Come allevare polli.

luglio 16, 2013 | Fare impresa

Nel corso delle precedenti puntate, abbiamo verificato una serie di aspetti legati all’allevamento dei polli e delle galline, in particolare, la scelta del tipo di allevamento da portare avanti, le criticità presenti nelle varie formule scelte (allevamento intensivo, oppure, allevamento a terra), ecc..

Durante questa puntata, affronteremo i temi legati all’aspetto materiale dell’avvio dell’impresa ed anche ad una serie di altre considerazioni aggiuntive.

Come allevare polli. Le normative.

In tema di allevamenti di animali l’Azienda Sanitaria locale, è quella competente in materia di controlli e verifiche e quindi, si consiglia (come del resto abbiamo annunciato nella puntata precedente) di appoggiarsi ad una associazione di imprenditori agricoli per la fase di start up che comprende l’apertura dell’impresa, l’iscrizione all’Inps e la tenuta della contabilità.

 images

Poi, in base al tipo di allevamento, occorrerà valutare la struttura degli edifici in cui ospitare gli animali (se sono allevamenti ‘a terra’ o intensivi in gabbia).

Sarà necessario provvedere anche ad alcuni macchinari per il trasporto e la gestione dell’alimentazione, della pulizia degli impianti.

Allevare polli. Come si commercializza il prodotto?

Nel caso di allevamenti di polli in maniera intensiva, esistono alcune organizzazioni esterne che pensano a tutto(dalla fornitura degli alimenti e dei pulcini, sino al ritiro degli animali).

Si tratta sostanzialmente di imprese che commercializzano prodotti avicoli ed il cui obiettivo è garantirsi la merce a prezzi e tempi definiti.

In questi casi però, si rischia di diventare dei semplici gestori/dipendenti più che dei veri e propri imprenditori agricoli indipendenti.

Se invece si avvia un piccolo e medio allevamento indipendente, serve per forza organizzarsi adeguatamente, in particolare, per quanto riguarda l’approvvigionamento degli alimenti e (sopratutto), per la vendita dei prodotti finali.

In un allevamento di galline ovaiole ad esempio, la commercializzazione delle uova deve avvenire con ritmi continui e quindi, bisogna garantirsi una rete di acquirenti che devono essere raggiunti costantemente con tempi e costi gestibili.

Allevare galline. I luoghi comuni da sfatare.

La passione rimane alla base di qualunque attività ma come sempre, è bene ricordare agli aspiranti imprenditori che esistono una serie di criticità che vanno conosciute e gestite già nella fase di programmazione a partire da :

 la pianificazione dell’investimento.

Occorre tenere conto non solo dei costi complessivi da affrontare ma anche dei tempi necessari per diventare operativi con la produzione.

In pratica, il tempo necessario che serve all’impresa per entrare a regime con la produzione;

 le incognite ed i problemi.

Le malattie, il crollo dei prezzi dei prezzi dei prodotti a causa di logiche commerciali o delle ‘paure’ che periodicamente colpiscono i consumatori dopo alcune notizie spesso allarmistiche, l’aumento del costo dei mangimi e dei cereali in generale, ecc., sono solo alcuni dei fattori critici che vanno tenuti a mente sin dall’inizio;

il costo dell’alimentazione.

Uno degli aspetti che vanno ben gestiti, è certamente quello riguardante i costi di manutenzione dell’allevamento : l’alimentazione e la cura degli animali, la gestione della struttura, i costi ordinari (contributi, imposte, ecc.),ecc.;

il tipo di animale da allevare.

La scelta della razza, spesso è legata a motivazioni strategiche (maggiore produzione di uova, migliore carne, ecc.).

Quindi, occorre approfondire questo aspetto sin dall’inizio.

Si consiglia quindi di informarsi presso allevatori esperti ed associazioni.

Articoli correlati:

  • Aprire un allevamento di polli.Aprire un allevamento di polli. Allevare polli e galline, è un'attività tradizionale che ancor oggi impiega moltissimi imprenditori agricoli in tutto il mondo. In molti, disponendo di terreno e di buona volontà, […]
  • Allevare polli.Allevare polli. L'allevamento di polli e galline, nel corso dei decenni, si è trasformato nella maggior parte dei casi sempre di più, secondo modalità organizzative e strutturali che hanno trasformato le […]
  • Allevare tacchini.Allevare tacchini. Il tacchino è un animale di allevamento molto apprezzato per la sua carne ed in Italia, nel corso degli anni, ha 'guadagnato' un proprio spazio crescente all'interno del segmento […]
  • Aprire un allevamento di tacchini.Aprire un allevamento di tacchini. Nel corso della prima parte, abbiamo introdotto l'argomento relativo all'avvio ed alla gestione di un allevamento di questi animali, in particolare, soffermandoci sulle differenze fra […]
  • Aprire un allevamento di cani.Aprire un allevamento di cani. La passione per gli animali, l'amore per i cani, la voglia di avviare un'attività in proprio nel settore degli animali, possono rappresentare degli stimoli per lanciarsi in questo […]
  • Aprire un allevamento di trote.Aprire un allevamento di trote. Nel corso della prima parte, abbiamo introdotto l'argomento inerente l'allevamento dei pesci come attività imprenditoriale redditizia che nel corso degli anni si è evoluta, acquisendo […]

Altri articoli :