Aprire una cooperativa sociale.

maggio 20, 2014 | Fare impresa

Il mondo della cooperazione, inteso come il complesso di imprese che operano con questa formula è molto vasto e variegato.

Troviamo infatti sul mercato tantissime micro cooperative costituite anche solo da pochi soci e contestualmente, sono presenti da anni alcuni grandi colossi industriali (sotto forma di cooperative) che fatturano cifre iperboliche ed operano in molteplici settori contemporaneamente.

Durante la prima parte, abbiamo iniziato ad affrontare il tema delle cooperative sociali attraverso una serie di approfondimenti.

index

Aprire una cooperativa sociale. Le agevolazioni previste.

Come abbiamo evidenziato già nel corso del post scorso, le cooperative sociali non hanno scopi lucrativi ma sostengono l’occupazione e l’inserimento lavorativo, l’integrazione di persone con particolari caratteristiche (invalidi fisici, psichici e sensoriali, alcolisti, ex detenuti, persone sottoposte a trattamento contro le tossicodipendenze, ecc.).

La cooperativa sociale, può operare in molteplici campi : agricolo, nei servizi, commerciale, industriale, ecc..

La Legge prevede l’iscrizione delle cooperative sociali in un apposito Registro ed offre una serie di vantaggi fiscali.

I soci di una cooperativa sociale possono essere : finanziatori, lavoratori, fruitori, oltre alla presenza (quando ci sono), dei soci volontari.

Anche fra gli stessi soci che apportano la loro manualità, c’è la distinzione fra :

soci lavoratori ordinari e soci lavoratori persone svantaggiate.

Per quanto riguarda le agevolazioni previste dalla normativa :

i soci lavoratori persone svantaggiare, non pagano i contributi previdenziali.

Esistono naturalmente dei limiti posti ai soci nella suddivisione di utili e di compensi.

Aprire una cooperativa sociale. Gli obblighi.

Una cooperativa sociale deve :

mantenere il vincolo del numero minimo dei soci;

avere un atto costitutivo (come del resto anche le società commerciali tradizionali);

la tenuta della contabilità;

l’iscrizione nel Registro della Prefettura;

l’omologazione;

i limiti posti alla ripartizione di utili e compensi;

il rapporto fra soci lavoratori ordinari e persone svantaggiate;

ecc..

Costituire una cooperativa sociale. Trovare finanziamenti.

Tra i soggetti in grado di aiutare queste realtà imprenditoriali, vi è Invitalia spa.

Invitalia sostiene il mondo della cooperazione sociale sia con finanziamenti a fondo perduto che con agevolazione nell’erogazione di mutui.

In ogni caso, è bene contattare questo soggetto per comprendere le tipologie di finanziamenti ottenibili ed i progetti supportati.

Aprire una cooperativa sociale. Come partire.

Allo stato attuale, sono presenti in tutta Italia parecchie associazioni ‘di categoria’ che riuniscono le imprese cooperative.

Sarebbe opportuno rivolgersi agli uffici di queste organizzazioni per raccogliere delle informazioni dettagliate ed aggiornate (le normative cambiano continuamente) e per comprendere come ‘funziona’ il mondo della cooperazione.

Anche le cooperative (e nello specifico quelle sociali), come del resto abbiamo ricordato nel corso della puntata scorsa, devono garantirsi un giro di lavoro adeguato per far fronte ai costi fissi (retribuzioni, utenze, ecc.) che devono periodicamente sostenere.

Quindi, un presidente di cooperativa deve essere in grado di gestire tutti quegli aspetti connessi all’amministrazione ordinaria di questo tipo di attività

Diventa quindi importante, al di là della formula scelta (quella della cooperativa sociale che certamente garantisce ottimi vantaggi), capire i meccanismi che regolano la produzione e la distribuzione dei prodotti e servizi che la nuova cooperativa andrà a gestire.

Il ‘mercato (il luogo in cui vendere i prodotti e servizi), costituisce un aspetto che ogni realtà imprenditoriale (anche se sociale) deve conoscere.

Aprire una cooperativa. La cooperazione oggi.

Dal punto vista numerico, allo stato attuale sono tantissime le esperienze avviate nel campo della cooperazione sociale, alcune delle quali, rappresentano un’eccellenza.

E’ auspicabile quindi un approfondimento dei temi sopra citati da parte dei costitutori di una nuova cooperativa, andando anche ad approfondire le ‘esperienze’ accumulate da altre realtà che operano in vari campi.

 

Articoli correlati:

  • Come aprire una cooperativa sociale.Come aprire una cooperativa sociale. In questi anni passati, si sono sviluppate in tutta l'Italia moltissime iniziative imprenditoriali che hanno avuto come protagoniste le cooperative sociali. Una cooperativa è di fatto […]
  • Aprire una cooperativa sociale. Avviare un’attività di volontariato.Aprire una cooperativa sociale. Avviare un’attività di volontariato. Operare nel terzo settore. Seconda parte. Nella prima puntata, abbiamo presentato il 'terzo settore', cioè, quel complesso di istituzioni ed aree che sono collocate fra il 'pubblico' (lo […]
  • Aprire un’attività nel terzo settore. Aprire un’attività nel terzo settore. Quali sono le attività che hanno maggior spazio? Parliamo oggi di terzo settore, ossia di quell'enorme area che comprende migliaia di professionalità, imprese, segmenti, nicchie in […]
  • Divorziare all’estero : aprire un’agenzia di divorzi.Divorziare all’estero : aprire un’agenzia di divorzi. Idee redditizie contro la crisi :aprire una agenzia di divorzi. Torniamo a parlare di quelle attività che vedono crescere il proprio business mese dopo mese in maniera esponenziale: […]
  • Come costituire una cooperativa.Come costituire una cooperativa. Le cooperative possono finanziarsi non solo con il prestito sociale e le riserve indisponibili ( trattati nella scorsa puntata), ma anche con i contributi europei. L’Ue, infatti, […]
  • Attività in gestione.Attività in gestione. Una delle soluzioni per entrare nel mondo del mondo imprenditoriale, è quella di prendere in gestione un'attività già avviata. Si tratta di una modalità meno dispendiosa ed impegnativa […]

Altri articoli :