Organizzare corsi di formazione.

dicembre 26, 2013 | Fare impresa

Nel settore dei servizi alle imprese ed anche alle persone, incontriamo le aziende che si occupano di realizzare corsi di formazione in vari ambiti.

Nel corso degli anni, accanto ai tradizionali corsi di formazione presenti da tempo ( moltissimo, per altro), se ne sono aggiunti un numero elevato che riguardano ogni ambito :

scolastico, corsi professionali, formazione personale, ecc..

2images

Vendere corsi di formazione. Il mercato.

Gli spazi di mercato per questo tipo di business sono molto ampi e riguardano molti settori e segmenti che periodicamente si aggiornano in base alle :

mode, agli obblighi di legge che impongono determinati livelli formativi per talune categorie professionali, alle necessità del mercato e della tecnologia che chiedono continui aggiornamenti per molti operatori, ecc..

Quindi, è assai difficile (diciamo pure impossibile) per un’impresa di formazione riuscire a rispondere a tutte le esigenze che il mercato esprime.

In effetti, si tratterebbe di riuscire ad organizzare qualcosa come parecchie migliaia di corsi di formazione in contemporanea.

Organizzare corsi di formazione. Chi sono i clienti.

Uno degli aspetti che un’impresa di formazione deve definire quando punta a promuovere una determinata tipologia di corso, è quella connessa alla determinazione del cliente, ossia, di colui che paga il corso.

Organizzare corsi sulla sicurezza o lezioni di marketing per conto di imprese che intendono migliorare il livello formativo dei propri dipendenti e collaboratori, significa orientare la ricerca (e quindi il marketing ) verso una fascia di imprese che hanno una determinata necessità.

Se ad esempio si intende offrire pacchetti formativi connessi della motivazione personale ed a migliorare le capacità di un venditore a comunicare (e quindi a vendere) in misura maggiore, sarà fondamentale rivolgersi a quelle imprese che gestiscono una forza vendita al loro interno.

 

Aprire una scuola di formazione. I differenti clienti.

Abbiamo quindi visto che i clienti di un’impresa di formazione possono essere in molti casi imprese ma anche privati (pensiamo ad esempio alle scuole di informatica per il rilascio della patente europea).

Un altro cliente per queste imprese, è costituito da tutti quei soggetti pubblici che finanziano la formazione mettendo a disposizione fondi pubblici.

Su questo tema, daremo maggiore spazio nel corso della seconda parte.

Si prosegue nella prossima puntata andando a toccare altre tematiche inerenti questo tipo di business.

Continua.

 

 

Articoli correlati:

  • Aprire un’impresa di formazione.Aprire un’impresa di formazione. Nel corso della prima parte, abbiamo introdotto la discussione su questa tipologia di business che spazia in molte aree e segmenti. Il settore della formazione è gestito (per la parte […]
  • Ristrutturazione aziendale.Ristrutturazione aziendale. Ristrutturare un'azienda. Quando arriva il momento di procedere ad una ristrutturazione. Il numero di aziende in difficoltà (spesso da anni), è elevato e le cause di questo, sono […]
  • Diventare frigorista.Diventare frigorista. Tra le molte attività artigianali che continuano ad ottenere un buon successo, segnaliamo quella del frigorista. E' un settore che offre ancora buone soddisfazioni economiche ai propri […]
  • Aprire un discopub.Aprire un discopub. Dall'inizio degli anni novanta, il discopub, come modello di attività di intrattenimento, ha cominciato a diffondersi ovunque in Italia ed all'estero, sottraendo spazio di pubblico e di […]
  • Come aprire un bar.Come aprire un bar. Il bar, è una delle attività tradizionali che ancor oggi attira l'interesse di molti imprenditori intenzionati ad avviare un'impresa ed anche i consumatori in generale, continuano a […]
  • Fare impresa.Fare impresa. Creare un business di successo, significa anche e sopratutto evitare di fare degli errori importanti nel corso della pianificazione, avvio e gestione dell'impresa. Nel corso della prima […]

Altri articoli :