Aprire un’agenzia di sicurezza.

dicembre 7, 2014 | Redazionale

Buon lunedì,

in tema di servizi e prodotti richiesti dal mercato(anche e sopratutto in un periodo di crisi come quello attuale), oggi, ci soffermiamo in particolare sul comparto connesso alla sicurezza relativo alle persone ed ai loro beni.

Quindi, parliamo di sicurezza contro la microcriminalità ed i possibili danni provocati da questo ‘pericolo percepito’ da milioni di persone.

I giornali ed i media in generale (ma anche il passa parola fra le persone) in questi ultimissimi anni, danno sempre più spazio ad eventi legati a furti, rapine, violenze a danni di persone e dei loro beni (auto, case, aziende, ecc.).

Tutto ciò, alimenta di conseguenza un crescente bisogno di sicurezza da parte di molti milioni di soggetti.

images

Aprire un’agenzia di security. Un mercato molto ampio e diversificato.

Già in passato, ci siamo soffermati su questo settore, in particolare, sui vari segmenti in cui si articola (sicurezza negli stadi, vigilanza nelle banche, controllo e sicurezza nelle abitazioni private, protezione delle imprese, in particolare quelle più esposte che vendono prodotti di valore, ecc.) e sui molti prodotti che vengono distribuiti ed utilizzati per la sicurezza (telecamere, sistemi di allarme, porte blindate, vetri speciali, casseforti, ecc.).

Si tratta infatti di un comparto ampio che vede impegnati numerosi e svariati soggetti : agenzie di vigilanza, negozi che vendono prodotti legati alla sicurezza (allarmi, videocamere, porte blindate, ecc.), ditte artigiane che installano queste soluzioni, ecc..

In questo redazionale, vogliamo evidenziare come il ‘senso’ di insicurezza nei cittadini italiani(sia intesi come singoli che in qualità di operatori economici) sia fortemente aumentato e come di conseguenza, si apra una serie di bisogni aggiuntivi che costituiscono un business potenziale e crescente per chi ‘vende sicurezza’ ad ogni livello.

Servizi di sicurezza. ‘Vendere sicurezza’

Nei momenti di forte e prolungata crisi (ad esempio in questa fase storica) la popolazione percepisce in maniera maggiore ‘il rischio incolumità’ per se stessi e per i propri beni e tutto ciò, alimenta un bisogno crescente di beni e servizi per la sicurezza.

Qualcuno, potrà obiettare che l’offerta in questo ampio comparto è già notevole e vede in ‘campo’ molti professionisti, imprese, ecc. di vario tipo, alcuni dei quali, da decenni attivi sul mercato.

Occorre però ricordare che come qualsiasi settore, anche questo, presenta un’evoluzione ed i potenziali acquirenti, non sempre sono soddisfatti dall’offerta attuale.

In concreto, in molti casi, le soluzioni presenti attualmente potrebbero (e dovrebbero in taluni casi) essere ‘riposizionate’ e ‘pacchettizzate’ per un’utenza attuale tenendo conto di esigenze, possibilità di spesa e ‘rischio percepito’ alla data di OGGI.

Oltre che buoni tecnici della sicurezza, bisogna anche saper ‘vendere’ e presentare le varie soluzioni ad un pubblico che oggi sarebbe disposto a comprare ‘sicurezza’ ma non trova le risposte adeguate dall’offerta attuale.

Aprire un’impresa di sicurezza. ‘Ascoltare’ il mercato.

Si incontrano ancora oggi molti venditori di sevizi di sicurezza che si presentano in maniera identica rispetto a 10 o 30 anni fa e spesso, non capiscono che prima di vendere(o cercare di farlo), occorrerebbe ascoltare quei milioni di potenziali clienti che sino ad oggi non hanno ‘comprato’ prodotti e servizi di sicurezza( o non ne hanno acquistati ulteriori) perché nessuno(fra gli addetti ai lavori), è riuscito a ‘pacchettizzare delle soluzioni adatte alla realtà attuale’ (in concreto, si continua a vendere sicurezza’ come tanti anni fa).

Pensate ad esempio alle villette in periferia abitate da famiglie che sono oggetto di continui assalti da parte di ladri; alla sicurezza per i condomini da offrire con soluzioni ‘chiavi in mano’, ecc..

Quindi :

in questo mercato c’è un elevato bisogno potenziale di sicurezza(da parte di milioni di cittadini ed imprese) che non sempre incontra un’offerta adeguata.

L’incontro della domanda e dell’offerta è sempre basilare per poter sviluppare un business proficuo in ogni ambito.

Buon lavoro.

Articoli correlati:

  • Ritornare a vivere.Ritornare a vivere. Buon lunedì, trascorriamo buona parte della nostra vita (in molti casi, addirittura tutta) ad occuparci di cose banali, poco soddisfacenti e che talvolta addirittura disprezziamo, eppure, […]
  • Scappare all’estero : aprire un’attività all’estero.Scappare all’estero : aprire un’attività all’estero.  Buon lunedì, in parecchi dei nostri post, abbiamo approfondito le tematiche relative all'apertura di un'attività all'estero (Ungheria, Repubblica Domenicana, Moldavia, Svizzera, Romania, […]
  • Guadagnare con un blog.Guadagnare con un blog. Buon lunedì, i recenti anni passati, hanno visto la nascita ed il successivo sviluppo di innumerevoli blog dedicati ad una varietà enorme di tematiche. Economia, animali domestici, […]
  • Il business dei pagamenti on line.Il business dei pagamenti on line. Buon lunedì, in questi anni, si è assistito ad una sempre maggiore limitazione dell'uso del contante a favore di altre forme di pagamento. Non ci perdiamo ora ad elencare le […]
  • Quali sono i business redditizi. Quali sono i segmenti redditizi.Quali sono i business redditizi. Quali sono i segmenti redditizi. Buon lunedì, la crisi ed il calo dei consumi, ha colpito la maggior parte dei settori economici in maniera pesante (auto, alimentari, turismo, tempo libero, abbigliamento, ecc.)anche se […]
  • Riprendere in mano la propria vita.Riprendere in mano la propria vita. Buon lunedì, nell'arco dell'esistenza di ogni individuo, accadono situazioni ed avvenimenti che obbligano un soggetto a prendere delle decisioni che non possono essere rinviate più di […]

Altri articoli :