Le cattive ‘compagnie’.

dicembre 30, 2014 | Formazione personale

Vi ricordate quando eravamo ancora dei bambini ed i ‘grandi’, si raccomandavano sempre di non frequentare ‘le cattive compagnie’ che possono deviare.

Un consiglio che oggi sembra un po folcloristico (specie dopo decenni) ma che aveva le sue buone ragioni e che poi da ‘grandi’, con ovviamente un’altra visione, si riscopre l’utilità di questo vecchio concetto, adattato naturalmente ad un contesto diverso.

Nel business, come nella vita privata, per essere soddisfatti ed avere successo, conta molto circondarsi delle persone giuste : amici e partner adeguati nell’ambito della vita privata e validi soci e collaboratori nel campo degli affari.

Dai risultati che ‘si vedono in giro’, pare invece che la maggior parte delle persone non faccia le scelte migliori, anzi, tende a circondarsi in prevalenza di una serie di soggetti non adeguati(che diventano i loro compagni di esperienza nel campo degli affari e della vita di tutti i giorni), quindi, sia nell’ambito della vita privata che nel campo del business.

index

I compagni di viaggio. Saper scegliere e discriminare quando serve.

Quando si è ragazzi, è piacevole (ed anche importante) fare esperienze ed errori (nei limiti ovviamente) ma con il passare del tempo, ci si accorge di quanto sia davvero importante circondarsi delle persone giuste in ogni aspetto della propria vita.

Uno dei fattori che distinguono le persone di successo dalle altre, è la capacità di sapersi circondare di persone giuste che nel concreto significa : buoni e seri amici, un buon compagno/marito/moglie, aver saputo mantenere i rapporti buoni con parenti e conoscenti, selezionando le relazioni nel corso degli anni, mentre nell’ambito del business :

avere la capacità di circondarsi di buoni clienti (sapendoli gestire e curare nel tempo), disporre di validi partner, sapendo valorizzare le relazioni, mantenersi con gli anni i propri collaboratori, facendoli crescere e rafforzando il legame esistente, ecc..

Fare la scelta giusta. Non è solo colpa del destino.

C’è una cattiva abitudine, assai diffusa fra le persone (anche tra quelle più preparate ed intelligenti purtroppo) di attribuire la causa delle cattive scelte effettuate nella vita (in particolare nella scelta delle persone ‘importanti’) al destino, alla sfortuna.

In pratica, si tende ad addossare le colpe delle ‘nostre debolezze’ ad un qualcosa di soprannaturale che chiamiamo sfortuna o destino.

Siamo seri, ma davvero non ci rendiamo conto che il nostro socio è un incapace od una ‘leggera’ (come si dice in gergo) e veramente, la nostra compagna o marito, per davvero li abbiamo scelti convinti che fossero adeguati, oppure, anche in questo caso, il tutto è stato frutto di una nostra debolezza che abbiamo ‘perseverato’ per anni senza che ad un certo punto della nostra vita ci assumessimo la responsabilità di cambiare qualcosa?

Nascondersi dietro un dito davanti alle proprie debolezze. E’ sempre colpa degli altri?

Arriva anche il momento di ‘diventare grandi’ o perlomeno, si dovrebbe…!

Invece, si continua a commettere i soliti errori, circondandosi da persone inette, sbagliate e talvolta pericolose.

Infatti, ne siamo consapevoli e continuiamo a fare finta di niente, rinunciando ad usare il nostro cervello con la conseguenza che perdiamo altro tempo, altri soldi, altra vita!

Non vogliamo tratteggiare un identikit psicologico di colui che commette questi errori ma intendiamo ‘risvegliare’ le persone affinché la smettano di giocare con la loro vita (visto che ne abbiamo una sola!).

Le persone di successo.

Proviamo ad osservare una persona di successo :

ha saputo circondarsi di persone valide o comunque, ha evitato di mettersi intorno una serie di soggetti completamente sbagliati.

Nessuno è perfetto!

Infatti, basterebbe limitare gli errori rispetto a quelli attualmente commessi e quindi, cominciare a fare un po di selezione fra i nostri ‘compagni di viaggio’ (nel business, nella vita privata, ecc.).

A volte, già limando e scremando qualcosa in più, si otterrebbe maggiormente dalla vita!

Impariamo dagli errori, evitando così di farne degli altri simili o peggio ancora!

Il destino, è prima di tutto nelle nostre mani.

Articoli correlati:

Altri articoli :