Trasferirsi all’estero per cambiare vita.

novembre 6, 2020 | Fare business all'estero

Fare business da distanza. Dallo smartworking allo smart business?

Nel 2020 con il primo ‘grande lockdown’ della storia, ha fatto la sua comparsa nel nostro vocabolario un termine tipicamente anglosassone in maniera quasi costante, giorno dopo giorno e che a seguito di mesi e mesi di ‘martellamento’ mediatico, si può dire che ormai sia entrato a far parte a tutti gli effetti del nostro linguaggio quotidiano : lo smartworking.
Quello che una volta si chiamava più semplicemente : ‘lavoro da casa’, ‘lavoro a domicilio’ oppure, in maniera più tipicamente tecnologica : ‘telelavoro’, è diventato così lo ‘smartworking’, offrendogli pertanto un taglio che insieme è: tecnico, smart e global, il tutto, all’interno di un’unica parola.
Un significato forse improprio se lo paragoniamo al reale contenuto-definizione specifico dal punto di vista della competenza-attività lavorativa, nel caso si voglia essere precisi sino in fondo.
In ogni caso, sotto l’aspetto prettamente sostanziale, il risultato finale è che centinaia di milioni di persone al mondo : dall’Europa, all’Asia, all’America, ecc., si sono abituate a svolgere quelle mansioni lavorative che prima venivano esercitate presso la sede dell’attività, direttamente dal proprio domicilio.
Le conseguenze di questo mutamento globale che ha interessato numerosissime competenze professionali, ovviamente, sono state enormi sotto ogni punto vista :
in relazione ai settori interessati, alle modalità di rapportarsi con colleghi, superiori e/o sottoposti, nonché, per tutto quel ‘mondo’ economico e sociale che è stato coinvolto : dalle mense, ai trasporti, alle attività commercaili, alla logistica, alla vita sociale, ecc..
Nulla è più come prima ed indietro non si torna di certo!

Nomadismo nel business. Gestire business da paradisi fiscali.

E’ evidente che se le persone (oltre che le imprese, istituzioni, ecc.) si abituano ad un mutamento di tal portata nel giro di pochissimo tempo, la formula e le conseguenze di questi cambiamenti, si estenderanno per forza anche ad altri comparti con rapidità.
Sempre più soggetti (di età, provenienza, competenze, ecc., differenti fra loro) a questo punto, valuteranno di spostare la loro residenza da località affollate, costose e caratterizzate da una serie di caratteristiche negative : caos nei trasporti, alto costo della vita, elevata tassazione, clima non piacevole, ecc. che porta di conseguenza ad avere meno tempo per se stessi, meno reddito disponibile, inferiore qualità della vita, ecc., verso ulteriori aree geografiche che hanno caratteristiche ambientali, sociali, fiscali, ecc. del tutto diverse, spesso, situate distanti centinaia od addirittura migliaia di chilometri dall’attuale residenza.
L’obiettivo di questi ‘nuovi nomadi’ è quello di riuscire ad esercitare le medesime attività ma anche la gestione di business, investimenti, ecc. in modalità del tutto diversa dal passato, cioè, a distanza.
La ricerca di una vita migliore, di opportunità maggiori, ecc., è insita nell’animo umano da sempre.
Se l’ambiente in cui si viveva, lavorava, ecc. precedentemente, è venuto ad offrire improvvissamente molti meno vantaggi rispetto al passato(o comunque, se ne prende atto) e contestualmente, si aprono nuove opportunità di fare le stesse cose ma a distanza, da altre zone maggiormente gratificanti da vari punti di vista, è evidente che saranno in tanti quei soggetti che valuteranno dei cambiamenti e trasferimenti proprio verso altre nuove località che prospettano alternative allettanti.
Anche risparmiare sul carico fiscale del proprio reddito, dagli impieghi di capitale, può costituire un importante stimolo a spostarsi verso altri lidi.

Trasferirsi all’estero per cambiare vita. Le considerazioni da fare oggi rispetto al passato.

E’ chiaro che siamo ancora nel bel mezzo di una fase di grande transizione e non è possibile attualmente comprendere gli effetti di queste trasformazioni, anche se molto, già risulta già evidente.
Tante località(paesi, isole, regioni lontane, ecc.) che sino ad ieri erano considerate valide esclusivamente per effettuare una vacanza, come meta di svago, ecc,, potrebbero diventare anche delle aree ideali in cui trascorrere una vita(o una parte di essa) e dalle quali, poter gestire le abituali attività di investimento, professionali ed addirittura amministrare imprese a distanza con successo.

Articoli correlati:

  • Società anonime.Società anonime. La fine dei paradisi fiscali. Gli accordi sottoscritti (o prossimi ad entrare in vigore) fra la maggior parte dei paesi mondiali e quelle che una volta venivano considerate nazioni – […]
  • Trasferirsi all’estero.Trasferirsi all’estero. Basta me ne vado. La scelta di mollare ed andare a vivere all'estero. Il sentimento di stanchezza e la voglia di mollare tutto per trasferirsi all'estero, coinvolge ormai un pubblico di […]
  • Aprire un’attività all’estero.Aprire un’attività all’estero. Trasferirsi all'estero. Avviare un business all'estero. L'Italia(ma non solo) appare ai nostri occhi come un grande lago dove da una parte giungono una seria sempre più numerosa di […]
  • Nomadismo digitale.Nomadismo digitale. Spostarsi all'estero. Lavorare da altri paesi. Ritorniamo a parlare di nomadismo digitale e più nello specifico, di spostamento della propria residenza in altri paesi con […]
  • Aprire un’impresa in Romania, delocalizzare in India o trasferirsi a vivere e lavorare all’estero.Aprire un’impresa in Romania, delocalizzare in India o trasferirsi a vivere e lavorare all’estero. Buongiorno, Oggi presentiamo la rubrica 'fare business all'estero'. Affaripropri.com dispone di molti collaboratori in numerosi paesi del mondo (Romania, India, Argentina Messico, […]
  • Vivere all’estero.Vivere all’estero. Buon lunedì, per la prima volta, dopo decenni, stiamo assistendo ad una vera e proprio fuga dal Belpaese. Centinaia di migliaia di italiani hanno lasciato la Nazione negli ultimi 4 […]

Altri articoli :


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /web/htdocs/www.affaripropri.com/home/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273