Diventare pr.

luglio 18, 2013 | Fare impresa

Il lavoro di pr è considerato fra quelli più ambiti, in particolare, fra i soggetti giovani ed i giovanissimi, sia da parte di coloro che studiano materie connesse con questa attività (marketing, comunicazione, giornalismo, ecc.) che anche relativamente alla moltitudine di persone ‘esterne’ a questo mondo che però sono affascinate da questa professione.

 1images

Diventare pr.

Chi è il pr innanzi tutto?

E’ una domanda concreta alla quale però si può rispondere in maniera abbastanza ampia, se osserviamo coloro che a vario titolo svolgono questa mansione nel mercato (pr professionali e semplici appassionati) o che si autodefiniscono tali.

Il pr, è generalmente un professionista che cura i rapporti e la comunicazione per conto di un’attività, per uno studio professionale, per conto di singoli professionisti, per associazioni di vario tipo, a favore di enti pubblici, ecc., con l’obiettivo di portare vantaggi al proprio cliente e/o all’azienda/ente per cui lavora.

Per svolgere la sua mansione, il pr, utilizza una serie di strumenti tradizionali ed innovativi ed in prima persona si muove, coadiuvato nel suo compito spesso da una serie di collaboratori diretti ed indiretti.

Fare il pr. Da dove si comincia.

Attualmente, una buona parte dei direttori artistici ed importanti pr di discoteche e locali alla moda hanno cominciato dalla ‘gavetta’, in qualità spesso di semplici collaboratori part time od appassionati del settore.

Poi, una serie di vicissitudini, la passione per questo lavoro, la capacità ad acquisire in breve tempo una serie di competenze, ecc., hanno permesso ad alcuni di loro di procedere e migliorare il proprio percorso professionale.

Anche in altri settori e segmenti, troviamo alcuni pr che negli anni si sono imposti sul mercato attraverso un impegno ed una passione, pur non avendo frequentato corsi, scuole e percorsi formativi ad hoc.

Come diventare pr. Come si organizza un pr nel suo lavoro.

Sul mercato, troviamo oggi dei pr che lavorano come dei veri e propri freelance, legati a contratti di collaborazione con aziende ed altri studi professionali e contemporaneamente, si incontrano anche molti pr con alle spalle delle vere e proprie squadre di collaboratori diretti ed indiretti, dipendenti, ecc. che sono in grado di gestire le pubbliche relazioni contemporaneamente per una serie di soggetti diversificati.

In questo secondo caso, si tratta spesso di società di pubbliche relazioni che hanno al vertice dei professionisti che nel tempo hanno acquisito notorietà ed hanno conseguentemente allargato il proprio giro di affari e contatti.

Diventare pr. La figura del pr.

Il pr innanzi tutto è il promoter di se stesso.

‘Vendendo’ un prodotto od un servizio, vende contemporaneamente se stesso.

La credibilità, il brand del pr stesso, rappresenta l’aspetto basilare di questa professione, molto di più di qualunque ufficio, struttura, budget, ecc..

Quando si sceglie di farsi promuovere da un pr, ci si affida ad una persona innanzi tutto!

Quindi, la carriera e la fortuna di un pr sono legati alla sua capacità di gestirsi nel corso del tempo, curando la propria immagine e non solo quella dei clienti.

Diventare pr. Le scuole ed i corsi.

In questi anni, sono nati parecchi corsi scolastici, percorsi universitari, nonché, alcuni master post universitari e corsi promossi da enti pubblici e privati.

L’offerta formativa in questo campo è enorme.

Il successo di questa professione, è legata in ogni caso alle ‘doti’ del pr che deve nel tempo, battere la concorrenza (elevata) e differenziarsi dai propri colleghi/concorrenti.

Nella seconda parte, analizzeremo più nello specifico alcuni campi di attività in cui il pr lavora.

Continua.

Articoli correlati:

  • Fare la pr.Fare la pr. La professione di pr è certamente affascinante e molto varia. Richiede però una notevole serietà ed un impegno costante, se si desidera raggiungere gli obiettivi che ci si pone. Nel […]
  • Aprire un ufficio stampa.Come gestire un’agenzia di comunicazione.Aprire un ufficio stampa.Come gestire un’agenzia di comunicazione.   Aprire un’agenzia che svolga attività di ufficio stampa e pr e, perché no, organizzi eventi. Un sogno comune a giovani laureati, amanti dei media, operatori marketing e molti altri […]
  • Avviare un’agenzia di organizzazione eventiAvviare un’agenzia di organizzazione eventi Come si diventa organizzatore d’eventi? Quali sono le modalità per sviluppare e rendere redditizia un’attività che rappresenta un mix di comunicazione, intrattenimento e marketing e che […]
  • Diventare animatori turistici. Prima parteDiventare animatori turistici. Prima parte "Il tempo libero è il bene più prezioso che un uomo possa possedere". Lo diceva Socrate 2000 anni fa e lo riporta con orgoglio anche il sito dell’Associazione Nazionale […]
  • Diventare animatori turistici. Terza parteDiventare animatori turistici. Terza parte Solo il contatto diretto con il lavoro di animazione, potrà farvi capire quanto siete veramente interessati a svolgere, per sempre, e seriamente, questa attività. Per essere reclutati […]
  • Diventare animatori turistici. Quarta parteDiventare animatori turistici. Quarta parte Per avviare un’impresa di animazione, o comunque qualsiasi impresa, è necessario investire del denaro ed essere aiutati, anche dal sistema creditizio o da particolari agevolazioni, a […]

Altri articoli :