Aprire un’agenzia immobiliare solo affitti.

febrero 26, 2014 | Hacer negocios

Nel mercato immobiliare immobiliare nazionale, seriamente colpito dalla crisi già da qualche anno(calo delle vendite e dei prezzi delle case), le agenzie immobiliare che continuano ad operare sulla compra e vendite di immobili, ‘ammettono’, seppur con rassegnazione che dopo anni, sono tornate ad occuparsi di affitti, cioè, anche delle locazioni nel segmento residenziale.

Il calo delle vendite, ha infatti obbligato molte agenzie immobiliari a ‘prendere tutto quello che passa’ per far fronte alle spese ordinarie (che bisogna coprire) ed ai necessari guadagni da ‘portare casa’.

In effetti, il settore degli affitti, per molte agenzie, è stato visto in passato come un segmento di cui disfarsi o comunque, mantenerlo solo per i clienti considerati migliori (per evitare che si potessero poi rivolgere altrove).

images

Aprire un’agenzia immobiliare per gli affitti. Un segmento specifico.

Accanto però alle agenzie immobiliari tradizionali, cioè quelle che seguono solo il filone delle ‘vendite’, è andato formandosi un piccolo segmento portato avanti da alcune agenzie immobiliari specifiche che da qualche anno operano prevalentemente sulla locazione.

Occorre premettere che il settore degli affitti, da sempre rappresenta un business importante (anzi primario) nel mercato immobiliare delle case vacanza.

Per quanto riguarda il residenziale invece, durante il boom immobiliare sino al 2007, la maggior parte delle agenzie immobiliari tendeva a snobbare questo tipo di operazioni.

Negli anni scorsi, sono nate e si sono diffuse in maniera crescente anche una tipologia di agenzie immobiliari che operano solo nel segmento degli affitti.

Alcune di queste agenzie, appartengono a reti in franchising, altre, sono del tutto indipendenti e spesso, rappresentano la costola di altre agenzie tradizionali ben inserite in alcune aree territoriali, avviate con l’obiettivo di gestire anche quei clienti che richiedono contratti di locazione (evitando così di perdere questi contatti che in futuro potrebbero portare a nuove vendite) e canalizzando questi clienti verso un ufficio creato ad hoc che segue solo gli affitti.

Avviare un’agenzia immobiliare nel settore affitti. L’organizzazione.

Da punto di vista strutturale(dell’organizzazione interna), non cambia molto gestire questo tipo di agenzia rispetto alle altre.

L’attività si avvale di acquisitori e collaboratori che seguono i vari clienti e contemporaneamente, l’agenzia deve gestire la parte promozionale, per accrescere la visibilità delle proposte e delle case acquisite da offrire ai vari richiedenti che si presentano in ufficio.

Se da una parte, l’attuale situazione di mercato permette di gestire una domanda maggiore nel campo delle locazioni (in quanto ci sono meno persone riescono ad accedere all’acquisto e quindi, ripiegano sull’affitto), dall’altra, i costi fissi per questo tipo di impresa sono similari a quella di un’agenzia tradizionale (spese dell’ufficio, imposte, promozione, ecc.) mentre gli incassi, sono certamente minori se paragoniamo il tipo di prestazioni offerte.

Come aprire un’agenzia immobiliare di solo affitti. Gli introiti.

L’agenzia immobiliare offre servizi di mediazione e quindi, viene retribuita con il pagamento di una somma pari ad uno o due mesi di affitto da parte sia del titolare dell’immobile che anche dell’inquilino.

Il limite quindi di un’agenzia immobiliare che opera solo sugli affitti è costituito dalla necessità di dover fare ‘grandi numeri’, affittando una quantità di immobili consistente ogni mese.

Ci sono anche una serie di servizi aggiuntivi che l’agenzia può vendere :

perizie, assicurazioni sui pagamenti dell’affitto, gestione di alcuni servizi per conto del titolare dell’appartamento, ecc..

Aprire un’agenzia immobiliare di solo affitti. Il mercato.

Come abbiamo evidenziato poco sopra, esiste un mercato potenziale (numerico) elevato.

Si tratta ovviamente di saper quantificare i ‘numeri’, sia in termini di potenziali clienti presenti in una determinata area (in cui si intende aprire) in rapporto anche alla concorrenza presente ed ai ‘prezzi’ di riferimento nella zona.

Infatti, il giro di affari da considerare è importante in quanto l’agenzia ‘vive’ sulle provvigioni e quindi, sul numero di immobili affittati.

Il prodotto più richiesto è la casa ed in particolare l’appartamento.

Le tipologie di immobili maggiormente in ‘crisi’ (meno richieste) sono costituite dai fondi commerciali che attualmente in quantità elevata, rimangono sfitti.

Le aree migliori dove sviluppare questo tipo di business è rappresentato dalle zone di vacanza in cui la richiesta di alloggi in affitto rimane sempre elevata.

 

Articoli correlati:

Other posts :


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /web/htdocs/www.affaripropri.com/home/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273