Aprire un circolo.

giugno 3, 2014 | Fare impresa

I circoli non passano mai di moda.

Si riducono (di numero) alcune tipologie di circolo mentre altre, tendono a crescere con la loro presenza sul territorio.

Quindi, in base ai tempi ed agli obiettivi, la formula del circolo si adatta per andare incontro alle necessità di un pubblico che con il passare del tempo si evolve.

Anche l’ubicazione (pensate ad esempio alla presenza di un circolo che è collocato in un piccolo paese ed un altro invece ubicato nel centro di una grande metropoli) influisce sul tipo di attività svolta e sul numero dei soci presenti.

Durante la prima puntata, abbiamo evidenziato una prima serie di elementi che caratterizzano l’attività di un circolo.

I campi di attività di un circolo sono notevoli e vanno in direzione degli obiettivi che i soci fondatori hanno individuato nel momento della sua fondazione.

Nel post scorso, si è anche dibattuto in merito al fatto che molti circoli(al di là dei divieti presenti) gestiscono una serie attività ‘di fatto’ profittevoli ed entrano pertanto in diretta concorrenza con le cosiddette attività tradizionali.

Più sotto, ascolteremo la testimonianza di un presidente di circolo che ci offrirà alcuni suggerimenti interessanti ed anche una serie di aspetti ‘pratici’ che sono utilizzati nella gestione di un circolo abitualmente.

images

Creare un circolo. L’affiliazione.

Per poter avviare un circolo in tempi rapidi, è conveniente affiliarsi ad una delle principali associazioni che sono presenti a livello nazionale (Aics, Arci, Endas, Mcl, ecc.).

In questo modo, si dispone di un supporto completo e tutto diventa più semplice.

Tra gli elementi distintivi di un circolo, troviamo :

un atto costitutivo con la nomina del gruppo direttivo e del presidente;

un codice fiscale;

uno statuto;

un’affiliazione ad un’associazione presente a livello nazionale (che è consigliabile);

ecc..

Come aprire un circolo. Le iniziative.

Alcuni circoli, vengono creati per la gestione di alcune specifiche iniziative, altri, cominciano la loro attività per offrire ai soci una serie di limitata di soluzioni e poi, con il tempo crescono sia come numero di iscritti che in termini di soci.

La capacità di attrarre nuovi soci, diventa quindi un elemento importante per ampliare l’attività e contribuire alle spese generali.

Aprire un circolo ricreativo. La testimonianza.

Come preannunciato, diamo ora spazio ad un presidente di circolo che gestisce una serie di attività attraverso alcuni (tre) circoli.

Il signor Massimo è un istruttore sportivo che da molti anni gestisce delle attività di formazione con differenti corsi di :

ginnastica, arti marziali, ballo, ecc.

Di cosa ti occupi?

Per un circolo sono presidente mentre per altri due, lo sono di fatto.

Io gestisco una serie di iniziative sportive dilettantistiche ed all’interno delle strutture, offriamo innumerevoli corsi a persone di differente età.

Perché la formula de circolo?

Perché consente di ottenere risparmi fiscali ed amministrativi, senza alcun dubbio.

Offri solo corsi? Che idea ti sei fatto del ‘mondo dei circoli?’

Diciamo che è un mondo molto ‘variegato’ in cui trovi di tutto, sia come iniziative che in riferimento ai soggetti (tesserati e presidenti).

Ringraziamo il nostro ospite per la disponibilità offertaci e continuiamo nel corso della prossima puntata con l’intervista.

Continua

 

Articoli correlati:

  • Aprire un circolo.Aprire un circolo. In Italia, sono presenti decine di migliaia di circoli che si distinguono per differente dimensione e tipologia di attività svolte all'interno di queste strutture. E' difficile […]
  • Creare un gruppo di investimento.Creare un gruppo di investimento. Trovare capitali per un business e dall'altra, cercare opportunità su cui investire, rappresentano spesso due facce della solita medaglia. Si tratta infatti di due esigenze che possono […]
  • Come aprire un maneggio.Come aprire un maneggio. Riprendiamo dalla prima puntata in cui abbiamo considerato gli aspetti relativi all'apertura di un maneggio, in particolare, le scelte legate al tipo di investimento da effettuare […]
  • Mettersi in proprio.Mettersi in proprio. Investire nell'acquisto di un'attività richiede una serie di competenze che troppo stesso i numerosi 'acquirenti' non posseggono o 'dimenticano' di avere (anche a seguito dei risultati […]
  • Aprire un centro assistenza ed installazione condizionatori.Aprire un centro assistenza ed installazione condizionatori. Una delle attività artigianali molto diffuse in ogni centro abitato, è quella degli installatori e manutentori di impianti di condizionamento. In passato, abbiamo già dedicato ampio […]
  • Ristrutturare un’azienda.Ristrutturare un’azienda. Arriva per quasi tutte le imprese il momento di una necessaria riorganizzazione con lo scopo di rendere l'attività più efficiente ed operativa, anche con l'obiettivo di aumentare la […]

Altri articoli :