Sviluppare un software di successo.

settembre 16, 2014 | Fare impresa

Sviluppare un business attraverso la realizzazione e la vendita di un software, oppure, creare un’impresa connessa alla produzione/vendita/assistenza di applicativi, costituisce un obiettivo molto sentito da parte di molti esperti di software che sognano di ‘azzeccare’ l’applicativo ed il settore migliore in cui ‘sfondare’.

Nel corso della prima puntata, abbiamo evidenziato sin da subito una serie di criticità connesse a questo comparto e quindi, anche ai rischi connessi a determinate scelte.

In questo post, affronteremo una serie di vari aspetti, il primo dei quali, è la scelta del settore in cui sviluppare un software.

index

Aprire una software house. Quale software sviluppare?

Senza dubbio, individuare un bisogno del mercato e ‘crearci intorno’ un applicativo ben fatto, costituisce una base di partenza basilare.

Questo, può voler dire creare un applicativo in un settore ‘poco coperto’, oppure, realizzare un prodotto migliore (o recepito come tale) rispetto ai prodotti già presenti su quel mercato.

In seconda battuta, occorre avere anche la capacità di analizzare la concorrenza, cioè, tutti gli altri produttori ed i distributori di software operanti in quel comparto.

In effetti, è difficile trovare spazi completamente liberi in questo settore, cioè, dei segmenti e settori di business (ad esempio : il settore delle costruzioni, della gestione commesse, la contabilità fiscale, i software di disegno, ecc.) in cui non vi sia un’offerta reale (ed ampia) di software per la gestione di quelle tipologie di imprese.

Un buon imprenditore nel settore software, deve infatti riuscire a capire in quale direzione muoversi e che tipo di offerta è bene predisporre.

Ci sono settori (pensate giusto per fare qualche esempio al mercato immobiliare, agli applicativi per la gestione del magazzino, ecc.) che vedono la presenza in vendita di centinaia e centinaia di applicativi di differente ‘peso’, qualità, costo, supporto post vendita, ecc..

Non è quindi un compito facile quello di riuscire a ‘mappare’ il settore od il segmento di riferimento per riuscire ad analizzare un determinato comparto.

Gli stessi clienti finali, si trovano spesso a dover scegliere fra una quantità enorme di offerta e si può dire che manca addirittura il tempo per riuscire a verificare (da parte del cliente) un numero minimo di soluzioni predisposte.

Come vendere un software.

Non è sufficiente realizzare un buon prodotto (ce ne sono ormai tanti in ogni ambito), è importante anche e sopratutto saperlo vendere sul mercato.

Il marketing è oggi alla base di qualunque successo imprenditoriale, anche in questo ambito.

Sapersi proporre ad imprese e professionisti(potenziali clienti), trovare un modo per ‘scavalcare’ la visibilità di altri prodotti che da anni vengono distribuiti con successo in un certo settore, richiede una forza notevole, ampie risorse ed una buona strategia generale.

Parlando con alcuni imprenditori nel campo software, si evince l’importanza della fase di ‘contatto’ e promozione degli applicativi e del modo in cui nel tempo si sono fidelizzati i clienti.

Un ufficio marketing costituisce un valido supporto per ogni azienda che produce e distribuisce applicativi.

L’uso di telemarketing, mailing promozionale, l’impiego di venditori/rappresentanti, ecc., è sempre più comune fra le imprese di software.

Talvolta, alcuni produttori di software si ‘appoggiano’ ad altri rivenditori che dispongono di un pacchetto di clienti potenziali a cui rivendere il software.

Guadagnare con il software. Che cosa è cambiato.

Se in passato si puntava a vendere l’applicativo ed in seconda battuta a gestire l’assistenza e la gestione nel tempo, oggi, già da qualche anno, l’obiettivo di una software house è la fidelizzazione del cliente finale attraverso la vendita anno per anno degli aggiornamenti e dell’assistenza e non tanto dell’applicativo completo in quanto tale.

Molti applicativi non risiedono neppure più presso i server dei clienti in quanto sono ospitati (compreso tutto il database con i contenuti del cliente finale) presso i server del gestore del software.

Si tratta di un servizio offerto al cliente finale ma costituziono anche una forma di fidelizzazione notevole che porta a rendere maggiormente ‘blindato’ il rapporto fra fornitore e cliente finale.

Nel corso della prossima puntata, daremo spazio alla voce di chi da tempo opera con successo in questo comparto.

L’obiettivo, è quello di ‘carpire’ qualche pillola di saggezza da parte di chi ha maturato molta esperienza nella realizzazione e distribuzione di software.

Continua.

Articoli correlati:

  • Guadagnare con un software.Guadagnare con un software. Sono moltissimi i programmatori e gli sviluppatori di applicativi che sognano di realizzare una soluzione richiesta dal mercato e quindi, ben retribuita dagli acquirenti. In realtà, gli […]
  • Come aprire un centro installazione ed assistenza condizionatori.Come aprire un centro installazione ed assistenza condizionatori. Nel corso della prima parte, abbiamo verificato una serie di aspetti connessi all'avvio ed alla gestione di questa attività. Vediamo ora di analizzare una serie di altri fattori legati […]
  • Mi metto in proprio.Mi metto in proprio. Nel corso delle due puntate precedenti, abbiamo cominciato ad affrontare i primi fattori che vanno considerati al momento di mettersi in proprio : la scelta del settore, i propri […]
  • Come mettersi in proprio.Come mettersi in proprio. Da qualche anno senza tregua ormai, presentiamo su questo sito centinaia di idee, progetti, formule, ecc. per mettersi in proprio in numerosi settori e segmenti. Esistono certamente […]
  • Siti di successo.Siti di successo. Alcuni recenti successi di applicativi Web e di siti dedicati a specifici servizi, hanno riportato l'attenzione sull'opportunità di sviluppare un business on line di successo. E' anche […]
  • Rilevare un’attività.Rilevare un’attività. Rilevare un'attività commerciale. Sono molte le richieste che giungono al nostro sito per chiedere consigli in merito all'acquisto di un'attività, alla possibilità di rilevare un hotel, […]

Altri articoli :