Aprire un centro assistenza ed installazione condizionatori.

novembre 14, 2013 | Fare impresa

Una delle attività artigianali molto diffuse in ogni centro abitato, è quella degli installatori e manutentori di impianti di condizionamento.

In passato, abbiamo già dedicato ampio spazio a questa categoria professionale quando si è discusso dei centri assistenza caldaie e condizionatori.

Oggi, vogliamo approfondire ulteriormente questo segmento specifico in quanto il condizionamento, dal punto di vista commerciale e normativo, prevede una serie di leggi e dinamiche di mercato talvolta differenti dal riscaldamento.

12index

Diventare un centro installazione ed assistenza condizionatori.

Affinché un’impresa possa essere abilitata a questo tipo di attività, è necessario essere registrati come impresa artigiana ed in particolare, disporre del personale abilitato, nonché in qualità di impresa, avere tutte le autorizzazioni necessarie.

Senza tutto questo, oggi è praticamente impossibile lavorare.

Le principale marche prima di offrire il mandato di assistenza ad un’impresa artigiana, vogliono essere sicuri che questa azienza disponga dei requisti necessari.

Per diventare un installatore e manutentore abilitato nel settore condizionamento, occorre essere certificati da una società specializzata.

Per conoscere l’elenco delle imprese certificate (cioè, quelle che ‘certificano i tecnici e le imprese artigiane di condizionamento all’esercizio dell’attività) e tutti gli aspetti connessi a queste pratiche, si consiglia vivamente di recarsi presso un’associazione artigiana, ad esempio il Cna o la Confartigianato, giusto per citarne solo un paio fra le tante esistenti e richiedere l’elenco delle procedure e delle società convenzionate per questo tipo di servizi.

Infatti, le sedi locali di queste associazioni seguono molte (e differenti) pratiche connesse alla formazione dei tecnici ed anche offrono supporto alle piccole imprese per le problematiche legate alla gestione ordinaria dell’attività.

Fra gli altri indirizzi validi che possiamo consigliare, vi è anche il portale di Fgas che potrà fornire utili consigli in merito.

Aprire un centro assistenza condizionatori. Da dove partire.

Oltre al personale interno certificato che può essere formato mediante percorsi formativi di vario tipo, tra cui :

i corsi tenuti presso le scuole professionali, l’esperienza maturata nel corso degli anni in imprese del settore, corsi tenuti dagli stesse società che producono questi impianti di condizionamento, ecc., occorre anche disporre delle attrezzature e dei macchinari che devono anch’essi essere certificati ed ogni anno essere ‘passati a controllo’.

Certamente, questo comporto un costo di avviamento e di gestione che l’impresa deve tenere in considerazione ed ammortizzare attraverso un fatturato annuale adeguato.

 

Aprire un centro condizionamento. La struttura dell’impresa.

Una sede legale che funge anche da magazzino, ufficio e laboratorio, è obbligatoria.

La sede è dotata anche di un’insegna che riporta (come del resto anche sui mezzi di trasporto della ditta) i marchi trattati, oltre al nome dell’impresa artigiana.

I furgoni ed i mezzi per consentire ai tecnici di muoversi e raggiungere i clienti portando con se le attrezzature, è un altro elemento basilare dell’attività.

E’ importante anche disporre di un ufficio dotato di alcuni spazi in cui poter incontrare i clienti che si recano presso la sede, nonché i collaboratori e sopratutto, garantirsi un’area dedicata(con personale formato) in cui rispondere alle chiamate di assistenza e gestire tutta la componente amministrativa (la fatturazione, la gestione delle manutenzioni periodiche, ecc.).

La presenza di un buon commercialista e di validi consulenti (quelli ad esempio che si occupano delle certificazioni ad esempio), completano i fattori ‘necessari’ per poter operare con successo.

Nella prossima puntata, affronteremo il tema legato al mercato ed alle attività connesse, in particolare :

le numerose agenzie commerciali del settore (quindi, l’apertura di un’agenzia di rappresentanza ed anche il settore connesso ai magazzini di vendita di questi prodotti).

Continua.

Articoli correlati:

Altri articoli :