Please consider registering
guest

Log In Register

Register | Lost password?
Advanced Search:

— Forum Scope —



— Match —



— Forum Options —




Wildcard usage:
*  matches any number of characters    %  matches exactly one character

Minimum search word length is 4 characters - maximum search word length is 84 characters

Topic RSS
Come aprire un call center.
agosto 16, 2011
15:50
daniele2000
Member
Forum Posts: 3
Member Since:
agosto 15, 2011
Offline

Ho lavorato in un call center per parecchi anni.

Da tempo sto pensando di avviare un call center.

Dispongo anche si spazio per installare l'attività.

Quanti soldi servono per aprire un call center?

E secondo voi, vale la pena aprire un call center?

Qualsiasi informazione mi sarebbe utile per chiarirmi le idee.

agosto 16, 2011
16:18
amministratore
Admin
Forum Posts: 12
Member Since:
luglio 28, 2011
Offline

Troverai parecchio materiale sul su questo stesso sito :

 

http://affaripropri.com/2009/0…..ll-center/

 

http://affaripropri.com/2009/0…..-center-2/

 

http://affaripropri.com/2009/0…..0-puntata/

 

questi sono alcuni dei post che sono stati dedicati a questo argomento.

Se hai domande in merito, fammi sapere.

agosto 17, 2011
11:02
daniele2000
Member
Forum Posts: 3
Member Since:
agosto 15, 2011
Offline

La mia idea è partire con un piccolo call center.

Ho un locale disponibile e pensavo di cominciare con tre o quattro postazioni.

Conosco alcuni miei colleghi che sarebbero interessati a lavorare con me.

Il problema è trovare un po di lavoro per iniziare.

Ho letto i suggerimenti. Mi sembrano interessanti.

Per offrire un supporto alle aziende che fanno recupero dei crediti, come potrei cominciare?

Anche per il tipo di società con cui aprire, che cosa è meglio (una srl?, una sas?, ..)?

agosto 17, 2011
13:19
gioe4
Member
Forum Posts: 37
Member Since:
agosto 11, 2011
Offline

Per quanto riguarda che società aprire, devi valutare come sei organizzato.

Sei da solo? Hai dei soci? Quanti siete?

Se sei da solo, puoi cominciare per avere meno costi di gestione e di avviamento, con una ditta individuale.

Se siete in due o tre , potete optare per una srl o una società di persone (s.a.s o s.n.c).

I costi di gestione di una srl sono mediamente superiori del 50% rispetto ad una società di persone però eviti la responsabilità totale anche sul patrimonio dei soci.

Se siete in parecchi come numero di soci, potete optare per una società cooperativa.

Poi molti altri oneri e costi sono legati al fatturato, al numero dei dipendenti, ecc..

Un commercialista ti può consigliare al meglio in breve tempo.

agosto 17, 2011
14:44
julio
Member
Forum Posts: 25
Member Since:
agosto 5, 2011
Offline

La prima domanda a cui devi rispondere è : trovare clienti.

Altrimenti, sei fregato ancora prima di partire!

E mi raccomando, non pensare di vivere o vivacchiare con un unico cliente anche se all'inizio ti potrà garantire il pagamento delle spese e stare in piedi abbastanza bene.

Il settore del recupero crediti e quindi della collaborazione con aziende di recupero crediti, può essere a parer mio un buon campo di attività.

Punta però anche ad altri. Prova a fornire servizi anche di tipo stagionale o temporale a strutture di piccola entità che devono coprire dei vuoti o hanno necessità di una promozione temporanea.

Non so che tipo di attività ci sono dalle tue parti ma fare un piccolo test in giro per capire cosa vendere, non sarebbe male.

P.S :  mantieni buoni i rapporti con l'azienda per cui hai lavorato.

Un domani potrebbe anche girarti del lavoro in eccesso.

agosto 22, 2011
11:51
daniele2000
Member
Forum Posts: 3
Member Since:
agosto 15, 2011
Offline

Stavo anche pensando ad alcuni servizi 'inbouinding'.

Abbiamo gestito molti servizi di questi tipo.

Il problema all'inizio, è arrivare a contattare questa tipologia di imprese che molto spesso sono grandi e quindi irraggiungibili per una piccola impresa che è in fase di partenza.

agosto 30, 2011
15:43
gino1972
Member
Forum Posts: 8
Member Since:
agosto 30, 2011
Offline

Partendo come piccolo o 'micro' call center, ti conviene guardare ad attività di piccole dimensioni che possano commissionarti piccoli lavori e ti permettano all'inizio di avere i primi incassi.

Prova ad andare ad ascoltare le esigenze delle piccole attività.

Vedrai che un pò di lavoro esce fuori.

Certo, non saranno grandi cifre all'inizio.

Sa parti da zero, devi adattarti a prendere quello che trovi per i primi tempi.

Poi, mano a mano che cresci e ti fai conoscere, vedrai che tanti clienti ti verranno a cercare loro.

Ma, all'inizio, sapersi adattare ed andare in giro a proporsi è essenziale!

Ti parlo come piccolo imprenditore che all'inizio si è sbattuto a destra e manca (e non è che ora io stia fermo).

settembre 5, 2011
08:58
emilia59
New Member
Forum Posts: 2
Member Since:
agosto 31, 2011
Offline

Un servizio che potresti proporre alle piccole imprese che non sono strutturate dal punto di vista commerciale, è quello di fissare e gestire gli appuntamenti della loro forza vendita.

Questa, è una necessità molto sentita da parte di coloro che hanno rappresentanti che vanno in giro a vendere.

Riuscire a gestire i venditori evitandogli molti giri inutili, permette di aumentare di oltre il 100% la produttività.

Il problema, potrebbe essere quello di far capire a certi imprenditori il valore del tuo servizio.

Ma su questo punto, devi essere bravo tu a venderti bene.

settembre 6, 2011
10:18
giacomof
Member
Forum Posts: 5
Member Since:
settembre 5, 2011
Offline

Il servizio di fissare gli appuntamenti può essere un lavoro interessante ma devi stare all'occhio perchè tante piccole imprese si comportano 'da furbetti' Laugh.

Negano il buon fine di alcuni appuntamenti che tu invece hai fissato bene e ti contestano poi le fatture alla fine del lavoro.

E' bene selezionare i clienti perchè altrimenti rischi di investire in alcuni contratti e poi vederti non pagare parte delle fatture.

settembre 7, 2011
12:18
emilia59
New Member
Forum Posts: 2
Member Since:
agosto 31, 2011
Offline
10

Per ovviare a queste FURBATE , puoi stabilire nel contratto delle penali nei confornti del cliente nel caso in cui ti venissero segnalati ERRONEAMENTE  dei mancati appuntamenti.

Così, almeno a nessuno gli viene in mente di dire che il rappresentante è andato a vuoto ad un appuntamento fissato anche perchè tu gli ricordi al cliente, al momento di stipulare il contratto che effettuerai dei controlli campione sulla qualità del servizio in cui verificherai indirettamente che gli appuntamenti siano stati fissati con precisione.

Ti devi per forza cautelare nei confronti dei FURBASTRI.

settembre 8, 2011
09:26
sandro
Member
Forum Posts: 34
Member Since:
agosto 23, 2011
Offline
11

Ti posso segnalare un paio di esempi che ho avuto modo di conoscere.

Un'azienda che vende abbigliamento porta a porta previo appuntamento telefonico e ha cercato un call center per farsi gestire gli appuntamenti.

Alcuni professionisti nel settore della sicurezza e delle certificazioni che si sono appoggiati ad un call center per fissare appuntamenti e presentare i propri servizi e poter aumentare così il proprio giro di affari.

Sono convinto che ovunque puoi trovare questi potenziali clienti.

settembre 8, 2011
09:26
sandro
Member
Forum Posts: 34
Member Since:
agosto 23, 2011
Offline
12

Ti posso segnalare un paio di esempi che ho avuto modo di conoscere.

Un'azienda che vende abbigliamento porta a porta previo appuntamento telefonico e ha cercato un call center per farsi gestire gli appuntamenti.

Alcuni professionisti nel settore della sicurezza e delle certificazioni che si sono appoggiati ad un call center per fissare appuntamenti e presentare i propri servizi e poter aumentare così il proprio giro di affari.

Sono convinto che ovunque puoi trovare questi potenziali clienti.

settembre 8, 2011
11:30
giacomof
Member
Forum Posts: 5
Member Since:
settembre 5, 2011
Offline
13

Puoi provare anche a rivolgerti a 'clienti inusuali' per un call center ma in tempi di cambiamenti globali, un tentativo puoi sempre farlo.

Pensa ad esempio a giovani studi di commercialisti od avvocati che cercano clienti od altro genere di professionisiti.

Ovviamente, le chiamate non devono avere il solito tono di quando si vende un contratto telefonico od una confezione di vini.

Devi fare dei sondaggi per capire se c'è da parte di aziende la necessità/la voglia di provare un servizio od una determinata consulenza senza impegno e senza 'mettere in piazza' sin da subito il nome del consulente.

Provare a battere strade nuove, magari può portare a risultati interessanti.

settembre 19, 2011
10:25
gino1972
Member
Forum Posts: 8
Member Since:
agosto 30, 2011
Offline
14

All'inizio, non potendo mettere in piedi una struttura con costi fissi elevati,  puoi anche basarti in casi limitati su collaborazioni con alcuni operatori che lavorano anche dal proprio domicilio.

Certamente non puoi gestire in questo modo lavori importanti ma alcune piccole commesse all'inizio, possono sicuramente essere anche seguite utilizzando formule collaborative esterne.

ottobre 2, 2011
13:49
erma
New Member
Forum Posts: 1
Member Since:
settembre 28, 2011
Offline
15

Per partire, dovresti cominciare a diventare tu stesso il tuo primo cliente.

Cioè, è necessario che tu cominci a fare chiamate per cercarti i primi clienti.

Prova a selezionare quelle piccole imprese commerciali che nella tua zona ci sono.

Le contatti e proponi loro i tuoi servizi.

Questo, è il modo per farsi conoscere e cominciare a lavorare.

Per i collaboratori, appena hai acquisito i primi lavori, stabilisci una retribuzione che tenga conto anche dei risultati ottenuti attraverso premi ed incentivi.

ottobre 3, 2011
08:42
sonia
New Member
Forum Posts: 1
Member Since:
settembre 28, 2011
Offline
16

Salve sono una ragazza di 29 anni ed ho lavorato per brevi periodi in un call center.

Mi piacerebbe valutare l'opportunità di mettermi in proprio aprendo un mio piccolo ufficio ed offrendo questi servizi.

Purtroppo, non conosco le tariffe e le modalità di pagamento adottate.

Vorrei farmi un'idea se un progetto di questo tipo sia interessante e redditizio.

Quali sono le modalità di pagamento (i tempi ed i parametri adottati) per questo settore?

Grazie

ottobre 15, 2011
09:53
gino1972
Member
Forum Posts: 8
Member Since:
agosto 30, 2011
Offline
17

Per quanto riguarda il compenso di un piccolo center, questo è sempre più legato ai risultati ottenuti.

In merito ai clienti da trovare, potrebbe risultare interessante rivolgersi con proposte mirate  a quelle piccole e medie  imprese che in tempi di 'magra', non possono permettersi addetti a servizi di marketing e proporre loro di studiare qualcosa insieme che poi, se in futuro la medesima proposta ottenesse il riscontro dovuto, potrebbe essere estesa anche ad altre attività simili.

aprile 16, 2012
10:25
mariac
Member
Forum Posts: 240
Member Since:
agosto 11, 2011
Offline
18

I due servizi che i piccoli call center stanno gestendo maggiormente in questo momento sono :

 

marketing e vendite, cioè trovare clienti e lavoro per le imprese;

recupero crediti e solleciti.

maggio 26, 2012
11:06
mariac
Member
Forum Posts: 240
Member Since:
agosto 11, 2011
Offline
19

Ripensando ai bassi margini con cui operano i piccoli call center che spesso lavorano in sub – sub appalto, forse sarebbe una bella idea quella di creare un consorzio di piccoli call center e presentarsi sul mercato 'associati' per strappare condizioni migliori.

Il rischio altrimenti, è quello di non riuscire a sopravvivere.

maggio 29, 2012
15:57
ruby
Member
Forum Posts: 322
Member Since:
agosto 5, 2011
Offline
20

mariac ha scritto:

Ripensando ai bassi margini con cui operano i piccoli call center che spesso lavorano in sub – sub appalto, forse sarebbe una bella idea quella di creare un consorzio di piccoli call center e presentarsi sul mercato 'associati' per strappare condizioni migliori.

Il rischio altrimenti, è quello di non riuscire a sopravvivere.

L'idea è buona ma c'è una 'polverizzazione' di queste strutture e similarmente a come già avviene in altri campi di attività, c'è molto individualismo e poca o nessuna collaborazione fra piccoli imprenditori.

Ognuno, è impegnato nella sua personale lotta di sopravvivenza giorno per giorno e non ha in molti casi, una visione così 'aperta'.

Forum Timezone: UTC 2

Most Users Ever Online: 55

Currently Online:
8 Guest(s)

Currently Browsing this Page:
1 Guest(s)

Top Posters:

serena: 360

ruby: 322

palmiro: 288

mariac: 240

musta: 165

giove: 161

Member Stats:

Guest Posters: 0

Members: 1381

Moderators: 0

Admins: 3

Forum Stats:

Groups: 10

Forums: 40

Topics: 465

Posts: 3835

Newest Members: united group, maria parsani, Pink Punk Luxury Style, nregansshir, eydebg, rymerbrya

Administrators: cristea (11), figoli (0), amministratore (12)

Chi siamo

Affaripropri pubblica foto e video presi dalla Rete Internet facendo attenzione a non violare diritti d'autore.

Nel caso ravvisiate utilizzo improprio di testi ed immagini, scriveteci e provvederemo immediatamente alla rimozione del materiale.