Vendita all’ingrosso.

gennaio 17, 2016 | Fare impresa

Commercio all’ingrosso.

Per capire dove investire ed anche come si sta trasformando la distribuzione commerciale ad ogni livello, oggi parliamo di ciò che resta dei grossisti che un tempo costituivano un perno del sistema commerciale e a tutti gli effetti, dei business redditizi.

Per chi non si fosse accorto dei cambiamenti in atto nel commercio e nella distribuzione commerciale in generale, uno degli effetti di queste trasformazioni è stata la progressiva scomparsa o ridimensionamento della vendita all’ingrosso.

Vendite all’ingrosso. La fine dei grossisti.

Coloro che hanno più di 40 anni e/o operano nel commercio in qualche modo, ricorderanno della forza e dell’importanza rivestita dai grossisti in ogni campo : abbigliamento, alimentare, cartaceo, ricambi, materiale per l’edilizia e l’idraulica, ecc..

Una serie di fattori che ha determinato e sta definitivamente affondando la struttura commerciale dei grossisti, portando di fatto alla chiusura una dopo l’altra anche delle grandi realtà che sono in piedi da decenni con una storia ed una forza economica alle spalle molto forte, è la riduzione dei ‘passaggi’ fra i vari operatori e l’avvento del Web come ultima criticità in termini di tempo arrivata.

La riorganizzazione del commercio passa appunto anche dalla chiusura di tante strutture commerciale di questo tipo.

Vendita all’ingrosso. Il perché della crisi.

Dagli anni ottanta, la vendita all’ingrosso ha cominciato via via a perdere colpi e questo trend, è culminato con l’arrivo del Web e della cosiddetta disintermediazione on line che favorisce il rapporto diretto fra il cliente e il venditore.

In alcuni settori, ad esempio nel comparto dell’abbigliamento e dell’alimentare, la crisi del piccolo commercio si è riversata anche sui grossisti e la maggior presenza di negozi in franchising che comprano direttamente dalla casa madre, ha rappresentato senza dubbio un fattore critico importante, limitando il giro di affari di tanti magazzini di grossisti.

Per il grossista, la piccola realtà : il negozietto, il punto vendita singolo, ecc., da sempre, costituisce il canale privilegiato per la vendita dei suoi prodotti.

Il ridimensionamento di queste attività (sia in termini numerici con la chiusura di molto punti vendita indipendenti) che in termini di quantità (che ogni piccolo punto vendita è in grado di assorbire e vendere a sua volta) costituisce un’accelerazione alla chiusura di tante attività di grossista.

5images

Negozi all’ingrosso. Ogni settore è coinvolto.

Se analizziamo ogni settore di attività, ci rendiamo conto di quanto i cambiamenti non abbiano risparmiato (seppur in maniera diversa) nessuna attività.

Dopo abbigliamento, casalinghi, ricambi, ecc., anche il settore inerente la vendita di elettrodomestici, caldaie, condizionatori, ecc., è in fase di trasformazione.

I fattori critici dei grossisti oggi si chiamano :

Internet, con la presenza di sempre più operatori che vendono direttamente ed a prezzi veramente competitivi;

le nuove grandi strutture commerciali(centri commerciali, strutture in franchising, discount, grandi magazzini, ecc.) che vendono a prezzi eccezionali (rispetto alle tariffe tradizionali) direttamente all’acquirente finale, tagliando fuori di fatto la figura del grossista che non riesce più a sostenere questa ‘potenza di fuoco’ in termini di concorrenza.

Vendere all’ingrosso. Le strategie di difesa.

La difesa messa in atto da molti grossisti è relativa a :

concentrazioni e rafforzamento della struttura;

miglioramento della logistica per evitare costi e oneri di magazzini inutili;

sfruttare la migliore presenza sul mercato (che da anni conoscono) per offrire una maggiore qualità del servizio al cliente finale;

tagliare sugli oneri bancari che da sempre costituiscono un macigno sul bilancio delle attività commerciali;

riorganizzazione delle singole filiali per aumentare la produttività, il livello di efficienza e ridurre costi inutili.

Nonostante queste azioni messe in atto dai grossisti, assisteremo in questi anni alla chiusura di tante altre strutture e magazzini di grossisti.

Articoli correlati:

  • Idee imprenditoriali innovative.Idee imprenditoriali innovative. Quando si parla di un business di successo, diventa importante capire quali sono i caratteri che ne hanno decretato l'esito positivo per poter magari trarne delle idee e delle informazioni […]
  • Idea per start up.Idea per start up. Start up idea. Quanto contano le idee. Buon lunedì, relativamente al mondo delle startup, nascono ogni giorno molte centinaia di idee, anche innovative; una minor parte delle quali si […]
  • Divorziare all’estero : aprire un’agenzia di divorzi.Divorziare all’estero : aprire un’agenzia di divorzi. Idee redditizie contro la crisi :aprire una agenzia di divorzi. Torniamo a parlare di quelle attività che vedono crescere il proprio business mese dopo mese in maniera esponenziale: […]
  • Aprire una agenzia di infortunistica stradale. Prima parte.Aprire una agenzia di infortunistica stradale. Prima parte. Tanti giovani in possesso di laurea e diploma, sognano di lavorare nel Terziario, cioè nelle imprese di servizi, sia in proprio che come dipendenti. Un sogno legittimo, per chi ha […]
  • Acquistare un’azienda.Acquistare un’azienda. Investimenti commerciali. Seconda parte. Ogni anno, decine e decine di migliaia di attività vengono poste in vendite alla ricerca di un acquirente disposto a continuare quel business. I […]
  • Guadagnare con il collezionismo. Fare soldi con il collezionismo.Guadagnare con il collezionismo. Fare soldi con il collezionismo. Un settore che coinvolge milioni di 'consumatori' (in senso ampio del termine) solo in Italia e centinaia di milioni nel mondo, è quello legato al collezionismo. In concreto, facciamo […]

Altri articoli :