Come trovare nuovi clienti.

febbraio 6, 2016 | Fare impresa

Trovare clienti.

Spesso, molti imprenditori si dimenticano di quanto importanti siano i clienti per il loro business, al di là delle dichiarazioni di intento, eppure, essi rappresentano la base del loro business, l’elemento su cui l’impresa si regge.

A volte infatti, si è talmente concentrati a produrre, gestire l’ordinario, ecc. che non si comprende di quanto sia invece fondamentale destinare una parte del proprio tempo (e delle risorse in generale) per mantenere e rafforzare (acquisendone continuamente di nuovi) la propria base di clienti.

Una delle attività primarie di un imprenditore è (o dovrebbe essere) appunto quella della ricerca dei clienti o comunque, delle strategie mirate a :

fidelizzare i clienti già acquisiti;

trovare nuovi clienti;

comprare/’rubare’ clienti alla concorrenza;

ecc..

Trovare nuovi clienti. Il ricambio del ‘parco clienti’.

Stiamo vivendo in questa fase storica una serie di enormi cambiamenti che riguardano in particolare : il legame e la fidelizzazione dei clienti ad un fornitore.

Sta accadendo infatti che per la prima volta, sta diminuendo drasticamente (o scomparendo in alcuni casi) la fidelizzazione dei clienti al proprio fornitore, un elemento basilare che ha invece contraddistinto le formule di business del passato in cui ogni impresa e professionista poteva contare (salvo problematiche contingenti) su una base di clienti che si era costruito (o aveva acquisiti da gestioni precedenti) e questo, gli garantiva una sicurezza e continuità nel tempo.

Negli anni passati, il ricambio dei clienti che ogni anno entravano/uscivano costituivano solo una minoranza del totale.

In alcuni business il fenomeno del turnover dei clienti era maggiori rispetto ad altri ma in ogni caso, si manteneva a livelli limitati (salvo alcuni casi specifici).

Pare infatti che oggi tutto questo sia solo un ricordo del passato.

Clienti fidelizzati. Un ricordo del passato?

L’avvento della grande distribuzione, della concorrenza on line, del massiccio impiego di formule commerciali connesse a : sconti, promozioni, saldi, ecc. ma anche la sempre minor ‘personalizzazione’ della vendita, hanno minato gradualmente ogni forma di fidelizzazione e legame continuativo fra cliente e fornitore.

Questo, non significa in assoluto che non esistano attualmente clienti fidelizzati o formule per rafforzare il legame con il proprio cliente ma certamente, le condizioni attuali sono ben diverse rispetto a quelle di 20, 10 o solo 3 anni fa.

Chi fa l’imprenditore ed il professionista in ogni campo, ne ha dovuto prendere atto e (per coloro più attenti) ha iniziato a mettere in campo una strategia di fidelizzazione e/o ricerca di nuovi clienti per rafforzare (ed incrementare) la propria base dei clienti.

Fidelizzare il cliente. E’ ancora possibile oggi?

Senza dubbio si!

Ciò che cambia rispetto al passato riguarda in particolare la modalità di fidelizzazione : i tempi, il linguaggio e la comunicazione e naturalmente, gli strumenti da adottare.

La Rete senza dubbio (e lo vedremo in particolare nella prossima puntata) è uno degli elementi e fattori che maggiormente incide in questi cambiamenti.

E’ chiaro che ogni imprenditore e professionista dovrà sempre di più approcciarsi con le nuove dinamiche che influiscono sulla fidelizzazione (ma anche acquisizione) dei clienti e sulle nuove strategie per trovare nuovi clienti.

Nel prossimo post continueremo con l’analisi di questo argomento che coinvolge ormai ogni settore produttivo ed in particolare, approfondiremo le conseguenze di questi cambiamenti (il valore del portafoglio clienti, la sostenibilità di un business, l’impatto sul modello di business, ecc.) e cosa si può fare per gestire questa fase di cambiamento.

Continua.

Articoli correlati:

Altri articoli :