Guadagnare su Internet.

marzo 26, 2016 | Finestra sulla Rete

Vivere di Web. E’ possibile?

Quante volte compaiono articoli e post su molti siti Web in cui il tema in oggetto è quello del ‘guadagnarsi da vivere on line’?

Si potrebbe dire che questa tematica è stata sviscerata almeno migliaia e migliaia di volte da parte di esperti, blogger, analisti, consulenti dilettanti, ecc. nel corso di numerose interviste, post, affermazioni durante convegni e corsi, ecc..

guadagnaresuinternet

Lavorare su Internet e guadagnare.

Sembra infatti (per lo meno, leggendo molti post o tante affermazioni pubblicate in Rete) che crearsi un’occupazione on line in grado di garantire un reddito continuo ed adeguato, sia una cosa tutto sommato facile.

Ma lo è davvero??

Da un po volevamo affrontare questo tema in maniera concreta e razionale, coinvolgendo anche alcuni blogger e ‘gente che campa on line’ in varie parti del mondo.

Per questo, abbiamo contattato 4 persone (che conosciamo bene anche perché in passato hanno già offerto il loro contributo in alcuni nostri post negli ultimi anni) ed in maniera anonima (per poter garantire loro una risposta sincera e veritiera al 100%) potranno fornire delle risposte ed analisi ben precise grazie alla loro esperienza.

Abbiamo posto loro una o due domande dirette per poter ottenere delle risposte chiare e dirette in merito alla fattibilità di guadagnare on line e crearsi una vita professionale alternativa rispetto rispetto ad una attività tradizione(anche lontano dal proprio paese di origine).

Fare soldi on line. Le domande ai nostri esperti.

Le domande e le risposte occuperanno questo ed il successivo post.

Diamo spazio ora alle domande.

Guadagnare con Internet. Quanto è facile?

(risponde una professionista che da almeno 7 vive grazie ai suoi siti ed alla pubblicità on line)

Quando 9 anni decisi di pianificare l’abbandono dell’Italia per trasferirmi nei Caraibi e vivere grazie ai ‘ritorni’ della pubblicità on line, in particolare da Ad Sense, avevo calcolato che avrei potevo contare su una media di 5/6000 dollari al mese lordi che i miei siti ‘producevano’.

Una cifra più che sufficiente a permettermi un cambio di vita davvero concreto.

Due anni dopo, le entrate erano ancora più o meno simili quando feci il grande ‘passo’, cambiare vita e paese.

Da oltre 4 anni a questa parte però, il crollo delle entrate pubblicitarie (sia banner che affiliazioni) è stato elevato riducendo i miei incassi anche del 60%.

Un vero colpo anche tenendo conto che nel frattempo avevo aumentato il numero dei siti operativi in grado di produrre pubblicità ed incassi (passando da 4 a 6 i siti Web).

Il contraccolpo che ho subito è stato percepito in generale da tutti coloro che operano nel settore ed hanno nel corso del tempo impostato il loro business prevalentemente sulla pubblicità on line.

Con il tempo, sono riuscito in parte a stabilizzare l’emorragia progressiva (il calo delle entrate) ma ho capito una regola chiara che sul Web vale ancor di più che nelle attività tradizionali :

vivere di Web non è affatto semplice come ogni tanto invece mi tocca leggere ed illudersi di pensare di campare solo sulla pubblicità di qualche sito, è del tutto fuorviante perché i cambiamenti possono giungere anche nel giro di poco tempo ed anche le persone più preparate possono trovarsi in difficoltà.

Bisogna saper monitorare continuamente il proprio business apportando modifiche ed aggiornamenti continui.

Passiamo ora al secondo ospite che invece vive in Thailandia e si è creato una serie di business e collaborazioni on line.

Guadagnare su Internet. E’ una cosa concreta?

Io ne sono un testimone concreto anche perché da tre anni e mezzo vivo di questo.

Se invece la domanda è : tutti possono guadagnare on line?

Ecco che la risposta potrebbe non essere così scontata.

Occorre essere flessibili, avere un grado elevato di autoimprenditorialità, saper fare un piano della propria vita che consenta la gestione di una fase transitoria sino al momento in cui si farà il grande passo, cioè, sganciarsi dall’attività precedente e vivere solo di Web.

No! Non credo sia per tutti.

Chi è abituato allo stipendio fisso ed a non porsi molte domande ed assumersi conseguentemente responsabilità, è meglio che lasci perdere.

Nel corso della prossima parte termineremo l’ascolto di questo nostro ospite ed ascolteremo le altre due testimonianze.

Continua.

Articoli correlati:

Altri articoli :