Professione Youtuber.

dicembre 9, 2014 | Lavorare a domicilio

Lavorare da casa può avere molti significati ed i soggetti impegnati dal proprio domicilio con una o più attività, sono davvero tanti.

Nella puntata scorsa, abbiamo cominciato ad ascoltare Roberta, una Web writer che collabora con alcune testate on line producendo articoli, news ed in qualità di free lance offre i suoi servizi come addetta stampa e giornalista per molte occasioni.

Centinaia di migliaia di persone anche in Italia, lavorano da casa e sono impegnate in molti ambiti.

Infatti, il numero delle professionalità/attività che si possono svolgere da casa sono cresciute nel tempo ed è davvero difficile stabilirne un numero preciso.

Le motivazioni che spingono questi soggetti ad operare dal proprio domicilio sono le più svariate :

avere più tempo a disposizione per la propria famiglia e per se stessi;

risparmiare sui costi di un ufficio;

per motivi di salute che obbligano la persona a casa;

per ‘riposizionamento personale’, dopo aver lasciato un precedente impiego/attività;

ecc..

Ora terminiamo l’intervista a Roberta(iniziata nel post scorso), la nostra giornalista Web writer e dopo, passeremo ad ascoltare una giovane donna che si guadagna da vivere come Youtuber, una professione connessa alla Rete ed ai video pubblicati.

images

Come vedi la tua professione per il futuro.

La maggior parte dei giornalisti che tra qualche anno svolgeranno ancora questa professione, saranno dei semplici free lance.

I grandi giornali stanno sparendo ed anche le redazioni televisive e radiofoniche stanno ormai basandosi prevalentemente sui free lance.

Il taglio dei costi delle redazioni e lo smantellamento di intere strutture, hanno avuto come conseguenza la riduzione del numero dei giornalisti con un contratto a tempo indeterminato.

Conosco parecchi colleghi che sono passati da una situazione di stabilità al nulla a seguito della chiusura o del ridimensionamento di redazioni.

Credo sia importante specializzarsi e diventare davvero bravi in alcune aree rispetto ad altre, con l’obiettivo di distinguersi da una massa sempre più numerosa di ‘indipendenti’.

La concorrenza, specie al ribasso (in termini di tariffe), è la cosa che mi preoccupa di più.

Quante ore dediche al tuo lavoro?

Sei o sette ore al giorno in media.

Potrei fare di più ma preferisco concentrarmi sulle collaborazioni che mi pagano meglio.

Ringraziamo Roberta ed ora presentiamo un’altra professionalità che sta emergendo in Rete da un po di tempo a questa parte.

Ne abbiamo parlato in un post scorso ed ora, riprendiamo l’argomento specifico nell’ambito del lavoro a domicilio con un pc.

Diventare Youtuber. Creare un canale personale e diventare un riferimento per migliaia di fan.

Migliaia di donne e uomini, con una telecamera ed attraverso un proprio canale Web video hanno cominciato a pubblicare numerosi video amatoriali che hanno per oggetto una varietà ampia di argomenti :

la cucina, il trucco, come curare i capelli, l’alimentazione e le diete, la cura del giardino, gli animali domestici, lo studio delle lingue straniere, il gossip, la moda, le vacanze, la musica e gli spettacoli ed anche semplicemente parlare del più o del meno seguendo la moda del ‘Grande Fratello’ in cui una persona si sottopone alla telecamera molte ore al giorno per intrattenere su argomenti ‘banali’ migliaia di aficionados.

Guadagnare da casa. Fare soldi con i video.

Si sono buttati in tanti nella speranza di fare soldi ed ottenere popolarità dalla pubblicazione di video in Rete.

Occorre dire che nel corso degli anni la pubblicità Ad Sense(pay per click) su cui si basavano tutti questi sogni di guadagno, offre sempre meno in termini quantitativi e contestualmente, non vi sono altri canali ‘remunerativi’ validi alternativi.

Diventa quindi importante disporre di un seguito di fans numeroso e produrre dei video che siano compatibili (per qualità e settore) con la raccolta di pubblicità.

Continuiamo nella prossima puntata con l’analisi di questo settore e con l’intervista ad una ragazza che si è creata un piccolo business attraverso la pubblicazione di video su Youtube, facendosi pagare dalla pubblicità inserita sui video e sul suo sito personale.

Continua.

Articoli correlati:

  • Lavorare da casa. Lavorare a domicilio. Lavorare da casa. Lavorare a domicilio. Quando la casa diventa il tuo ufficio. La casa degli italiani, negli ultimi 10 anni, si è sempre di più trasformata nel domicilio lavorativo per moltissimi professionisti, free lance, […]
  • Lavorare da casa : guadagnare dal proprio domicilio.Lavorare da casa : guadagnare dal proprio domicilio. Torniamo a parlare di un argomento che in passato abbiamo già approfondito. Nell'attuale panorama economico e sociale, sono sempre di più quelle persone che svolgono un lavoro dal proprio […]
  • Guadagnare da casa.Guadagnare da casa. Sono moltissimi coloro che a livello dilettantistico si sono messi a realizzare video per postarli in Rete ed ottenere così numerose visite. L'obiettivo per molti realizzatori di questi […]
  • Lavorare da casa con il pc.Lavorare da casa con il pc. Riprendiamo il tema di 'lavorare da casa', molto sentito sia da coloro che da sempre sono orientati all'indipendenza professionale che da un numero crescente di lavoratori e […]
  • Lavorare on line da casa.Lavorare on line da casa. Sono anni che sentiamo parlare di autoimprenditorialità, di capacità di autocrearsi un'occupazione e di flessibilità lavorativa. In concreto, c'è un invito a trovare idee e soluzioni […]
  • Lavoro di rappresentante.Lavoro di rappresentante. In questa terza ed ultima parte, terminiamo l'intervista con un agente di vendita che da molti anni esercita questo lavoro (da circa 30) e da due anni, ha abbandonato la formula […]

Altri articoli :