Professionalità.

agosto 29, 2015 | Formazione personale

Professioni di successo. La selezione naturale.

Si parla sempre di professionalità,(nei convegni, a scuola, sui giornali, in tv, ecc.) di formazione(corsi, stage, ecc., tanto che all’età di 36 anni molti giovani sono ancora stagisti…), ma anche di crisi e di come il giro di affari e la redditività di moltissime imprese e professioni sia andato calando progressivamente nel tempo, specie, negli ultimi dieci o quindi anni.

Si tratta di un dato di fatto che è difficile contestare se si osservano i numeri delle imprese e degli studi professionali che sono stati coinvolti da questo fenomeno.

Le lamentele hanno quindi una loro base di giustificazione quindi!

Il punto di cui oggi vogliamo parlare non è però il riflesso della crisi generale quanto piuttosto :

che cosa stanno facendo molti imprenditori e professionisti per rispondere a questa crisi ed ai cambiamenti che stanno sempre di più evidenziandosi.

index

In concreto :

di fronte alla crisi, che cosa tu (imprenditore e professionista) stai facendo, come ti stai adattando e sopratutto : come nel corso degli anni sei migliorato rispetto al passato?

Perché se da una parte c’è la crisi e tutto sta cambiando, dall‘altra parte, solo una minoranza di imprese e professionisti ha messo in atto una strategia di cambiamenti per rispondere alla nuova realtà che cambia anno dopo anno!

La professionalità. Saper reagire alle difficoltà migliorando.

Non ci piacciono le lamentele ad ogni costo!

La crisi è un dato di fatto e come conseguenza immediata e tra l’altro visibile (a tutti), sta spazzando via decine e decine di migliaia di attività e di professionisti ogni anno che non possono( o non sanno) più competere in questo tipo di mercato ma dall’altra parte, bisogna anche ricordare che esiste un enorme numero di richieste da parte di consumatori (privati ed imprese) che attendono invano di essere soddisfatte.

Quindi, è vero che c’è la crisi ma qualcuno non fa nulla per adattare se stesso (come persona ma anche professionista/imprenditore) alla nuova realtà che mano a mano va delineandosi (in quanto tutto è in evoluzione).

Cerchiamo di dare delle risposte serie e vere!

Davvero molte imprese e professionisti hanno migliorato i loro servizi e prodotti in questi anni?

Tutti questi operatori, hanno saputo intercettare meglio(rispetto a prima) i bisogni e le necessità che provenivano dal mercato oppure no?

Sono stati capaci questi imprenditori e professionisti a passare da un tipo di economia/mercato (di qualche anno fa) a quello di oggi?

Ecc..

Le domande potrebbero essere tante ma possono essere anche riassunte in questo modo :

per andare avanti, un business (qualunque esso sia) necessita di essere revisionato ed adattato ai cambiamenti.

Chi non lo fa, ne paga le conseguenze!

E’ inutile tirare fuori le scuse più varie per non fare nulla e pensare(sperare) che poi tutto torni come prima!

Anche le attività più tradizionali, devono capire che nulla sarà più come prima e che quindi, se si vuol guardare al futuro, occorrerà fare qualcosa di nuovo rispetto al passato e non fermarsi in attesa che accada qualcosa.

Sapersi adattare.

Guardatevi intorno!

Ma davvero non vi siete accorti che tutto intorno a voi è cambiato :

gli abitanti della vostra città sono sempre gli stessi?

Le persone comprano e consumano come 20 anni fa?

Ci si veste e diverte allo stesso modo?

Diamo priorità ai consumi ed alle scelte di vita come 20 o 30 anni fa?

Anche le case in cui viviamo, stanno cambiando e sta mutando il modo in cui le persone vivono l’abitazione giorno dopo giorno.

Diventa quindi importante vivere qui ed ora e non proiettati in un mondo che non c’è più, tranne che nella testa di certe persone.

Altrimenti, si rischia di ragionare e vivere come certi soggetti molto anziani che vivono solo di ricordi e del loro passato ma a questo punto :

non si fa l’imprenditore od il professionista, ci si limita soltanto a fare i pensionati o i lavoratori alle dipendenze di altri!

Tutto cambia ed anche noi dobbiamo cambiare!

Articoli correlati:

  • Diventare uno psicologo. Aprire uno studio di psicologo.Diventare uno psicologo. Aprire uno studio di psicologo. Nella scorsa puntata abbiamo esaminato il percorso formativo dello psicologo, percorso che comprende anche la possibilità di diventare psicoterapeuta. In sintesi, un laureato in […]
  • Diventare agronomo. Prima parte.Diventare agronomo. Prima parte.   Nel nostro nuovo reportage dedicato alla creazione di impresa torniamo ad occuparci delle libere professioni. Dopo aver parlato di come diventare avvocato, notaio e […]
  • Diventare agronomo. Terza parte.Diventare agronomo. Terza parte. Dopo aver dato uno sguardo alle caratteristiche generali delle professioni di agronomo e perito agrario, alle normative di accesso all’esercizio dell’attività, ai passaggi formativi da […]
  • Diventare fisioterapista.Diventare fisioterapista. In questo nuovo reportage dedicato alla creazione di impresa parleremo di una professione che potrebbe presentare degli interessanti spazi di mercato. Ci riferiamo al fisioterapista, un […]
  • Diventare agronomo. Quarta parte.Diventare agronomo. Quarta parte.   Al termine della scorsa puntata sulle professioni dell’agronomo e del perito agrario abbiamo annunciato che avremmo fatto un piccolo passo indietro parlando del periodo del […]
  • Diventare agronomo. Seconda parte.Diventare agronomo. Seconda parte. Prosegue il nostro approfondimento dedicato a come diventare perito agrario e agronomo. Nella prima parte del reportage abbiamo affrontato meglio gli aspetti formativi del perito agrario, […]

Altri articoli :