Innovare.

marzo 22, 2015 | Redazionale

Nulla è per sempre. Tutto si evolve.

Buon lunedì,

parlare di innovazione, ormai è diventata una moda, una consuetudine che coinvolge ogni tipo di soggetto :

dai cuochi della tv con i loro piatti ‘reinventati’, alla moda (che da sempre punta a proporre qualcosa di nuovo), all’automobile, alla tecnologia (i prodotti ed i servizi connessi alle telecomunicazioni ed al Web), alla robotica, alla sanità ma anche alla politica, alla Chiesa ed a quei settori che apparentemente sembrano maggiormente monolitici, ecc..

Nonostante tutto questo parlare di innovazione, siamo davvero certi che gli imprenditori, i manager e coloro che vengono chiamati genericamente ‘classe dirigente’ stiano in realtà apportando innovazione ovunque e sempre?

Se osserviamo la maggior parte delle imprese, il loro modo di organizzarsi, di proporsi, le formula di business adottate, le strategie portate avanti, la comunicazione, ecc., ci rendiamo conto che parlare di innovazione a volte, è davvero eccessivo!

9index

Innovare nel business. Chi sono gli innovatori?

E’ facile discutere di innovazione quando si fa riferimento ad alcune start up del settore tecnologico, oppure, ci si indirizza proprio verso quei settori dove la ricerca e l’innovazione rappresentano la base stessa di quei progetti.

Se però andiamo ad analizzare il 99% delle imprese e delle professioni, molte delle quali tradizionali, parlare di innovazione significa allora verificare come queste attività siano capaci di andare avanti, accettando le sfide le mercato, approfondendo i reali bisogni dei loro clienti, anche di quelle necessità che spesso risultano poco palesate.

Innovare quindi, non vuol dire per forza stravolgere il modo di lavorare, produrre, comunicare, ecc..

Significa invece essere capaci di adeguarsi, seppur gradualmente, ai cambiamenti che pochi o tanti, influiscono nella vita delle persone, delle imprese e che richiedono un’apertura mentale, una voglia di essere presenti anche nel futuro.

La realtà, per molte professioni ed aziende (non parliamo poi della pubblica amministrazione) spesso, non è poi così ‘brillante’.

Giusto per entrare nel concreto, provate un po ad andare da un notaio e farvi autenticare una firma (la vostra), per un utilizzo appena appena differente dagli schemi abituali…..

Il nostro amico notaio, al 90% andrà nel panico.

E’ capitato a noi ed a nostri clienti ed amici, ve lo assicuriamo.

Un altro esempio, provate a portare ad un commercialista per la registrazione una fattura proveniente da una società di un paese comunitario.

Qualche anno fa, questo gesto avrebbe (e lo abbiamo verificato) mandato in tilt una buona parte degli studi commerciali.

Qualcuno, probabilmente anche adesso!

Parliamo di agenti immobiliari?

Bene, guardate i loro siti Web, il modo in cui comunicano, la modalità con cui lavorano negli uffici, come si promuovono, ecc..

Quanti, sono gli innovativi fra questi professionisti?

Non citiamo poi gli avvocati (a parte una minoranza), le imprese artigiane, i numerosi negozi tradizionali, ecc..

Per innovare a volte basta poco.

A volte davvero basta poco per distinguersi dai propri concorrenti, per riuscire ad offrire qualcosa di più e di diverso senza stravolgere il proprio lavoro e la formula di business.

Eppure, quanti sono i professionisti e gli imprenditori che accettano la sfida del cambiamento e comprendono la necessità di guardare al futuro, ecc.?

Innovare negli affari, significa anche innovare se stessi, provare a rimettersi in gioco, formarsi, guardarsi maggiormente intorno, provare a cercare di capire qualcosa di più di ciò che accade nel proprio mondo e mercato di riferimento.

Accettare i cambiamenti mentre i nostri competitor si chiudono a riccio, può costituire una grande opportunità perché ci mette in condizione di essere favoriti, di muoverci prima degli altri, di agguantare le opportunità prima che gli altri lo facciano.

Innovare nella vita e nel business è la base del successo e ci permette di guardare al futuro con maggiore serenità.

In ogni caso, prima o poi, chi non innova è destinato ad essere spazzato via dal mercato, dalla storia, dalla vita stessa!

Buon lavoro.

Articoli correlati:

  • Uscire dagli schemi.Uscire dagli schemi. Buon lunedì, i grandi innovatori, siano essi :imprenditori,politici, artisti,scienziati, gli esploratori creativi di ogni genere, ecc., sono stati sempre coloro che hanno saputo 'uscire […]
  • Cambiare i propri obiettivi. Adattarsi agli anni che passano anche nel business.Cambiare i propri obiettivi. Adattarsi agli anni che passano anche nel business. Oggi, approfondiamo il tema delle azioni e delle motivazioni che accompagnano gli imprenditori nel corso della propria vita e di come con l'avanzare degli anni, ogni persona tenda anche a […]
  • Attività redditizie : essere al posto giusto nel momento giusto.Attività redditizie : essere al posto giusto nel momento giusto. Anche quella che può sembrare l'attività più reddizia, con il tempo, per numerose cause e fattori, può perdere il proprio smalto e così, diventare sempre meno strategica e […]
  • Un passo indietro.Un passo indietro. Farsi da parte. Capire quando è il momento di rivedere alcune cose. Quante persone arrivano ai vertici della loro carriera e quindi del loro successo e prima di cominciare la fase […]
  • Italia in vendita.Italia in vendita. Buon lunedì, da un po di tempo a questa parte, quasi ogni settimana, accanto alle notizie devastanti della crisi, apprendiamo dai media (giornali, tv, Web, ecc.) che un altro simbolo del […]
  • Più vecchi e più poveri.Più vecchi e più poveri. Buon lunedì, quando si parla di economia e di fare impresa, in questi tempi, risuonano sempre le parole : 'crisi, ripresa, opportunità, stagnazione, rilancio dei consumi, ecc.'. A […]

Altri articoli :