Sanità privata.

settembre 10, 2016 | Fare impresa

Investire nella sanità privata. Aprire un’attività nell’assistenza sanitaria privata.

Vi siete mai recati in uno di quei numerosi centri medici polivalenti, presso un centro radiologico per effettuare delle radiografie, oppure, in uno dei tanti laboratori di analisi cliniche situati in quelle aree cittadine, in particolare, quelle abitate da migliaia di persone sopratutto anziane ed appartenenti alla vecchia classe media?

Nei momenti di punta, addirittura occorre fare la fila per poter accedere al proprio turno!

‘Ma come, non c’è la sanità pubblica ad erogare questi servizi?’

Questa, è una delle domande che ci si pone di fronte a queste scene, eppure, il numero di cittadini che si rivolgono alla sanità privata in tutta Italia(con differenze anche sostanziali fra zona e zona, regione e aree metropolitane) è in costante aumento ed il trend numerico, è destinato a continuare senza sosta per i prossimi anni.

In un paese(l’Italia) dove la sanità è pubblica, il giro di affari di questi servizi privati è da anni in costante aumento e le persone alla fine tendono ad optare per l’offerta privata piuttosto che rivolgersi al servizio pubblico che in teoria dovrebbe essere gratuito e di qualità.

Aprire un laboratorio di analisi. Conviene?

Ci sono laboratori di analisi che sono molto più affollati rispetto alle sale di attesa del servizio pubblico nelle ore mattutine, quando appunto si portano le fiale per farle analizzare o si effettuano i prelievi.

A colpo d’occhio, non serve certamente essere degli esperti di economia aziendale per rendersi conto che esiste uno spazio di business ormai crescente in questo comparto(la sanità privata) per una serie di ragioni oggettive :

il numero degli anziani in Italia (ed in quasi tutti i paesi del mondo di fatto) cresce anno dopo anno e ciò, rappresenta una platea di nuovi clienti/pazienti per il sistema sanitario (sia pubblico che privato).

La persona anziana è infatti il maggior fruitore di servizi sanitari;

cresce purtroppo anche il numero di soggetti disabili con problematiche anche gravi(i numeri confermano che è un trend progressivo in atto da anni);

i tagli al sistema sanitario ed alle prestazioni pubbliche, in particolare, con l’introduzione di ticket crescenti e limitando progressivamente le fasce di esenzione, fanno si che milioni di cittadini si rivolgano sempre di più alle strutture private, le quali, a seguito degli oneri introdotto dal sistema pubblico, diventano più alla portata e maggior convenienti;

la situazione dei bilanci pubblici disastrati e l’incapacità (o la scarsa volontà) a gestire delle politiche di sanità pubblica efficiente e trasparente, faranno crescere sempre di più la domanda di servizi privati nel comparto sanitario.

Questo elementi concreti, sposteranno nei prossimi anni sempre più pazienti dal sistema pubblico a quello privato.

Sanità privata. Investire nella sanità privata.

Dopo aver elencato i fattori (seppur parziale in quanto ce ne sono molti di più) che consentono uno sviluppo presente e futuro per la sanità privata, è chiaro che occorre poi identificare dove e come investire in questo comparto.

Si tratta infatti di un settore suddiviso in una miriade si segmenti e nicchie ed anche la localizzazione di un’impresa di questo tipo, va verificata :

in base alla regione(vi sono regioni in cui il sistema pubblico funziona di più rispetto ad altre) ed alla capacità di spesa dei cittadini (che da regione a regione varia in quanto il reddito degli abitanti è differente fra le regioni italiane);

in merito al numero(e dalla qualità) dei competitor presenti in quella specifica zona.

Nella seconda parte, cominceremo ad analizzare i vari segmenti e tipologie di attività che si possano concretamente avviare nella sanità privata.

Continua.

Articoli correlati:

  • Attività del futuro.Attività del futuro. Lavori del futuro. Parlare di business oggi(oltre che di opportunità in visione futura), significa sopratutto capire cosa sta accadendo intorno a noi e cioè, prendere atto di tutta una […]
  • Avviare un laboratorio artigianale. Terza parteAvviare un laboratorio artigianale. Terza parte Una delle voci di costo più rilevanti nell’investimento iniziale di un laboratorio artigianale, oltre a quella delle attrezzature, già citate nella scorsa puntata, è quella delle materie […]
  • Avviare un laboratorio artigianale. Seconda parteAvviare un laboratorio artigianale. Seconda parte Riprendiamo a parlare di come realizzare un laboratorio artigianale di oggettistica, anzi di come realizzarlo in maniera concreta e reale. Per comprendere meglio di cosa stiamo […]
  • Avviare un laboratorio artigianale. Quarta parteAvviare un laboratorio artigianale. Quarta parte Esistono molte opportunità formative per chi intende lavorare nel mondo delle imprese e dei laboratori artigianali. Per chi vuole specializzarsi come ceramista e di conseguenza avviare un […]
  • Avviare un laboratorio artigianale. Prima parteAvviare un laboratorio artigianale. Prima parte In questo nuovo reportage dedicato alla creazione di impresa, parleremo di come avviare un laboratorio artigianale. Con questo termine, si intende un’azienda o un luogo dove vengono […]
  • Avviare un laboratorio artigianale. Quinta parteAvviare un laboratorio artigianale. Quinta parte Nelle precedenti puntate dedicate all’avvio di un laboratorio artigianale ci siamo soffermati sugli aspetti relativi all’investimento per lo start up, sui costi dei materiali, sulla […]

Altri articoli :