Vendita diretta.

febbraio 17, 2018 | Fare impresa | No Comments

Business oggi. Vendere direttamente.

La disintermediazione nel commercio ha coinvolto centinaia di migliaia di operatori tradizionali nel corso degli ultimi anni, trasformando profondamente la ‘mappa’ esistente precedentemente del commercio ed anche il modo di fare business in generale.

Si può certamente dire che abbiamo assistito ad una vera e propria rivoluzione che ha obbligato molti operatori ad adattarsi, trasformando il loro business ed in particolare, modificando le tecniche ed i canali di vendita sino a poco tempo prima adottati, per non soccombere di fronte alle modifiche in atto.

Sempre più frequentemente, sentiamo parlare di vendita diretta in ogni comparto economico.

Per molti piccoli imprenditori, in un modo o nell’altro, ‘la strada’ della vendita diretta, è alla fine divenuta l’unico modo per poter sopravivvere e prosperare.

Vedremo in quest post di approfondire il tema, cercando di capire nel concreto con alcuni esempi cosa vuol dire vendere direttamente.

Vendita diretta aziende.

Dagli anni settanta in poi, la grande distribuzione organizzata ha preso sempre più piede, di fatto, ‘dettando legge’ anche per quanto riguarda i prezzi riconosciuti ai produttori.

Questo, ha significato però abbassare progressivamente i compensi medi riconosciuti ai vari produttori, obbligandoli a rivedere i loro processi produttivi.

Per i produttori più piccoli, dotati di minori risorse, ciò ha comportato l’obbligo di effettuare investimenti e cambiamenti non sempre sostenibili per quelle tipologie di produzioni qualitative che non potevano ‘comprimere’ i loro costi in maniera eccessiva, senza di conseguenza compromettere la redditività dell’impresa stessa.

Di conseguenza, molti ‘piccoli’ hanno provato a resistere, spesso indebitandosi e così, si sono trovati a capitolare, cessando l’attività, mentre altri, hanno finalmente capito che non si poteva più andare avanti su quella strada.

Se la grande distribuzione organizzata o i principali distributori che prima compravano i loro prodotti non erano più disposti a pagare un prezzo adeguato, allora, non serviva perdere altro tempo, occorreva battere un’altra strada del tutto nuova : quella della vendita diretta, trasformandosi da semplici produttori ad imprenditori a ciclo completo, gestendo anche la parte commerciale, reiventando la formula aziendale ed acquisendo in breve tempo nuove competenze.

Un passaggio non certo facile che per alcuni, ha rappresentato un vero e proprio salto quasi nel vuoto, abituati da decenni a limitarsi a produrre e passare la produzione ad altri, affinché essa venisse venduta successivamente.

In effetti, non ci si improvvisa ‘commercali’ ma l’alternativa a questo, era soltanto una lenta fine, strangolati dai debiti.

Vendita diretta prodotti agricoli.

Fra i primi a subire le conseguenze dei cambiamenti in atto, annoveriamo i produttori agricoli, in particolare a seguito anche della fine degli inventivi ed aiuti comunitari che hanno visto sommarsi questi due fattori critici insieme.

Finita l’era degli aiuti agli agricoltori e con una distribuzione organizzata sempre più ‘aggressiva commercialmente’, disposta a pagare sempre di meno i prodotti agricoli, decine di migliaia di produttori agricoli hanno trasformato le loro imprese, aprendosi ad ospiti, turisti, al commercio elettronico ed a forme di marketing innovativo.

A ciò, si è unito un cambiamento anche in ambito produttivo, privilegiando la qualità a scapito della quantità e puntando a segmenti di mercato ben precisi.

Aziende vendita diretta.

Se l’agricoltura costituisce senza dubbio il settore che meglio ha recepito questi mutamenti, reagendo di conseguenza, anche altri comparti economici, hanno dovuto affrontare questo problema, reiventando il proprio modello di business anche in maniera integrale.

Un cambiamento che ha richiesto rivedere la mentalità, il modo di approcciarsi e non solo le tecniche vere e proprio di produzione.

Il Web permette oggi a molti produttori artigianali di costrursi un proprio canale di vendita, bypassando la mediazione di altri.

Ciò, consente di mantenere margini di guadagno reali e gestendo direttamente i clienti, potendo offrire loro anche altre soluzioni.

Vendita diretta. Le criticità e gli altri settori.

Sicuramente siamo di fronte a cambiamenti molto forti dove però non tutto è semplice come si potrebbe pensare osservando le ‘storie di successo’.

Esistono ad esempio normative e limiti nella vendita degli alimenti verso paesi non comunitari e ciò rende difficile distribuire determinati prodotti in mercati importanti.

Cambiare il proprio modello di business richiede una trasformazione che impegna anni di lavoro e spesso, assorbe investimenti importanti.

Inoltre, anche nel Web sono nati dei veri e propri colossi che di fatto hanno creato dei veri e propri monopoli, limitando la capacità operativa (e la libertà) dei piccoli produttori.

Su questo ultimo punto però, torneremo in un altro post.

Ne vale la pena.

febbraio 7, 2018 | Redazionale | No Comments

Mi conviene? Quando occorre valutare se lo sforzo è proporzionato all’obiettivo da raggiungere. Un aspetto curioso ed interessante da osservare, presente in molte esperienze umane che vi capiterà di incrociare in svariati ambiti, è il grande dispendio di energie profuso da parte di moltepli [...]

Tenere duro.

gennaio 24, 2018 | Formazione personale | No Comments

Andare avanti o mollare? Quando a volte è meglio ritirarsi e riposizionarsi che resistere. Chi l’ha detto che bisogna sempre e comunque tenere duro in ogni occasione, in ogni momento e contesto avverso? Perché quando le cose non vanno bene, quando un progetto non volge verso l’obiettiv [...]

Una vita vera.

gennaio 14, 2018 | Formazione personale | No Comments

Perché scegliere una vita mediocre quando si può optare per una vita migliore…..? Potendo scegliere al bar di pagare un euro per bere un caffè buono ed in alternativa, sempre per lo stesso euro, prendere un caffè mediocre, cosa scegliereste? Ovvia come risposta, rispondereste in coro :  [...]

Il momento giusto.

dicembre 31, 2017 | Redazionale | No Comments

I buoni propositi : la decisione di cambiare per davvero. Come ad ogni anno, la fase che contraddistingue il periodo a cavallo fra la fine e l’inizio di un nuovo anno, è accompagnata da sempre con una serie di consuetudini ‘intramontabili’ : gli auguri, gli oroscopi, il trenino a [...]

Lavori del futuro.

dicembre 8, 2017 | Redazionale | No Comments

Attività future. Chi è davvero al riparo dei robot e delle tecnologie? Questo è il primo di una serie di post dedicato al futuro del lavoro e delle attività attuali di fronte all’avanzare dei cambiamenti tecnologici. Milioni di ‘posti di lavoro’ vengono ormai bruciati ogni anni [...]

Opportunità da cogliere al volo.

novembre 18, 2017 | Redazionale | No Comments

Treno che passa. Quando saper salire sul treno giusto e quando capire che è il momento scendere. Nella vostra vita avete sempre saputo cogliere al volo le occasioni che vi sono capitate di volta in volta nei differenti contesti? Ritenete di aver agito sempre con buon senso, accogliendo le opportuni [...]

Aprire società anonima.

novembre 11, 2017 | Fare business all'estero | No Comments

Aprire società offshore. Conviene ancora? Il crollo di richieste di questo strumento negli ultimi12 mesi a seguito delle inchieste avvenute. Ancora sino a due anni fa, l’interesse per l’apertura di società offshore, cioè, quelle situate nei cosiddetti paradisi fiscali o presunti tali, [...]

Crisi.

novembre 4, 2017 | Redazionale | No Comments

Idee per mettersi in proprio : che cosa è la crisi e come molti la stanno affrontando con idee innovative. Cos’è sta crisi? Il tema della crisi, nel senso più ampio del termine, è oggetto quotidianamente da parecchi anni di discussioni, convegni, analisi, proposte più o meno interessanti [...]

Older Entries  

Chi siamo

Affaripropri pubblica foto e video presi dalla Rete Internet facendo attenzione a non violare diritti d'autore.

Nel caso ravvisiate utilizzo improprio di testi ed immagini, scriveteci e provvederemo immediatamente alla rimozione del materiale.