Diventare lobbista.

agosto 23, 2013 | Libera professione

Nelle economia occidentali e liberali, le lobbies, rappresentano una realtà consolidata che nel tempo sono diventate presenti in ogni ambito.

I film americani, spesso, ci presentano un’immagine ironica ed a volte drammatica di questi gruppi di pressione che operano a stretto contatto con i luoghi del ‘potere’ politico.

In sostanza, una serie di gruppi di interesse (per lo più di natura economica ma non solo), cercano di ottenere maggiore forza (e rappresentanza) attraverso una serie di azioni continue esercitate in particolare nei confronti del potere politico centrale e periferico.

 

L’obiettivo, è quello di influenzare alcune decisioni a proprio favore, indirizzando i provvedimenti legislativi ed una serie di iniziative volte a favorire gli interessi dei gruppi economici rappresentati da questo lobbisti.

Diventare lobbista. Una professione a tempo pieno.

Per capire chi sono i lobbisti, non c’è bisogno di andare sino negli Usa.

Anche nel nostro Paese, l’azione delle lobbies è molto forte ed influenza le scelte politiche in molti ambiti : sopratutto a carattere centrale (a Roma dove vengono prese le decisioni maggiormente importanti) ma sempre di più anche in periferia (nelle regioni in cui sempre più si assumono le iniziative ed anche in alcuni comuni ed amministrazioni locali).

Chi è il lobbista?

Potremmo definirlo un consulente in relazioni politiche, una sorta di pr al servizio di alcune grandi imprese ed interessi.

Una persona in grado di gestire un insieme di contatti con uomini politici (e non solo : alti rappresentanti del clero, referenti di sindacati ed associazioni di categoria, presidenti di associazioni di vario tipo, ecc.) che prendono le decisioni importanti (o comunque possono influenzarle) connesse con gli interessi delle imprese rappresentate dal lobbista.

2index

 

Diventare lobbista. E’ una professione eticamente corretta?

 

 

Informare, documentare e ‘fare’ le giuste pressioni a politici ed amministratori, può essere anche un compito importante quando occorre rendere note una serie di informazioni poco conosciute.

 

Talvolta però (anzi, spesso) il lobbista impiega anche strumenti e metodologie non sempre ‘limpidi’ per raggiungere i propri obiettivi.

Come si diventa lobbista?

Ovviamente, non esiste una scuola od un corso universitario per diventare lobbista.

Coloro che si occupano di questi aspetti sono per lo più persone che hanno maturato nel tempo un insieme di rapporti, contatti e quindi, sanno gestire nella modalità opportuna una serie di situazioni (molto spesso ‘delicate’) in un contesto di massima riservatezza dove in tanti casi, si ‘viaggia’ al limite della legalità.

In concreto, il lobbista attraverso strumenti di pressione ma anche mediante ‘sponsorizzazioni’ e sostegno a singoli politici e uomini ‘chiave’, porta avanti i suoi obiettivi.

Un lavoro che si impara sul campo e si perfeziona nel tempo, acquisendo esperienza e migliorandosi costantemente.

Diventare lobbista. L’attività di lobbista.

Il lavoro del lobbista è costituito da un insieme di azioni : pranzi, cene, incontri, telefonate, regali, raccolta di informazioni, un continuo aggiornamento quasi quotidiano sulla composizione di commissioni parlamentari, sulla ‘forza’ di alcuni politici e sindacalisti all’interno del loro gruppo(ma anche sui vizi e sulle abitudini private di ‘personaggi che contano’), ecc., nonché, la capacità di coltivare costantemente un insieme di rapporti con alcune persone a volte ‘poco conosciute’ al grande pubblico ma che nei fatti, sono determinanti quando si prendono le decisioni importanti.

Insomma, un lavoro impegnativo, talvolta paragonabile al ragno che tesse la sua tela per ‘incastrare’ l’insetto.

Il lobbista è una figura chiave per moltissime grandi imprese e gruppi di potere.

Articoli correlati:

  • Diventare certificatore.Diventare certificatore. Una delle professioni che negli ultimi anni ha visto crescere il numero degli addetti, è quella dei consulenti certificatori. Diventare un certificatore. Chi sono i certificatori. Si […]
  • Diventare consulente Diventare consulente Diventare consulenti è una scelta professionale che può risultare parecchio impegnativa già come obiettivo generale e se poi tutto questo include anche altre decisioni come quella di […]
  • Diventare geologo.Diventare geologo. Il recente e tragico terremoto che ha colpito l’Emilia Romagna ha riportato all’attenzione di tutti noi il ruolo del geologo. Spesso, infatti, ci si ricorda di questo professionista solo […]
  • Diventare chiropratico.Diventare chiropratico. La chiropratica è una disciplina che permette di offrire a pazienti con problematiche differenti (mal di schiena, colpi di frusta, mal di testa, ecc.) una serie di vantaggi (miglioramenti […]
  • Come diventare amministratore di condominio.Come diventare amministratore di condominio. La professione di amministratore di condominio è un'attività che prevede impegni lavorativi non sempre connessi (o comprimibili) all'interno degli orari tradizionali d'ufficio. Le […]
  • Diventare avvocato. Terza parte.Diventare avvocato. Terza parte. Esercitare la professione di avvocato, o meglio, riuscire a completare il percorso di studi per riuscire a diventarlo, in Italia non è molto semplice. Come si sarà potuto notare nelle […]

Altri articoli :