Quanto si guadagna con un sito.

December 12, 2015 | Finestra sulla Rete

Guadagnare con le nicchie. Ma davvero è possibile?

Ogni giorno nascono progetti Web, start up on line, blog dedicati ai più svariati argomenti, forum di settore, social network alternativi, ecc., in ogni lingua e paese.

Poi, se andiamo a verificare quanti di questi progetti dopo due o tre anni sono ancora realmente operativi(per non dire redditizi), ci rendiamo conto che il risultato è davvero modesto, anzi, per nulla positivo se paragonato alle iniziative imprenditoriali tradizionali!

Creare un business on line. Tutto bello e tutto semplice?

Ancor oggi purtroppo, si tendono ad avviare delle iniziative Web con la convinzione (oppure semplicemente autoconvincendosi) che sia soltanto sufficiente l’entusiasmo, le proprie risorse personali, l’aiuto di qualche amico e conoscente, ecc., per riuscire nell’intento.

In realtà, la concorrenza on line ha raggiunto dei livelli davvero eccezionali e l’affollamento di offerta che ormai si trova in ogni comparto, dovrebbe per lo meno spingere ogni imprenditore e/o sviluppatore di nuove iniziative Web a verificare i reali spazi a disposizione e le formule da utilizzare per riuscire a creare il progetto che si intende portare avanti.

Il mito della nicchia.

Dedichiamo questo post al business on line ed alle tante leggende/supposizioni per cui sarebbe possibile fare i soldi in Rete grazie alle nicchie ed ai segmenti specifici, cioè, sviluppando dei progetti di business orientati a nicchie, talvolta anche molto piccole.

In teoria infatti, puntare ad una nicchia, consente di concentrare le proprie risorse su un obiettivo più limitato e quindi, più facilmente gestibile e così, piuttosto che sprecare risorse ed energie su comparti e settori troppo ampi, non è affatto un consiglio sbagliato in termini generali identificare una nicchia e creare intorno ad essa un progetto specifico!

Ma davvero è solo sufficiente identificare una nicchia?

Vediamo ora come a parte la nicchia da definire, siano necessarie tutta una serie di approfondimenti ulteriori prima di dare per scontato la fattibilità di un business on line.

Oltre alla identificazione di una nicchia, serve anche comprendere :

come riesco a monetizzare con il mio progetto, magari anche creando un modello di compensazione flessibile e nuovo?

Gli altri progetti presenti su quella nicchia, come stanno comportandosi (le loro strategie, i loro guadagni, ecc.)?

Le risorse necessarie per il raggiungimento dei mie obiettivi ci sono?

In cosa consiste il valore aggiunto della mia proposta rispetto alle altre iniziative?

Quali sono i tempi necessari per riuscire a cominciare a guadagnare realmente?

Ecc..

Ovviamente, non sempre è possibile dare una risposta chiara a queste domande (ed a quelle che non abbiamo inserito) ma almeno bisognerebbe cercare di affrontare questi quesiti con un po di impegno al momento della progettazione.

5index

Guadagnare con le nicchie. Quanto rende una nicchia.

Spesso, come in ogni progetto, si tende a dimenticare che i tempi di ‘ritorno’ (nel senso della possibilità di acquisire un pubblico e magari una compensazione) variano notevolmente da settore e settore.

Quindi : è bene evitare di generalizzare quando si parla di nicchie come aree di mercato e di possibile business.

Non tutte le nicchi sono uguali.

Si parla astrattamente di nicchie ma poi, ci si dimentica che ogni nicchia, ogni pubblico(ogni mercato) è diverso dall’altro per :

dimensione;

capacità di generare profitti;

qualità del pubblico;

risorse e tempo necessario per far ‘attecchire’ un progetto;

ecc..

Continuiamo nella prossima puntata per approfondire questo tema.

Continua.

Articoli correlati:

Other posts :


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /web/htdocs/www.affaripropri.com/home/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273