Lavorare con gli anziani.

febbraio 10, 2014 | Redazionale

Buon lunedì,

si parla spesso di settori in crisi e di cali dei fatturati che colpiscono molte aree di business considerate tradizionali.

Oggi, vogliamo dare spazio ad un comparto che nel suo complesso ha visto crescere il giro di affari negli ultimi 20 anni senza sosta :

il settore della terza e quarta età.

Innanzi tutto, stiamo parlando di un mercato che solo in Italia raggruppa a vario titolo quasi 18 milioni di persone (quasi un terzo della popolazione) e che è destinato ad accrescere nei prossimi anni con l’aumento della percentuale di popolazione non più giovane.

Guadagnare con gli anziani. Chi sono questi clienti.

Quando si parla di anziani, diventa, specialmente alla data odierna, veramente difficile definire uno stereotipo di utente medio.

Non parliamo solo dei soggetti molto anziani che necessitano di cure ed assistenza particolare o che comunque, spesso (non sempre) rientrano in un segmento specifico.

Riferendoci al business della terza e quarta età, includiamo anche tutte quelle persone che lavorano, hanno figli ancora giovani, praticano attività sportive, vanno in vacanza, fanno sesso e si innamorano, ecc. e quindi : anche i neo sessantenni che nulla (nella maggior parte dei casi) hanno a che vedere con i loro coetanei di 20 o 40 anni fa.

Stiamo parlando di una rivoluzione sociale (e demografica) che sta coinvolgendo anche e sopratutto il mondo degli affari.

Mentre in televisione sono sempre meno gli spot pubblicitari dedicati alla vendita di carrozzine e pannolini per bambini o pappine per neonati, all’opposto, i passaggi pubblicitari sono ormai quasi tutti dedicati a quella fascia di popolazione compresa fra gli ultra cinquantenni ed i novantenni.

Un mercato enorme che va oltre la definizione di anziano ‘tradizionale’ che per anni siamo stati abituati a considerare.

Questi clienti, sono oggi più consapevoli, ambiziosi, informati ed attivi (e meno rassegati)dei loro coetanei di 30 o 40 anni fa.

Dalle creme per ringiovanire, ai montascale per facilitare la vita di tutti i giorni, agli assorbenti di urine destinati a signore ancora attraenti, per non parlare di integratori e vitamine per mantenersi giovani, apparecchi acustici, ausili per gestire le problematiche di tutti i giorni, ecc..

Una molteplicità di prodotti e servizi che non conosce ormai più confini.

1images

Lavorare con gli anziani. Creare business di successo.

Una cosa è certa, gli spazi per fare business esistono e sono spalmati in tanti segmenti e nicchie che un buon imprenditore può individuare.

Si può affermare con certezza che stiamo parlando di un settore destinato solo a crescere nei prossimi 15 anni e che ancora presenta ottime opportunità di inserimento per chi ha idee, entusiasmo e creatività e sa guardare al futuro.

In concreto, si tratta anche di far riferimento al di la dei servizi e prodotti (e delle formule di vendita) che sino ad oggi sono state adottate in questo campo.

C’è bisogno di novità e questo pubblico, mostra da alcuni anni di saper accettare innovazioni e soluzioni utili al proprio benessere.

Basterebbe cominciare ad ascoltare tutti quei bisogni che appaiono poco ‘gestiti’ e che potrebbero dare origine ad interessanti opportunità.

Un buon imprenditore, anche in questo settore, è in grado di valutare quali sono quei segmenti che mostrano invece segnali di ‘saturazione’ o bassi ‘margini di guadagno’, dai quali ovviamente bisogna prendere le distanze o comunque, prestare attenzione.

Da questi ultime aree, è bene stare alla larga, oppure, provare a reinventare o riposizionare quelle tipologie di business che appaiono ‘stanche’, poco in linea con i tempi attuali e con la realtà socio economica che si sta prospettando.

Fare soldi con gli anziani.

Alcuni imprenditori, si sono concentrati in questo mercato abbandonando altre aree dopo che hanno compreso che questo comparto è in grado di offrire di più e di meglio rispetto ad altre aree di business tradizionali.

Per chi saprà accettare la sfida e cogliere le necessità del mercato trasformandole in business concreti, i risultati non mancheranno.

Buon lavoro.

 

Articoli correlati:

  • Produrre in Italia.Produrre in Italia. Buon lunedì, da decenni, stiamo assistendo ad una vera e propria deindustrializzazione che sta interessando (ed ha coinvolto) ogni settore produttivo ed area del nostro Paese. E' un […]
  • Il valore dei clienti.Il valore dei clienti. Buon lunedì, analizzando il mercato attuale, uno degli aspetti che colpisce quasi ogni settore economico, è quello della fine della fase della 'fedeltà dei clienti/consumatori' verso un […]
  • Crisi di idee.Crisi di idee. Buon lunedì, quante sono le nuove attività che trovate in giro e che possono davvero essere considerate innovative (anche se solo in parte)? Quante, delle attuali imprese tradizionali […]
  • Che attività aprire oggi.Che attività aprire oggi. Buon lunedì, in questo particolare periodo storico, in Italia, si confrontano ormai due visioni del futuro Paese che appaiono sempre più contrapposte : i pessimisti, ossia, tutti […]
  • Me ne vado dall’Italia.Me ne vado dall’Italia. Buon lunedì, quanti sono coloro che hanno lasciato il Belpaese per andare a vivere e lavorare all'estero(trasferendosi definitivamente) con l'obiettivo di avviare un'attività nuova […]
  • Vivere all’estero.Vivere all’estero. Buon lunedì, per la prima volta, dopo decenni, stiamo assistendo ad una vera e proprio fuga dal Belpaese. Centinaia di migliaia di italiani hanno lasciato la Nazione negli ultimi 4 […]

Altri articoli :