Fare business in Italia.

agosto 11, 2014 | Redazionale

Buon lunedì,

rimanendo in tema di business con potenzialità future e di soluzioni low cost, anche il settore dell’offerta di vacanze, conferma la tendenza ad una crescita progressiva che abbiamo già analizzato nel corso del post scorso.

I dati provenienti da ogni fonte, confermano infatti la crescita in Italia del turismo ‘mordi e fuggi’ e di tutte quelle forme di vacanza breve, spesso, con una programmazione anticipata minima e con dei budget sempre più limitati a disposizione.

La crisi che ha colpito le ‘finanze’ di milioni di individui, ha obbligato a rivedere anche il modo ed i tempi e la durata con cui usufruiscono una vacanza.

Non si tratta di un fenomeno passeggero, piuttosto, siamo di fronte ad un cambiamento strutturale che coinvolgerà sempre di più in futuro la clientela italiana.

Quindi, dal punto di vista del ‘fare impresa’ e delle opportunità di business, se da una parte questa trend sta creando seri problemi a moltissimi operatori, all’opposto, costituisce un’opportunità enorme per chi saprà inventarsi delle soluzioni in questo ambito.

Creare pacchetti low cost, fornire servizi Web in questo ambito, ecc., sono alcune ipotesi da prendere in considerazione per inventarsi dei business nuovi sull’onda crescente di questo tipo di turismo.

Non serve infatti demonizzare o disprezzare soltanto questa tipologia di turismo.

Sicuramente, c’è chi può permettersi di farlo.

Gli altri invece, dovranno reinventarsi delle soluzioni che vanno in questa direzione.

images

Business emergenti in Italia.

La fine dei medi e lunghi periodi continuativi di vacanza che caratterizzavano i decenni passati, lasciano spazio a nuove forme di vacanza brevi, in buona parte low cost, in cui il cliente è molto preparato a priori (anche sopratutto attraverso i numerosi siti Web dedicati al settore) ed è anche esigente.

L’offerta presente sul mercato di queste soluzioni, inoltre, è cresciuta a 360 gradi ed anche la modalità di accedere ad un vacanza (grazie appunto al Web) è cresciuta notevolmente.

Quindi, siamo di fronte ad un insieme di mutamenti che obbligano chi fa business in questo settore di adattarsi alle nuove richieste.

La vacanza low cost infatti (per la logica del bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto) può essere vista (ed in parte lo è) un problema serio per le tante strutture ricettive e per intere località turistiche abituate in passato a pianificare per tempo la copertura della stagione turistica, dall’altra però, mette in condizioni altri imprenditori o potenziali tali di creare un’offerta ad hoc ed una serie di strumenti per poter meglio usufruire di questo tipo di soluzioni.

Inventarsi un business. Le vacanze low cost.

Vacanze brevi, vacanze low cost, soluzioni sempre più flessibili e personalizzate, ecc., costituiscono un dato di fatto destinato a crescere nel tempo.

In concreto, questo tipo di turismo è destinato a crescere ed a rafforzarsi e pertanto, chi avrà la flessibilità e la creatività di inventare soluzioni ‘vendibili’, ne trarrà vantaggio.

Il turismo di ‘massa’, pur operando con margini limitati, consente a chi è in grado di offrire servizi specifici di ritagliarsi uno spazio importante operando sui grandi numeri.

Sempre di più infatti, questo business si muove on line, attraverso una serie di siti Web che a seconda del tipo di servizio, offrono contenuti e soluzioni mirate.

La vendita diretta ed indiretta dei pacchetti low cost, si muove infatti sempre di più mediante la Rete a seguito di quel processo di disintermediazione che Internet ha portato anche in questo settore.

Creare un business nel turismo. La disintermediazione che si unisce alla sempre minor fidelizzazione.

Il turismo oggi, rispetto al passato, come del resto sta accadendo anche in altri ambiti, presenta due fattori sempre più evidenti :

la minor fidelizzazione da parte dei clienti (rispetto a 20 o 30 anni fa);

la disintermediazione e/o l’offerta attraverso piattaforme on line che sono destinate a crescere in termini numerici e qualitativi.

Proprio su questo ambito, si potrebbe evidenziare la crescita di opportunità in futuro per nuovi imprenditori.

Buon lavoro.

Articoli correlati:

  • Idee redditizie : creare un business con i servizi legati agli affitti.Idee redditizie : creare un business con i servizi legati agli affitti.   Le condizioni economiche e sociali in Italia, stanno mutando rapidamente e complici la crisi ed i vari cambiamenti in corso, un insieme di fattori prima sconosciuti o poco […]
  • Creare un business.Creare un business. Creare una start up di successo. Dall'idea all'impresa. Trasformare un'idea in un business di successo. 'Buongiorno sono Roberto Taba... ho un'idea di successo...o almeno penso che possa […]
  •  Inventarsi un business in tempi di crisi : che cosa aprire? Inventarsi un business in tempi di crisi : che cosa aprire? La crisi generale, sta spingendo le famiglie e le imprese ad una continua ricerca di soluzioni con lo scopo di ridurre i propri costi e risparmiare in ogni ambito. Offerte con sconti, […]
  • Il business migliore.Il business migliore. Quanti sono quei business innovativi che 'durano' soltanto l'arco di pochi mesi o pochi anni? Ne abbiamo parlato più volte in passato, classificandoli come i 'business meteora' e […]
  • Produrre in Italia.Produrre in Italia. Buon lunedì, da decenni, stiamo assistendo ad una vera e propria deindustrializzazione che sta interessando (ed ha coinvolto) ogni settore produttivo ed area del nostro Paese. E' un […]
  • Le idee redditizie.Le idee redditizie. Buon lunedì, siamo nel bel mezzo di in una fase di crisi molto intensa e questo, lo si vede chiaramente in ogni aspetto : negozi che chiudono, banche che non danno soldi, disoccupati […]

Altri articoli :