I nuovi business.

agosto 4, 2014 | Redazionale

Buon lunedì,

oggi parliamo del mercato italiano dei prodotti e servizi, alla luce di un fenomeno ben evidenziato da una molteplicità di esempi :

l’aumento del giro di affari dei fast food con la partecipazione (a questi pranzi) di famiglie con prole al seguito.

In molti casi, si tratta di adulti che in passato non frequentavano questo tipo di ‘cucina’;

l’aumento dell’acquisto di prodotti alimentari e di abbigliamento di bassa (mediocre) qualità da parte di cittadini italiani che sino a pochi anni fa, si sarebbero rifiutati di comprare prodotti di così basso standard;

il forte incremento nell’acquisto di mobili, complementi di arredo, oggettistica varia di bassa qualità a scapito di prodotti di medio ed alta qualità (che in passato invece ‘andavano’ per la maggiore);

ecc..

In pratica, si prende atto della presenza di un trend crescente di acquisti di ‘bassa qualità’ che hanno sostituito le precedenti soluzioni a costo maggiore (ma anche di miglior qualità sotto ogni punto di vista).

index

Il cambiamento dei consumi. I nuovi business.

Si evidenzia quindi, da parte di un elevato segmento di italiani (o segmenti da un certo punto di vista) un tentativo di ‘mantenere’ un livello quantitativo (dove è possibile) di consumi, sacrificando nel contempo la qualità del bene e servizio comprato.

La corsa al prodotto e servizio low cost da parte di decine di milioni di italiani sta diventano una realtà sempre più diffusa.

Se da una parte, c’è un tentativo di resistere alla riduzione del proprio potere di acquisto attraverso una selezione dei e beni e dei servizi acquistati, puntando sul prezzo più basso, contemporaneamente, i consumatori, cercano di garantirsi (sin dove è possibile) una ‘quantità’ di acquisti abbastanza in linea con il passato.

Resistere alla crisi comprando dei prodotti e servizi di qualità inferiore, costituisce una realtà che coinvolge sia quei cittadini con redditi bassi e molto bassi ma anche una componente crescente di soggetti che ancora dispongono di redditi adeguati.

Quindi, dal punto di vista dei vari business in crescita presenti(che poi è quello che vogliamo analizzare), occorre sottolineare il successo di tutte quelle attività che operano sul segmento del basso prezzo.

I business vincenti. Per il futuro?

La situazione di crisi che contraddistingue l’economia italiana e conseguentemente gli abitanti della Penisola, non lascia spazi a breve per cambiamenti rispetto al trend attuale.

Quindi, dobbiamo aspettarci un incremento di questo fenomeno!

In futuro, saranno infatti favoriti tutti quei business che offrono soluzioni ‘visibili’ di risparmio anche se dal punto di vista qualitativo, si evidenzia un calo.

La qualità comunque, anche se sostanzialmente inferiore, dovrà essere ‘apparentemente’ garantita!

Nessuno infatti, vuole ammettere la propria condizione di maggior precarietà e debolezza rispetto al passato.

Anche chi acquista al discount (mentre in passato poteva permettersi cibi di qualità ben superiore) non intende ammettere di comprare prodotti inferiori.

Quindi, il packaging dovrà essere sempre curato!

Chi porta i figli al fast food mentre in passato, poteva permettersi di pranzare o cenare in una trattoria od in un ristorante con la famiglia, dovrà oggi poter giustificare la scelta con motivazioni che escludono l’aspetto economico ma riguardano altri fattori :

la possibilità di accedere ai giochi per i bambini, l’ambiente giovanile, il servizio di qualità, ecc..

Nessuno vuol sentirsi più povero anche (e sopratutto) quando compra prodotti low cost!

Quindi, chi produce e/o distribuisce queste soluzioni deve curare molto l’aspetto della forma, della presentazione, all’interno di aree che offrono comfort e piacevolezza.

I business in crescita. Prodotti per redditi bassi.

Le statistiche parlano chiaramente di un pil italiano ed una capacità di spesa media crollati e purtroppo ritornati a molti anni indietro.

Nessuno vuole pensare di stare peggio o vergognarsi di entrare all’interno di un determinato punto vendita!

Ecco perché diventa importante sviluppare dei business low cost ricordandosi di presentarli all’interno di una cornice positiva ed ottimistica!

Il consumatore, chiede di continuare a sentirsi importante come in passato e l’attenzione verso di lui, lo gratifica, specie in una fase difficile come quella attuale.

Questa formula di business, accomuna tutte le iniziative low cost attualmente in essere.

Buon lavoro.

Articoli correlati:

  • I business del futuro.I business del futuro. Buon lunedì, la ricerca dell'idea giusta, del progetto in linea con i tempi, del business del futuro, di un'attività che possa garantire dei margini di crescita consistenti nel medio […]
  • Rilanciare un’attività ed ampliare il proprio giro di affari.Rilanciare un’attività ed ampliare il proprio giro di affari. Buon lunedì, abbiamo visto in molti dei nostri post, quanto sia importante per un imprenditore fare le scelte nei tempi e nei modi migliori. Inoltre, occorre riuscire a superar […]
  • Non performing loans.Non performing loans. Buon lunedì, quando nei periodi di forte crisi economica (oltre che sociale) come ad esempio quelo attuale attuale, ci si domanda quali siano i business più profittevoli da avviare, […]
  • Il valore dei clienti.Il valore dei clienti. Buon lunedì, analizzando il mercato attuale, uno degli aspetti che colpisce quasi ogni settore economico, è quello della fine della fase della 'fedeltà dei clienti/consumatori' verso un […]
  • La formula del successo.La formula del successo. Buon lunedì, che cosa è il successo? Come di costruisce un progetto di successo? Come si gestiscono tutte le fasi che portano verso la realizzazione di un progetto vincente? Quali […]
  • Povera Italia.Povera Italia. I business connessi all'aumento della povertà ed all'incremento del numero dei cittadini con redditi bassi. Buon lunedì, le opportunità di guadagno e di avvio di un'attività […]

Altri articoli :