Fare business.

luglio 16, 2016 | Fare impresa

Bisogni che cambiano e nuovi business che si presentano.

Fare business, significa sopratutto saper intercettare i bisogni dei consumatori e spesso, riuscire addirittura ad anticipare le tendenze, proponendo delle soluzioni a dei bisogni che talvolta non sono ancora espressi ma rimangono latenti.

Da sempre, diciamo che tutto si evolve e tutto cambia rapidamente, anche se la nostra capacità di osservatori ed attori (in qualità di consumatori, imprenditori, ecc.) non sempre è all’altezza del compito.

I grandi imprenditori sono coloro che sanno leggere i cambiamenti, interpretandoli in chiave di business e trasformandoli in soluzioni nuove rispetto a prima.

Chi invece si ferma e rimane semplicemente a guardare, non comprendendo o rinunciando ad evolversi, avrà un orizzonte limitato.

Stare fermi non paga!

Il mestiere dell’imprenditore è quello di essere sempre in movimento.

A costo di apparire ripetitivi, lo ricordiamo sempre!

Tanti aspiranti imprenditori vanno alla ricerca (sopratutto on line) di idee innovative, di formule ed attività da avviare ma poi, rinunciano ad osservare la realtà in cui vivono e pensano (o sperano) che qualcun altro dia loro l’idea vincente, la soluzione chiavi in mano, il modo pacchettizzato per fare soldi e naturalmente, anche sicuro.

fare business

Le idee sono nell’aria, intorno a noi, basta guardarsi intorno!

Proprio per questo, accade che quando esce un nuovo business tutti si lanciano a capofitto, andando a saturare l’offerta nel giro di pochissimo tempo (un anno o due al massimo), bruciando investimenti in poco tempo.

Pensate in riferimento a questo modo di comportarsi ai business usciti negli ultimi anni, tra cui : quello delle sigarette elettroniche con il boom di aperture di negozi, alle lavanderie automatiche (ne aprirono a migliaia in poco tempo), ai negozi dei compro oro, alle agenzie immobiliari, agli uffici di mediazione creditizia, ai negozi di yougurteria, ecc.(giusto per citare qualche esempio abbastanza recente).

Fare affari. Quando i cambiamenti intorno a noi impongono repentini mutamenti di strategia.

La crisi che porta i redditi delle persone ad essere sempre meno pesanti; la paura dei furti e della microcriminalità che sta crescendo in ogni persona; l’incubo degli attentati terroristici; la rinuncia a fare figli da parte di tante coppie; la sanità pubblica che è sempre meno garantita; ecc., rappresentano solo alcuni degli spunti che dovrebbero aiutarci a percepire come la realtà intorno a noi (anche solo rispetto ad uno, due o 5 anni fa) sia notevolmente cambiata e questo, impatta notevolmente sul modo di consumare, vivere, fare business ed investire delle persone.

Per chi fa l’imprenditore, il professionista, il manager, ecc., diventa importante se non basilare, adeguare la propria strategia alle conseguenze che tutto ciò comporta.

Fare business oggi. Le priorità delle persone e delle imprese.

I meccanismi mentali e le scelte in generale delle persone (e delle imprese) sono influenzati da una serie di fattori.

Osservare e percepire tutto ciò, aiuta e favorisce il business che si vuol sviluppare.

Ma quanti sono davvero coloro in grado di osservare, analizzare e poi (ovviamente) cambiare la gestione della propria attività?

Pochi ma pochi davvero!

Per questo, gli imprenditori di successo alla fine, sono sempre un numero limitato!

E’ proprio nell’osservazione e nella conseguente capacità di tramutare queste tendenze in business che ci si deve muovere.

Fare business. Imparare a valutare le singole opportunità.

Imparare a sviluppare una propria capacità di analisi (anche semplice) e non limitarsi ad accettare in automatico idee e pacchetti chiavi in mano da chi promette soldi facili con formule sperimentate (da chi?), diventa importante per coloro che vogliono fare gli imprenditori.

Saper dare risposte ai bisogni di una società e di un mondo che cambia, questo è il modo migliore per intercettare le opportunità di business!

Articoli correlati:

Altri articoli :