Guadagnare con un sito.

luglio 22, 2014 | Finestra sulla Rete

Creare un sito di successo rappresenta il sogno di decine e decine di migliaia di neo imprenditori (per lo meno, osservando l’elevato numero di iniziative avviate in questi recenti anni).

I siti che riescono ad ottenere un successo adeguato sono in realtà pochissimi rispetto alle numerose iniziative avviate

Nel corso della prima puntata, abbiamo cominciato l’analisi di una serie di aspetti connessi allo sviluppo di un business on line, in particolare:

da dove iniziare, l’analisi del mercato, i margini di redditività con cui si opera, l’originalità o meno del tipo di proposta, ecc..

Proseguiamo ora con gli altri elementi.

index

Creare un sito per guadagnare. La ricerca della nicchia.

Individuare un settore in cui concentrarsi, a volte, non è sufficiente per garantirsi il successo futuro dell’iniziativa.

Ad esempio, se si intende sviluppare una piattaforma Web legata al turismo, occorre anche definire verso quale segmento (e magari anche in direzione di quale nicchia) ci si rivolge. Giusto per fare qualche esempio :

esistono migliaia e migliaia di siti Web turistici;

creare un portale immobiliare (ce ne sono tantissimi on line), significa individuare la direzione in cui si intende andare.

Anche la determinazione di un segmento come il turismo alberghiero(giusto per delimitare il campo di analisi ed azione), vuol dire prendere in considerazione un mercato enorme di :

offerta, potenziali servizi realizzabili, decine e decine di nicchie presenti, ecc..

Occuparsi di formazione on line, immobiliare, di e-commerce, fare un sito di drop shipping, può voler dire tutto e niente contemporaneamente.

Occorre sin da subito, identificare una nicchia (od alcune nicchie) che possono costituire dei punti di partenza della propria analisi.

Non è certo facile riuscire a determinare l’entità di un business potenziale connesso ad una determinata nicchia.

Occorre partire dall’osservazione del ‘presente’, cioè, dell’analisi dei competitor, cercando di evidenziare gli spazi presenti per poi cominciare a ‘buttare giù’ un progetto sempre più preciso.

Guadagnare con un sito. Le competenze.

Come per ogni altro tipo di impresa, in fase di pre avvio, è necessario definire le competenze e le risorse da mettere a disposizione del progetto.

C’è ancora qualcuno (purtroppo) che crede( o che si vuole illudere) che creare un bel sito e fare conseguentemente un po di promozione iniziale, siano sufficienti per poter realizzare un business on line di successo.

Visti i risultati (penosi) di tantissimi progetti Web, purtroppo, questa mentalità è assai diffusa.

Dopo anni in cui la Rete ha ormai contagiato ogni settore, si continuano a ‘vedere’ progetti per nulla in grado di ‘stare’ in piedi, già durante la fase di progettazione.

Creare un sito di successo, non è affatto facile!

Solo pochissime iniziative sono destinate al successo e questo, è bene ricordarlo, giusto per partire sin da subito con le idee chiare.

Le risorse da mettere a disposizione di un progetto, devono poi essere commisurate con la reale necessità del business.

Infatti, uno dei problemi a cui vanno incontro moltissime iniziative di questo tipo, è proprio la sottocapitalizzazione di queste imprese.

Capita assai frequentemente che dopo pochi mesi di attività, molti progetti debbano abdicare perché avevano previsto di cominciare a ‘guadagnare’ poco dopo la fase di start up e così, anche tutte quelle iniziative valide ma prive di risorse sufficienti, si vanno ad arenare.

Quindi, in fase di progettazione, è necessario definire molto bene le risorse, i tempi e le competenze (inteso come risorse umane) utili al raggiungimento dei propri obiettivi.

Creare un sito redditizio. I cambiamenti rapidi.

Uno degli aspetti che non vanno mai sottovalutati in ogni business, è proprio la velocità dei cambiamenti che spesso, nel giro anche di pochissimo tempo, rimettono in discussione equilibri, strategie ed interi business.

In Internet, questi cambiamenti, appaiono ancora più rapidi rispetto ai settori tradizionali.

Accade così che si debba, magari a distanza di soltanto poco tempo, rivedere completamente un progetto, la sua strategia e tutto ciò, deve essere fatto in tempi rapidissimi e con grande capacità.

Fare business on line, significa saper correre, adattarsi e rinnovarsi in maniera ancor più veloce rispetto ai settori tradizionali.

Torneremo su questo argomento con l’analisi di altri aspetti nel corso della prossima puntata.

Continua.

Articoli correlati:

Altri articoli :