :